Giovanni Falcone non c'è più, cancellato da chi oggi fa finta di commemorarlo
Se ci si guarda intorno oggi nel giorno in cui si celebra Giovanni Falcone in fondo Falcone non c'è più. I suoi scritti, il suo agire, le sue parole sono tradite nei fatti di questo tempo. Se Falcone non esiste più perché quelli che si sono impegnati tanto insistono nel commemorarlo? Potete lasciare perdere, no?
Di Battista contro Mattarella: "Un governo c'è e rappresenta i cittadini, anche se a lei non piace"
L'ex deputato Di Battista critica l'atteggiamento del capo dello Stato: "Il Presidente Mattarella ha prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica ovvero ai cittadini ai quali appartiene la sovranità. Per settimane, in una fase delicatissima dal punto di vista istituzionale, ha ricordato ai partiti politici le loro responsabilità e ha insistito sull'urgenza di formare un governo nella pienezza delle sue funzioni. Ebbene, finalmente, una maggioranza si è formata, una maggioranza che piaccia o non piaccia al Presidente Mattarella o al suo più stretto consigliere, rappresenta la maggior parte degli italiani".
Legittimazione a impugnare il matrimonio contratto dall'incapace
La Cassazione del 28.2.2018 n. 4653 ha affermato che il coniuge incapace di intendere o di volere, non interdetto, è il titolare esclusivo del potere di decidere se impugnare il proprio matrimonio (art. 120 cc), diversamente il matrimonio dell'interdetto può essere impugnato da tutti coloro che abbiano un interesse legittimo. La trasmissibilità dell'azione di impugnazione del matrimonio agli eredi ex 127 cc è una eccezione e si deve escludere la possibilità di una interpretazione estensiva o analogica dell'art. 127 cc.
Philip Roth è morto, i suoi romanzi vivranno per sempre
Il cuore di Philip Roth ha smesso di battere a 85 anni in una stanza d'ospedale a New York. La sua penna, come lui stesso aveva dichiarato, aveva scaricato l'inchiostro già da qualche anno. Per fortuna, se lo scrittore di Newark non c'è più, restano i suoi libri. Bisogna ringraziare il Dio della Letteratura che gli ha concesso il talento per riuscire a scriverli.
Che differenza c'è tra il "rimorso" e il "rimpianto"?
Quando ci guardiamo indietro, le scelte della nostra vita non ci si presentano come una serie perfetta, anzi. Quasi nessuno, col senno di poi, le inanellerebbe tutte allo stesso modo, eviterebbe qualcosa, si butterebbe in qualcos'altro. I sentimenti d'impossibile nostalgia che crescono introno a queste scelte si possono ricondurre a due generi: rimorso e rimpianto. Spesso accostati, spesso confusi, ma radicalmente diversi.
Il "contratto di governo" Lega-M5S è populismo penale che calpesta il diritto e i diritti
Il contratto (che contratto non è) di Salvini e Di Maio propone un "sistema giustizia" più efficiente (senza spiegare come) ma anche criminalizzazioni generalizzate, pene più dure, licenza di uccidere sotto il nome di legittima difesa. È davvero accettabile negare principi giuridici con il pretesto della sovranità popolare?
Quanto dobbiamo preoccuparci per il "governo del cambiamento" Lega - M5s?
La bozza di contratto di governo è assolutamente credibile, nel senso che rispetta in pieno quello che è il terreno comune su cui può nascere un esecutivo giallo-verde. Un governo del fare, dai tratti fortemente autoritari e con politiche illiberali, in cui il consenso popolare sia usato come un grimaldello per scardinare prassi e consuetudini. Ma soprattutto, per cementare i due elettorati intorno a una ideologia aggressiva ed escludente, che riscrive completamente l'approccio a temi come immigrazione, giustizia, rapporti col mondo islamico, difesa personale.