Legge di bilancio, Lega: "In manovra pensione quota 100 a 62 anni e taglio Ires alle imprese"
Secondo fonti del Carroccio la riunione "è stata molto positiva e Tria ha preso atto della volontà politica della Lega e del Movimento 5 Stelle di realizzare formule importanti di cambiamento, dal reddito di cittadinanza per gli italiani alla riforma delle pensioni". Spunta il taglio dell'Ires al 15%.
Omessa indicazione della parte processuale e nullità della sentenza
Cassazione del 11.9.2018 n. 22055 ha affermato che l'omessa indicazione nell'epigrafe della sentenza del nome di una delle parti rende nulla la sentenza quando né dallo "svolgimento del processo", né dai "motivi della decisione", sia dato desumere la sua effettiva partecipazione al giudizio, con conseguente incertezza assoluta nell'individuazione del soggetto nei cui confronti la sentenza è destinata a produrre i suoi effetti
Aquarius2, la lezione di Msf e SOS Mediterranée: riconsegnare migranti alla Libia è un crimine
Medici Senza Frontiere e SOS Mediterranée, che operano a bordo della nave Aquarius, fanno sapere di essersi rifiutate di consegnare alla Guardia Costiera libica 11 migranti salvati in mare. La Libia non può essere considerata un porto sicuro, lo dice la Ue, lo dicono i giudici italiani e lo urla la nostra coscienza.
Alessandro e quel bus senza pedana che lo lascia "a piedi" con l'amichetto
Dalla compagnia “Seta”, ad oggi, nessuno si è ancora fatto vivo. E nel frattempo, un sacco di cittadini continuano ad essere privati della libertà di girare dove vogliono, in qualunque momento, senza complicazioni o burocrazie inutili. Che poi, questa storia, ci ricorda che con le risorse economiche un mezzo all’avanguardia si può sempre acquistare, l’empatia no.
Salvini e i 49 milioni in 76 anni: provate a chiedere lo stesso trattamento alla vostra banca
Ma il punto sostanziale non è la questione economica della vicenda giudiziaria: ciò che dovrebbe indignare (e invece vedrete che anche questa volta passerà sotto silenzio da parte della maggioranza) è che un governo che si rivende (e il ministro dell'interno Salvini ne è il protagonista principale) come sceriffo senza pietà contro i furbi e i delinquenti proprio oggi non riesca a proferire parola su questo.
Abbiamo un problema con la parola "gaffe"
Non si può fare uno sbaglio, pronunciare un'indelicatezza, prendere una cantonata ed è subito 'gaffe'. Specie in politica, specie sui giornali questa parola viene usata a raffica. Ma ha un problema tanto sottile quanto pesante, che di solito passa inosservato, anzi piace. E no, non è il fatto che si tratta di un termine francese.
'Il nostro domani' per Ascanio Celestini: "Orbàn e Salvini sfruttano le nostre paure per governare"
Intervista ad Ascanio Celestini che domani aprirà il festival "Attraversamenti Multipli" che fino al 29 settembre al Quadraro di Roma lavorerà sul tema degli sconfinamenti. Sul linguaggio dei politici che sfruttano la paura, l'attore romano dice: "I diavoli nel cervello sporco dei ministri lasciamoli dove stanno. Loro ci fanno i conti ogni notte, noi no."