Divieto di acquistare il bene oggetto dell'esecuzione forzata ex art 1471 cc
Cassazione 13.2.2019 n 4149 il divieto di acquisto per il pubblico ufficiale per i beni venduti per suo ministero ex 1471 cc, si applica nell'espropriazione forzata a tutti i soggetti che concorrono o possono concorrere alla procedura: al giudice dell'esecuzione ed ai suoi sostituti occasionali od istituzionali; il divieto non si applica agli altri magistrati in servizio presso lo stesso tribunale che procede alla vendita, che nello sviluppo della procedura non sono stati coinvolti
Pasqua in italiano, Easter in inglese: perché hanno nomi così differenti?
Easter è il nome inglese della Pasqua, l'abbiamo imparato poco dopo "the cat is on the table". Ma probabilmente non ci siamo domandati perché sia un nome così diverso, anche se la festa è la medesima. In particolare inglese e tedesco usano un nome che ha un'origine diversa rispetto a quella da cui provengono i più diffusi nomi europei della Pasqua. C'entra una divinità pagana.
Il calcolo Inps rivela ai beneficiari la verità sul reddito di cittadinanza
Sul sito dell'Inps è possibile verificare l'importo del sussidio di integrazione reddituale ma, a conti fatti, sono in molti a restare delusi e lamentarsi sui social. La legge però è chiara: i 780 euro continuamente citati dal ministro Di Maio riguardano solo nuclei familiari con più di due figli minorenni o con disabili a carico, sempre che non ricevano già altri aiuti.
Salvini-Murgia: chi è la scrittrice che ha demolito il ministro (dopo Mahmood e Rami)
Il post su Facebook di Michela Murgia per difendersi dall'attacco di Matteo Salvini evidenzia una falla che il potente sistema comunicativo del ministro dell'interno fa difficoltà a nascondere: dal confronto tra i curriculum dei due, emerge con chiarezza ed evidenza che il radical chic è Salvini.
Catania, la disperazione di Giovanni: "Io, papà disoccupato. Senza dignità, ho pensato al suicidio"
L'appello di Giovanni Zuccarello, papà disoccupato di 21 anni di Catania, alla disperata ricerca di un lavoro per garantire un futuro alla sua piccola famiglia. "Ho pensato di farla finita perché è difficile dire sempre di no al proprio bambino. Aiutatemi a realizzare il mio sogno di uomo e di padre".
Per dimenticare Notre Dame ci bastano 24 ore
Siamo europei ogni volta che succede una tragedia, ma per il tempo necessario a dimenticarla. Mediamente bastano 24 ore, che possono aumentare se ci sono stati dei morti, o diminuire se in fumo va soltanto Notre Dame. E solo quando ci accorgeremo che il sentimento europeo non sarà più ancorato a una tragedia, o a due giri completi delle lancette dell'orologio, allora saremo davvero cittadini d'Europa.
Tre tragedie sul lavoro in un giorno: dove sono i difensori dei morti italiani?
Ieri tre morti sul lavoro nel ricco Nord-Est che non hanno fatto notizia. Uno per l'impatto con un rullo alimentare. Uno per il rovesciamento di una macchina operatrice. In Friuli un operaio è morto schiacciato da una gru. Tre morti in un giorno sarebbero all'incirca un migliaio di morti all'anno, numeri da strage che invece finiscono relegati tra i trafiletti di pochi giornali. Dico, dove sono gli italiani per gli italiani?
Il guanto che dà voce ai disabili: è progettato dai bambini e costa solo 14 euro
Le classi terza A e terza B dell’Istituto Comprensivo Biella 3 hanno realizzato insieme agli studenti dell'IIS 'Gae Aulenti' un guanto tecnologico a bassissimo costo in grado di far pronunciare, a persone con disabilità verbali importanti, delle frasi che esprimono bisogni primari attraverso specifici movimenti della mano.
Questo non è un Paese per razzisti. Per ogni Mimmo Lucano ci sono una, cento, mille Riace
A Riace c’è in gioco un modello di umanità e di giustizia che va ben oltre i codici e sconfina nell’etica. Chissà in quanti si sono chiesti da dove venga il nome dell'inchiesta che si è abbattuta sul sindaco di Riace: "Xenia" (in greco antico: ξενία, xenía) riassume il concetto dell'ospitalità nel mondo greco antico, della cui civiltà costituiva un aspetto fondamentale.
Droga e prostituzione: così la mafia nigeriana copre e alimenta la criminalità italiana
Da Castel Volturno a Torino, passando per Palermo e Catania, ecco come i gruppi criminali africani controllano oggi le periferie di molte grandi città: la mafia nera è funzionale a quella bianca, svolge il lavoro sporco e pericoloso, crea allarme sociale, distrae le forze dell’ordine da appalti, corruzione e infiltrazione nell’economia legale.
Il 2019 non sarà "un anno bellissimo". E Conte non può cavarsela dicendo "stavo scherzando"
Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte spiega di aver scherzato quando ha preannunciato "un anno bellissimo" per i cittadini italiani. Dopo aver polemizzato con tutti gli analisti e gli osservatori internazionali, il governo, nemmeno tutto, ora deve fare i conti con la realtà: nessun effetto positivo sulla crescita da quota 100 e poco o nulla dal reddito di cittadinanza.
Perché Matteo Salvini ha cambiato idea su Ramy: il merito non è di Di Maio ma dei dati sul web
Ramy è stato il granello che ha inceppato la macchina quasi perfetta della propaganda salviniana. L'elemento imprevedibile che la "Bestia" non è in grado di leggere. Ramy è l'imponderabile che ha mostrato i limiti politici di Matteo Salvini.