30 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Festival di Sanremo 2024

La serata duetti e cover del Festival di Sanremo 2024

30 CONDIVISIONI

È finita la serata dei duetti e delle cover della 74ª edizione del Festival di Sanremo 2024. L'Ariston vola con Lorella Cuccarini, co-conduttrice con Amadeus. Doppia standing ovation per Angelina Mango all'Ariston. Ad esibirsi sul palco tutti e 30 i cantanti in gara, in ordine di uscita. Ospiti della serata gli attori nel cast di Mameli, il Dj Gigi D'Agostino, Arisa, Elena Sofia Ricci, Buy e i Jalisse. Spazio anche alla protesta degli agricoltori.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
02:04

La Top Five della quarta serata: Geolier è il vincitore della Serata Cover

Classifica
Classifica

La classifica della quarta serata dopo la somma data dal televoto, dalla votazione della Sala Stampa e della Giuria delle Radio. Inaspettatamente, Geolier che comunque era tra i favoriti, risulta primo e si aggiudica la vittoria della serata cover.

  1. Geolier e Gue, Luché e Gigi D'Alessio
  2. Angelina Mango con La Rondine
  3. Annalisa e La Rappresentante di Lista con Sweet Dreams
  4. Ghali e Ratchopper con Medley Italiano Vero
  5. Alfa e Roberto Vecchioni con Sogna ragazzo sogna
A cura di Ilaria Costabile
02:01

Geolier primo a sorpresa e l'Ariston lo fischia

Immagine

Amadeus annuncia la Top Five, ovvero i cinque i brani in classifica dopo il televoto, il voto delle Radio e della Sala stampa. Il primo classificato si aggiudica la vittoria della serata cover, sebbene tra le favorite ci fosse Angelina Mango con la sua versione de La Rondine. Il pubblico dell'Ariston non ha gradito il risultato delle votazioni e, infatti, ha fischiato l'annuncio del conduttore che ha replicato: "Il pubblico non è d'accordo".

A cura di Ilaria Costabile
01:54

I Jalisse tornano finalmente a Sanremo, dopo 27 anni ricantano Fiumi di parole

Immagine

Fiorello irrompe all'Ariston per un momento atteso, quello del ritorno dei Jalisse dopo 27 anni dalla vittoria al Festival di Sanremo, e le varie lamentele che ogni anno il duo ha avanzato per la mancata scelte delle loro canzoni in gara. Eccoli, quindi, esibirsi con la canzone che li portò sul podio, ovvero Fiumi di Parole.  A dirigere la loro esibizione ben due direttori d'orchestra: De Amicis e Beppe Vessicchio. "Grazie, grazie, grazie davvero" dice Alessandra Drusian salutando Amadeus.

A cura di Ilaria Costabile
01:47

Il direttore d'orchestra Alberto Cipolla e la scritta "Fuck Patriarcato"

Il direttore d'orchestra di BigMama, Alberto Cipolla, poco prima di iniziare la sua direzione di Lady Marmelade ha mostrato a favore di telecamere il dorso della mano sulla quale appariva una scritta in linea con l'intera esibizione, ovvero "Fuck Patriarcato". A sottolineare il messaggio la stessa BigMama che prima di lasciare il palco, insieme a Gaia, La Niña e Sissi, ha esortato le donne: "Non abbiate paura, fate sentire la vostra voce e quando serve denunciate"

A cura di Ilaria Costabile
01:35

Renga e Nek chiudono la quarta serata del Festival con i loro successi: "Belli svegli eh?"

Immagine

Ultimi cantanti in gara, all'1:30 si esibiscono Francesco Renga e Nek: "Belli svegli eh?" dicono scherzando per l'orario. I due cantano un medley delle loro canzoni più famose. Si inizia con Meravigliosa di Renga, passando per Angelo, canzone che vinse anche il Festival, e poi è il turno delle canzoni di Nek ovvero Fatti avanti amore e il gran finale con l'immancabile Laura non c'è. Renga, poi, scende dal palco dicendo: "Io ho cantato Angelo, che è per una donna che è qua" e raggiunge la figlia Iolanda seduta in platea. Nek, non è da meno: "Dopo 27 anni ci sarà anche Laura?" e velocemente scende le scale del palco.

A cura di Ilaria Costabile
01:31

Si balla con gli Eiffel 65 e Fred De Palma, dalla dance al free style: "Non nominiamo Sinner sennò si innervosisce"

Immagine

Siamo al penultimo cantante in gara, ovvero Fred De Palma. Si torna a ballare, stavolta nel vero senso della parola, sul palco dell'Ariston si assiste ad un medley dei più grandi successi degli Eiffel 65 che lo accompagnano in questa serata cover. Ogni brano è stato introdotto da barre inedite del cantante. La prima canzone è Too much of Heaven, seguito da Viaggiare insieme, per poi chiudere con il gran finale, ovvero Blu. Il cantante in uno dei suoi free style affronta anche alcuni temi che hanno scatenato polemica e infatti esordisce dicendo: "Non nominiamogli Sinner, sennò si innervosisce" un chiaro riferimento ad Amadeus e all'invito rivolto al campione dell'Australian Open, Janik Sinner.

A cura di Ilaria Costabile
01:25

Maninni canta con Ermal Meta la canzone con cui vinse Sanremo "Non mi avete niente"

Immagine

Ventottesimo cantante in gara è Maninni che canta insieme ad Ermal Meta la canzone con cui quest'ultimo vinse il Festival di Sanremo nel 2018, insieme a Fabrizio Moro, esibitosi poco fa. La canzone, per l'appunto, è Non mi avete fatto niente. Un brano che ad oggi assume un significato ancora più potente e importante.

A cura di Ilaria Costabile
01:20

La sensualità esplode all'Ariston: Big Mama, Sissi, Gaia e La Nina cantano Lady Marmelade

Immagine

"Per questo finale di serata ho scelto un abito pieno di stelle, come tutte le stelle che si sono esibite stasera" dice Lorella Cuccarini prima di presentare l'esibizione che vede salire sul palco Big Mama, accompagnata da un trio d'eccezione: Gaia, La Nina e Sissi, ex allieva di Lorella Cuccarini ad Amici. La canzone che cantano è Lady Marmelade, con innesti in napoletano grazie alla presenza de La Nina. Una performance corale riuscitissima, non solo per la scelta delle voci sul palco, ma anche per la potenza trasmessa dalla canzone, piena di sensualità. Big Mama, poi, a fine esibizione rivolge un messaggio: "A tutte le donne non abbiate paura, fate sentire la vostra voce e quando potete denunciate". 

A cura di Ilaria Costabile
01:12

Fabrizio Moro torna all'Ariston dopo l'ultima vittoria con Ermal Meta, duetta con il Tre

Immagine

Fabrizio Moro ha vinto due volte il Festival di Sanremo, la prima con Pensa, la seconda insieme ad Ermal Meta con "Non ci avete fatto niente", ma stavolta torna in veste di ospite e accompagna Il Tre nella serata cover. I due cantano alcuni dei successi di Moro, per l'appunto Pensa, Portami via, chiudendo con Il senso di ogni cosa. Un'esibizione che il pubblico ha apprezzato particolarmente e ha applaudito entusiasta.

A cura di Ilaria Costabile
01:08

Il Tre ferma l'esibizione perché non sente la musica, Amadeus: "Rimango sempre in zona"

Immagine

Il Tre ferma la sua esibizione perché, come successo poco prima a Loredana Berté, non gli arrivava il segnale per iniziare a cantare. Arriva Amadeus che chiede quale fosse il problema ed esordisce dicendo: "Rimango sempre in zona", a dimostrazione del fatto che ormai tiene tutto sotto controllo, a scanso di possibili inconvenienti.

A cura di Ilaria Costabile
01:05

La Sad e Rettore scatenano l'Ariston con Lamette

Immagine

Sul palco arrivano i La Sad che portano la loro energia sul palco dell'Ariston rileggendo una delle canzoni più rivoluzionarie della musica leggera, ovvero Lamette, con Donatella Rettore che ne fu l'interprete. Un brano che nel 1982 spopolò e salì in vetta alle classifiche. La stessa energia è ancora adesso capace di monopolizzare il palco: "Fate un applauso alla regina del palco italiano" dicono i La Sad applaudendo alla Rettore.

A cura di Ilaria Costabile
01:01

Diodato e Jack Savoretti cantori di De André all'Ariston

Immagine

Il 24esimo cantante in gara è Diodato che porta come cover Amore che vieni, amore che vai di Fabrizio De Andrè, ad accompagnarlo c'è Jack Savoretti. I due portano in scena una versione intensa, intrisa di emozione, preceduta da una breve introduzione di Filippo Timi. Il brano fu scritto nel 1966 ed è ancora oggi uno degli esempi più calzanti di quanto il cantautorato di quegli anni abbia cambiato, completamente, la visione della musica italiana.

A cura di Ilaria Costabile
00:48

Il Volo cantano i Queen con Who wants to live forever

Immagine

Siamo quasi alla fine delle esibizioni. Il Volo sono i 23esimi a salire sul palco, insieme al chitarrista di Vasco Rossi, Stef Burns, e portano una canzone che Bryan May scrisse nel 1986 e cantato poi dai Queen, divenuto uno dei brani più iconici della band ovvero Who wants to live forever. L'assolo di chitarra di Burns arricchisce ancor di più la performance canora del trio che, anche in questa occasione, mostra la bravura nel gestire un brano lontano dalla tipologia di musica che solitamente portano nei loro concerti.

A cura di Ilaria Costabile
00:43

Emma e Bresh cantano Tiziano Ferro, lui: "Il più bel gesto che sia mai stato fatto per me"

Immagine

La prossima canzone è in realtà un medley dedicato a Tiziano Ferro, con le sue canzoni più significative: Imbranato, Non me lo spiegare e Sere Nere. A cantare sul palco ci sono Emma e Bresh che, però, aggiungono anche delle barre inedite. Il cantante ha commentato così questo omaggio: "Vi abbraccio adesso, in particolare ad Emma. Io non faccio favoritismi, però il suo gesto per me è epocale. Il fatto di evocare la mia musica durante Sanremo, in un periodo nel quale sono completamente in ritirata, è stato uno dei gesti più belli che mi siano stati mai fatti nella vita. E lo dico sinceramente senza esagerare. Grazie Emma, grazie a Bresh siete troppo". 

A cura di Ilaria Costabile
00:36

Omaggio a Lucio Battisti dei Negramaro e Malika Ayane

Immagine

È il momento dei Negramaro che cantano La canzone del sole, insieme a Malika Ayane. Sulle note di Battisti il pubblico dell'Ariston canta all'unisono con gli artisti sul palco che in un crescendo di emozioni fa risuonare uno dei brani più cantanti e replicati della musica leggera italiana. Giuliano Sangiorgi poi chiede di seguirlo: "Cantiamo per Lucio, tutti" e parte il coro con "O mare nero".

A cura di Ilaria Costabile
00:23

I Gemelli Diversi cantano Mary con Mr Rain ed è standing ovation all'Ariston

Immagine

Mr Rain è il ventesimo cantante in gara, con la sua cover porta all'Ariston una delle canzoni più amate e anche intense della musica degli Anni Duemila, ovvero Mary cantata con i Gemelli Diversi, tra i primi a portare in musica tematiche delicate come la violenza domestica. Ad arricchire la performance anche le acrobazie con le Farfalle Azzurre. Sul finire del brano, poi, Mr Rain accenna la sua Supereroi che l'anno scorso lo ha portato sul podio dell'Ariston.

A cura di Ilaria Costabile
00:17

Amadeus legge la lettera degli agricoltori che si chiude in polemica

Amadeus, LaPresse, Sanremo 2024
Amadeus, LaPresse, Sanremo 2024

Amadeus, dopo aver mostrato la sua disponibilità nel supportare la protesta degli agricoltori, dopo le polemiche e i mancati inviti sul palco del Festival di Sanremo 2024, il conduttore ha letto il comunicato degli agricoltori italiani. Qui il testo integrale.

A cura di Ilaria Costabile
00:14

Mahmood omaggia Lucio Dalla e canta Com'è profondo il mare

Immagine

Mahmood è il 19esimo cantante in gara e porta sul palco dell'Ariston una delle canzoni più belle delle musica italiana, scritta e interpretata da Lucio Dalla, si tratta di Com'è Profondo il Mare. Ad accompagnarlo ci sono I Tenores di Bitti. A chiudere l'esibizione viene introdotta la voce di Lucio Dalla che arricchisce ancora di più la performance.

Con Mahmood in “Come è profondo il mare” i Tenores di Bitti Remunnu ‘E Locu hanno aggiunto una strofa tratta da una loro poesia in lingua sarda composta da 9 strofe, nello specifico cantano “Finis, de s’Oceanu violentu / Currer dias sas abbas piùs malas” che tradotto in lingua italiana significa “Sulla somma dell’oceano violento correrei le acque più feroci” Questa frase va a sottolineare la forza del sentimento, che riesce a far superare anche le situazioni più difficili, le tempeste e il mare violento della vita"

A cura di Ilaria Costabile
00:10

Dargen D'Amico con l'omaggio a Ennio Morricone e un nuovo appello: "Cessate il fuoco"

Immagine

Il 18esimo cantante in gara è Dargen D'Amico che si è cimentato in una sfida musicale, omaggiando Ennio Morricone e cantando sulle note della musica che ha fatto da colonna sonora delle Leggenda del Pianista sull'Oceano. Uno dei pezzi più noti e più belli della musica, non solo cinematografica. Sempre sulle stesse note Dargen canta alcune strofe della sua hit Dove si balla, portata proprio a Sanremo nel 2022. Ad accompagnarlo è la Babelnova Orchestra. Il cantante, poi, dopo l'esibizione si ferma nuovamente e rivolgendosi al pubblico ripropone un appello pacifista:

In questo momento dall'altra parte del mare ci sono bambini buttati sul pavimento perché non ci sono più barelle, vengono operati alla luce di un cellulare, non possiamo stare in silenzio, non possiamo, quindi cessate il fuoco

A cura di Ilaria Costabile
23:56

Con Alessandra Amoroso e i Boombadash: "Un saluto al Salento"

Immagine

È il momento di Alessandra Amoroso e il suo medley con i Boombadash, un connubio che ormai è più che collaudato, dal momento che in più occasioni hanno cantato insieme. Le canzoni sono Le radici ca tieni, Mambo Salentino Karaoke e fanno scatenare la platea.

A cura di Ilaria Costabile
23:47

L'Ariston si ferma per Angelina Mango

Immagine

Amadeus e Lorella Cuccarini, sua ex coach ad Amici, presentano la cover di Angelina Mango, la sedicesima cantante in gara, accompagnata dal Quartetto d'archi dell'orchestra di Roma. La cantante porta all'Ariston uno dei brani più amati della discografia di suo padre Pino Mango. Anche questa esibizione era tra le più attese per l'intenso carico emotivo che trasmette, tanto che il pubblico durante l'esibizione non ha potuto fare a meno di applaudire. La canzone si conclude con uno scrosciante applauso del pubblico che la giovane cantante accoglie visibilmente commossa: "Grazie mille, grazie all'orchestra, grazie e mio fratello Filippo con tutto il cuore" il pubblico si è alzato in piedi. "Angelina e il suo omaggio ad un grande papà, una delle voci più belle della musica italiana" dice Amadeus.

A cura di Ilaria Costabile
23:42

Gigi D'Agostino torna a Sanremo dopo due anni di stop, ovazione per il deejay

Immagine

È senza dubbio uno dei momenti più attesi della serata, quello di Gigi D'Agostino che suona dalla Costa Smeralda un medley dei suoi più grandi successi. Il famoso deejay era ormai da due anni lontano dalle scene, a causa della malattia di cui sui social ha raccontato il dolore e la sofferenza. Il saluto caloroso del pubblico dell'Ariston e di Amadeus: "Il capitano è tornato a farci ballare".

A cura di Ilaria Costabile
23:33

Margherita Buy e il film Volare, Elena Sofia Ricci: "Mi ha chiamata quando non stavo benissimo e mi ha risollevata"

Immagine

Margherita Buy ed Elena Sofia Ricci arrivano sul palco dell'Ariston e raccontano Volare, il primo film da regista di Margherita Buy, che nasce da una vera paura dell'attrice: "È un film in cui tutti coloro che hanno questa paura, si possono riconoscere". Elena Sofia Ricci racconta come è stato essere diretta da un'amica come è stata Margherita Buy: "Nel marzo 2021 io ero ricoverata, non stavo benissimo, non è stato un bel periodo, e lei mi ha chiamato e mi ah detto di aver scritto una sceneggiatura. E mi dice non so, se poi ti fa schifo, non la fare. Ma io stavo già resuscitando. Vorrei ringraziarla perché è stata una regista di una dolcezza incredibile, è stata bravissima". 

A cura di Ilaria Costabile
23:26

Geolier e il suo medley Strade con Guè, Luché e Gigi D'Alessio

Immagine

La gara è arrivata a metà, il quindicesimo cantante in gara è Geolier che ha portato un medley che ha chiamato Strade, in cui ha coinvolto grandi nomi della musica, il primo è Guè con cui canta Brivido. A seguire c'è Luché con cui Geolier canta O' primmo ammore, e infine a chiudere le canzoni c'è Gigi D'Alessio con Chiagne. Un medley che ha conquistato il pubblico, dalla platea si è infatti levato un urlo da parte dei fan presenti. Sul finire dell'esibizione, poi, c'è un simpatico siparietto tra Amadeus e Gigi D'Alessio: "Ma tu con lui devi parlare in napoletano, non italiano".

A cura di Ilaria Costabile
23:19

Berté continua l'esibizione con Venerus e ringrazia Pippo Balestrieri

Loredana Bertè, Sanremo 2024
Loredana Bertè, Sanremo 2024

Berté canta Ragazzo Mio, accompagnata da Venerus. L'esibizione riprende perfettamente, nonostante il piccolo incoveniente con cui si è aperta. La cantante poi ringrazia l'orchestra e successivamente aggiunge "Vorrei ringraziare una persona speciale per me, con una carezza, Pippo Balestrieri, il direttore di palco, una persona incredibile".

A cura di Ilaria Costabile
23:14

Loredana Berté non sente la musica e ferma l'esibizione

Immagine

Loredana Bertè ferma l'esibizione perché non sente la musica e non riesce a cantare. La stessa cosa accadde anche a Gianluca Grignani l'anno scorso che fu costretto a fermare l'esibizione, proprio perché non sentiva. La cantante, quindi, si ferma e chiede che le vengano sostituiti gli apparecchi. Il tutto avviene nell'arco di pochissimi secondi e infatti la performance riprende. Berté canta Ragazzo Mio, accompagnata da Venerus.

A cura di Ilaria Costabile
23:10

Da Fiorello arrivano i Jalisse: "Saliranno sul palco dell'Ariston con due direttori d'orchestra"

Immagine

Amadeus si collega con Fiorello che attende il suo momento dall'Aristonello. Lo showman siciliano non si fa fermare nemmeno dalla pioggia: "Pare che ci siano i Jalisse, che dopo 27 anni sono tornati a Sanremo. Qui c'è la sagoma, vedete, ma ci sono davvero". Dopo aver agitato un telo, annunciando che ci sarebbero stati dietro i Jalisse, e invece compare Beppe Vessicchio, lo storico direttore d'orchestra. Ma il duo c'è sul serio: "Sono qui, e per l'occasione, visto che è una serata di duetti, accadrà una cosa mai avvenuta prima, ci sarà il duetto dei direttori d'orchestra. Oltre al maestro De Amicis, ci sarà anche Vessicchio"

A cura di Ilaria Costabile
23:02

Clara canta Il cerchio della vita, con lei l'inconfondibile Ivana Spagna

Immagine

Lorella Cuccarini presenta la tredicesima cantante in gara: "La musica di questa canzone è stata scritta da Elton John, per uno dei capolavori di animazione che è Il Re Leone, e ha avuto un successo incredibile anche nella versione italiana affidata ad Ivana Spagna, si tratta de Il Cerchio della Vita". È il momento di Clara accompagnata da Ivana Spagna, insieme al coro di voci bianche del Teatro Regio di Torino.

A cura di Ilaria Costabile
22:53

Ghali si esibisce con Ratchopper, chiude cantando L'Italiano di Toto Cutugno

Immagine

Ghali è il dodicesimo cantante in gara e si esibisce con Ratchopper, noto produttore e musicista tunisino. Con lui, sebbene non sul palco, c'è sempre l'alieno Rich-Ciolino che stavolta affianca il direttore d'orchestra. L'artista canta un medley con la prima canzone dal titolo Bayna, seguita da Cara Italia, e chiude con una canzone dal grande messaggio, ovvero L'Italiano di Toto Cutugno, d'altra parte il mix di queste canzoni aveva come titolo Italiano Vero. Finita l'esibizione, poi, Ghali saluta anche la madre in platea: "Ciao mamma, ti amo"

Immagine
A cura di Ilaria Costabile
22:47

Pecco Bagnania a Sanremo: "Prima delle gare ascolto sempre la musica"

Immagine

Amadeus presenta l'ospite sportivo della serata: "È l'ospite più veloce della storia del Festival, un fuoriclasse assoluto delle due ruote, Pecco Bagnaia. Ben arrivato a Sanremo. È un luogo insolito per te, questo, ma spero ti arrivi la nostra adrenalina". Un palco diverso dal solito: "Prima di scendere il cuore batte uguale". Il conduttore ha una curiosità: "Amo il calcio vedo i calciatori con le cuffiette, ascoltano musica prima di entrare in campo. Anche voi motociclisti ascoltate la musica prima delle gare?" e il campione svela il suo segreto: "Chi più chi meno, io nel weekend di gara ascolto sempre la musica, dal mattino, la musica fa parte del mio mondo al 100%, la musica piace tantissimo in ogni contesto". 

A cura di Ilaria Costabile
30 CONDIVISIONI
759 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views