• Hai nuove notifiche!
tot. contagiati 2.888.923
26 febbraio 20.499
tot. guariti 2.387.032
26 febbraio 11.714
tot. deceduti 97.227
26 febbraio 253
Carlo Verdone è la carezza della memoria: "Racconto lo stupore della vita"
Intervista a Carlo Verdone in occasione dell'uscita del suo ultimo libro 'La carezza della memoria' edita da Bompiani. Dalla rivoluzione degli attori comici della sua generazione alla situazione di Roma, passando per le band musicali predilette e il ruolo della memoria: "Questo libro è una delle cose più importanti della mia carriera".
Morto Matteo Bonforte, il 24enne ballerino coraggioso malato di leucemia: "Sei stato un eroe"
Addio a Matteo Bonforte, il 24enne siciliano, malato di leucemia. Il suo sogno era quello di riprendere presto a ballare. Ha raccontato a fanpage.it la sua testimonianza e ha lanciato messaggi di speranza e di coraggio. Tanti i messaggi di cordoglio nei social: "Sei stato un eroe, vola alto maestro, ballerai per tutta la vita"
Mario Draghi ha l'ambizione di cambiare l'Italia per sempre. E non è detto sia una buona notizia
La giornata di oggi ha chiarito che a Palazzo Chigi abbiamo un uomo con un'ambizione enorme, con poco tempo a disposizione ma con gli strumenti per realizzare compiutamente una rivoluzione. Non sappiamo se ciò sia o meno una buona notizia. Il fatto che i partiti non si siano ancora accorti di nulla e continuino a trattare Draghi come il santo protettore della sopravvivenza del sistema, invece, è sicuramente una cattiva notizia.
Con Draghi anche Comunione e Liberazione torna al governo
Da Cartabia a Giorgetti, da Giovannini a Brunetta, da Gelmini a Carfagna: sono molti i ministri del nuovo governo ad aver frequentato gli ambienti di Comunione e Liberazione. D'altronde fu lo stesso Mario Draghi a presentare un intervento, dal sapore programmatico, proprio alla giornata inaugurale del Meeting di Rimini 2020.
Il dramma delle foibe: tutto quello che devi sapere per non essere fregato dalla propaganda
Il 10 febbraio è il Giorno del Ricordo. E' una modalità di commemorazione che ogni anno "rischia di far passare i fascisti per vittime, e quel che è peggio tutte le vittime per fascisti". Questo pezzo vuole riportare un po' di ordine, dando voce agli storici, parlando del reale numero dei morti e del contesto in cui sono maturati gli scontri sul confine orientale.