Grasso: "Il leader del partito sono io, non D'Alema". Poi l'appello a Boldrini: "Spero venga con noi"
Intervistato da Fabio Fazio, il presidente del Senato e leader di Liberi e Uguali, Pietro Grasso, mette a tacere le illazioni che sostengono sia un candidato eterodiretto da D'Alema: "Da una vita ho posizioni di guida. Sono abituato a discutere e poi prendere decisioni. Se ne accorgeranno tutti". E poi, lancia un appello alla presidente Laura Boldrini: "Auspichiamo possa venire con noi, ma deve ancora decidere".
Differenze tra contratto di appalto e contratto d'opera
La Cassazione del 16.11.2017 n. 27258 ha stabilito che il contratto d'opera e contratto d'appalto hanno in comune l'obbligazione verso il committente di compiere a fronte di corrispettivo un'opera senza vincolo di subordinazione e con assunzione del rischio da parte di chi li esegue, la distinzione si basa sul criterio della struttura e dimensione dell'impresa a cui sono commissionate le opere, il contratto d'opera coinvolge la piccola impresa ex art. 2083 cc, il contratto di appalto postula un'organizzazione di media o grande impresa cui l'obbligato è preposto
Il fascismo è un problema: è ora di affrontarlo
L’unica risposta al fascismo, con il suo assistenzialismo senza emancipazione e la negazione di ogni conflitto, è una democrazia sociale compiuta e intransigente, che non lasci spazio alla violenza.
La crociata sbrodolata contro l'aziendalese
Nuovo allarme. La sicurezza della nostra lingua, ahinoi, è messa a repentaglio dal cosiddetto 'aziendalese', un gergo proprio delle realtà d'impresa, ricco di anglismi di difficile comprensione, se non addirittura vuoti, privi di significato. Ci sono belle ragioni per criticarlo, ma certi allarmi sono proprio sbrodolati.
Quando il disabile (incompetente) si candida: così il partito lo sfrutta per un pugno di like
Smettiamola col ritenere che i disabili siano necessariamente delle persone capaci, perché la scusa dell’ “esperienza personale” e “della vita difficile” non basta. Non abbiamo nulla in più da insegnare rispetto a chi si è fatto il mazzo: sui libri e sul campo. Nel suo campo.
Ora figlia di Riina lancia il caffè Zù Totò: che sapore avrà la speculazione su morti e mafiosi?
Maria Concetta Riina promuove in rete una nuova marca di caffè ("Zù Totò") dedicata alla memoria del padre. Il che la dice lunga sulla mancata presa di distanza dei componenti della famiglia del boss.
I diritti dei bambini sacrificati in nome delle ferie natalizie dei parlamentari
La legge sulla cittadinanza in coda al calendario di dicembre, "nel giorno del mai", per dirla con i leghisti. Il PD si arrende e non ci mette la faccia, il M5s cambia argomento, la destra esulta: cronaca di una pessima giornata per chi crede che i diritti delle persone siano più importanti dei calcoli elettoralistici.
La bandiera del Secondo Reich era lì perché amavano la musica lirica
E se la bandiera del Secondo Reich fosse stata appesa solo perché in quella camerata amavano le opere liriche della prima guerra mondiale? Troppe stranezze nella ricostruzione dei media. E anche Cristo, in fondo, potrebbe essere morto per il troppo sonno. Una colossale fake news.