Responsabilità del locatore per danni verso il conduttore provocati da un terzo
Cassazione del 26.6.2018 n. 16826 ai fini della responsabilità del locatore verso il conduttore se un terzo arreca, col proprio comportamento illecito, pregiudizio al godimento del conduttore, la molestia è di fatto e il conduttore può agire direttamente contro il terzo ai sensi dell'art. 1585 comma 2 cc, pur persistendo, al riguardo, autonoma e concorrente legittimazione ad agire in capo al locatore
Di Maio: "Il lato oscuro dello Stato rema contro di noi, ci attacca diffondendo menzogne"
In una lunga lettera inviata ai parlamentari eletti con M5S e diffusa su Facebook, Luigi Di Maio spiega: "Siamo chiamati a fare una scelta molto più importante: dobbiamo decidere se avere il coraggio di stravolgere gli schemi e superare i dogmi del passato, oppure adeguarci a quello che i parrucconi di questo Paese sostengono, nulla di quello fatto negli ultimi 20 anni".
"Dimergolare": una parola da riscoprire
Ci sono certe azioni che facciamo tutti, quotidianamente, a cui non sappiamo dare un nome e che perciò notiamo a stento. Oggi ne vediamo una incredibile, una mossa delle mani che abbiamo sempre pronta, descritta da un verbo preciso, per quanto desueto, di antica ascendenza latina, di splendida suggestione rurale.
Aquarius2, la lezione di Msf e SOS Mediterranée: riconsegnare migranti alla Libia è un crimine
Medici Senza Frontiere e SOS Mediterranée, che operano a bordo della nave Aquarius, fanno sapere di essersi rifiutate di consegnare alla Guardia Costiera libica 11 migranti salvati in mare. La Libia non può essere considerata un porto sicuro, lo dice la Ue, lo dicono i giudici italiani e lo urla la nostra coscienza.
Alessandro e quel bus senza pedana che lo lascia "a piedi" con l'amichetto
Dalla compagnia “Seta”, ad oggi, nessuno si è ancora fatto vivo. E nel frattempo, un sacco di cittadini continuano ad essere privati della libertà di girare dove vogliono, in qualunque momento, senza complicazioni o burocrazie inutili. Che poi, questa storia, ci ricorda che con le risorse economiche un mezzo all’avanguardia si può sempre acquistare, l’empatia no.
Salvini e i 49 milioni in 76 anni: provate a chiedere lo stesso trattamento alla vostra banca
Ma il punto sostanziale non è la questione economica della vicenda giudiziaria: ciò che dovrebbe indignare (e invece vedrete che anche questa volta passerà sotto silenzio da parte della maggioranza) è che un governo che si rivende (e il ministro dell'interno Salvini ne è il protagonista principale) come sceriffo senza pietà contro i furbi e i delinquenti proprio oggi non riesca a proferire parola su questo.