• Hai nuove notifiche!
tot. contagiati 2.390.101
18 gennaio 8.824
tot. guariti 1.760.489
18 gennaio 14.763
tot. deceduti 82.554
18 gennaio 377
L'oroscopo di oggi 19 gennaio 2021: non rivolgete la parola a Cancro e Bilancia
L'oroscopo di oggi, martedì 19 gennaio 2021, vede anche la Luna nel combattivo e duro segno dell'Ariete. In questo modo non si bilancia la durezza dei pianeti tra Capricorno e Acquario ma si amplifica la tensione e la sensazione di non riuscire a trattenere la rabbia, l'ardore, la passione ma anche il risentimento.
Cosa succede adesso e qual è la strategia di Conte per uscire dalla crisi di governo
Nel suo lungo intervento alla Camera per relazionare sulla crisi di governo, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha ribadito di considerare non più recuperabile il rapporto con Italia viva e ha fatto un accorato appello agli altri parlamentari. Non ha chiarito, però, come intende andare avanti e con quale maggioranza.
Perché la pena di morte è sempre sbagliata, la vera storia di Lisa Montgomery
Chi era Lisa Montgomery, e perché gli Stati Uniti l'hanno giustiziata? E' tornata la pena di morte, hanno ucciso Lisa Montgomery nello Stato dell'Indiana, e si tratta della prima donna giustiziata dopo 70 anni, l'undicesima persona da quando Donald Trump, nel luglio scorso, ha ripristinato la pena capitale.
La Rinascita americana di Giovanna Pancheri: "Joe Biden può cambiare gli USA"
Giovanna Pancheri, corrispondente dagli Stati Uniti per Sky, ha appena pubblicato 'Rinascita americana. La nazione di Donald Trump e la sfida di Joe Biden' (SEM). Libro che nei giorni dell'assalto al Congresso americano da parte dei sostenitori di Trump e dell'insediamento alla presidenza di Joe Biden, racconta le contraddizioni USA: "La sfida di Biden è la lotta alle disuguaglianze e alla povertà".
"Morto per un'embolia polmonare perché non era nessuno". Il figlio: "Morto per niente"
Francesco racconta che suo padre è deceduto all'ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese, per un'embolia polmonare scoperta 10 minuti prima di morire. L'uomo, secondo quanto racconta il figlio, è stato sottoposto a diversi accertamenti durante il ricovero, poi dimesso perché solo in sovrappeso:"Ho visto mio padre senza respiro senza poterlo né salutare e né dirgli ciao"
Io sono 2020. E non è tutta colpa mia
Io sono l'anno 2020 e credetemi: quello che è successo non è tutta colpa mia. Mi sono soltanto sacrificato per voi, facendovi vedere cosa state realizzando con le vostre mani. Difficilmente mi dimenticherete, ma quando tutto sarà finito riuscirete a spiegarvi come siete arrivati fino a qui?