Boeri contro la manovra: "Le pensioni costeranno 140 miliardi in più in 10 anni"
Il presidente dell'Inps, Tito Boeri, torna a lanciare l'allarme sulla manovra approvata pochi giorni fa dal governo M5S-Lega. Con le misure introdotte dall'esecutivo "il conto per lo Stato è di 7 miliardi il primo anno, poi 11,5 miliardi nel 2020, 17 miliardi nel 2021 e nei primi dieci anni i costi di queste misure sarebbero di circa 140 miliardi".
Principi generali sulla rinunzia al giudizio processuale ed extraprocessuale
Cassazione 26.7.2018 n. 19847 La rinuncia agli atti del giudizio può essere validamente espressa, oltre che nelle forme indicate dall'art. 306 cpc, anche mediante un atto extraprocessuale. La rinuncia si perfeziona, nel caso vi siano parti interessate alla prosecuzione del processo, con l'accettazione delle medesime, portata a conoscenza del rinunziante; in caso contrario, con la mera notificazione alle altre parti, prescritta dal secondo comma dell'art. 306 cpc
Francesca sa che a breve morirà, ma lo racconta col sorriso
Ho incrociato Francesca perché la mia migliore amica, sua omonima, mi ha fatto conoscere la sua storia. Ho divorato il suo libro in un giorno: ho riso, mi sono incazzato e ho versato qualche lacrimuccia. Ho scoperto che i suoi medici hanno trovato una cura sperimentale che le dà una speranza di vita parecchio più lunga di quella prevista da Wikipedia.
Il reddito di cittadinanza sarà modellato su base geografica, dice Conte
Lo dice il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo alla scuola di formazione della Lega, senza specificare ulteriormente a cosa si riferisca ma confermando soltanto che per il reddito di cittadinanza si sta studiando genericamente il modello tedesco. Una fonte della maggioranza a Fanpage.it: al Sud si potranno rifiutare cinque offerte di lavoro.
Vogliono istituire un "Consiglio superiore della lingua italiana" (ancora)
Sono quasi vent'anni che in Parlamento si propone l'istituzione di un "Consiglio Superiore della Lingua Italiana", variato lievemente di proposta in proposta: dovrebbe essere un ente governativo, di natura ibrida accademico-politica, volto a promuovere la lingua italiana. E a sorvegliarla. Vediamo l'ultima proposta formulata in tutta la sua sfolgorante vaghezza.