Elezioni politiche del 2022 in Italia
12 Agosto 2022
09:37

Elezioni 2022, gli ultimi sondaggi: chi vince le politiche

Chi vincerà le elezioni politiche del 25 settembre 2022? Tutti gli ultimi sondaggi elettorali aggiornati giorno per giorno per capire chi può ottenere la maggioranza in Parlamento.
A cura di Redazione
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 2022 in Italia

Domenica 25 settembre 2022 si vota per le elezioni politiche in Italia: si tratta di un voto anticipato rispetto al naturale termine della legislatura. La data è stata stabilita dopo la crisi del Governo Draghi: Mattarella ha sciolto le Camere valutando l'opportunità di anticipare la data delle elezioni piuttosto che terminare la legislatura con un nuovo esecutivo tecnico.

Tutti i più importanti istituti di ricerca stanno portando avanti dei sondaggi elettorali per conto di emittenti televisive o testate giornalistiche: attraverso le rilevazioni che di volta in volta vengono effettuate, è possibile analizzare le intenzioni di voto dei cittadini ed effettuare delle previsioni sui risultati delle elezioni.

In linea generale, la grande favorita di questa tornata elettorale è la coalizione di centrodestra, con Fratelli D'Italia di Giorgia Meloni che potrebbe essere il partito più votato. Ecco cosa dicono gli ultimi sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani in vista delle elezioni politiche del 25 settembre.

Sondaggi, il Terzo Polo favorisce il Centrodestra

Secondo l'ultimo sondaggio di Youtrend, l'alleanza tra Azione di Calenda e Italia Viva di Renzi potrebbe favorire il centrodestra nei collegi uninominali alle prossime elezioni politiche. Secondo lo studio, nei 14 collegi alla Camera dove il vantaggio del centrodestra sarebbe inferiore, il Terzo polo potrebbe portare voti alla coalizione di Meloni, Salvini e Berlusconi, aumentando dunque il divario tra le due formazioni politiche.

Sondaggi politici del 9 agosto, Fdi in calo

Fratelli d'Italia sarebbe l'unico partito del centrodestra in calo: è quanto ha registrato il sondaggio realizzato da Swg il 9 agosto che vedrebbe il partito di Giorgio Meloni scendere del 0.4%. In calo anche il Partito democratico che passa dal 23,7% al 23,3%.

Sondaggio Tecné dell'8 agosto, Pd e Meloni i partiti più votati

Il sondaggio elettorale di Tecné realizzato l'8 agosto ha stabilito che tra Pd e Fratelli d'Italia sarebbero i partiti più votati dagli elettori. Il dato da tenere in considerazione è quello degli incerti: secondo Tecnè, il 45,2% degli intervistati non saprebbe ancora chi votare o è in dubbio se recarsi al seggio il prossimo 25 settembre.

Sondaggi, il PD sorpassa Meloni e va in testa

Il sondaggio di BiDiMedia dà in crescita la coalizione guidata da Letta, con il Pd che scavalca Fratelli d’Italia e si prende il primo posto nelle intenzioni di voto. Ma per vincere le elezioni del 25 settembre il centrosinistra ha bisogno del campo largo, il vecchio sogno (irrealizzabile) di Letta.

Sondaggio Supermedia 4 agosto, trionfo del centrodestra alle elezioni

Secondo la Supermedia di questa settimana Fratelli d’Italia e Pd continuano a volare nelle intenzioni di voto, ma le coalizioni parlano chiaro: le alleanze di Letta non possono competere con il centrodestra, numeri alla mano.

Il centrodestra unito – con Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia e altri – vale il 46,4%. Il centrosinistra – sondato nella composizione che comprende Pd, Articolo uno, Azione, +Europa, Europa Verde e Sinistra Italiana – vale appena il 33,6%. Insomma, anche se Letta riuscisse a far andare d'accordo tutti di terreno da recuperare ne avrebbe moltissimo

Sondaggio del 31 luglio, l'opinione degli elettori sull'alleanza PD-M5S

Il sondaggio realizzato il 31 luglio conferma le intenzioni di voto degli italiani rilevate nelle precedenti previsioni: per il 44,3% degli intervistati il centrodestra avrà la maggioranza assoluta dei seggi e formerà il nuovo governo, mentre per il 36,9% avrà più seggi ma non la maggioranza assoluta. Solo il 7,6% crede nella vittoria del centrosinistra. Secondo questo sondaggio, inoltre, il 34,3% degli italiani esclude un'alleanza tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, a causa delle agende politiche differenti e delle posizioni assunte nei confronti del governo Draghi. Appena il 14,2% degli intervistati scommette ancora su un'alleanza tra PD e M5S.

Come il centrosinistra può vincere le elezioni secondo i sondaggi

Secondo l'ultimo sondaggio realizzato da Ipsos, l'alleanza del PD, anche con Calenda e la sinistra, non riuscirebbe a competere con il centrodestra alle elezioni. L'unica opzione per essere competitivi contro FdI, Lega e FI è il campo largo, che tuttavia sembra essere ormai una storia chiusa. Il campo larghissimo – quindi che tenga insieme PD, Articolo Uno, Verdi-Sinistra, Azione e +Europa, Insieme per il futuro, il Movimento 5 Stelle e Italia Viva – arriverebbe al 46,6%, contro il 45,8% della coalizione di centrodestra.

Il sondaggio del 28 luglio: testa a testa Fratelli d'Italia-PD

La Supermedia del 28 luglio sui sondaggi elettorali conferma il testa a testa tra il partito di Giorgia Meloni e il PD di Enrico Letta. Fratelli D'Italia guadagna lo 0,9% e raggiunge il 23,3%, ma anche il PD tiene il passo guadagnando l'1,1% e arrivando al 22,8%. Malissimo la Lega di Salvini, che scivola al 13,7%, e il M5S che finisce al 10,1%.

La Supermedia per coalizioni, che però si rifà alle alleanze del 2018, mostra come la coalizione di centrodestra sia al 46,2%, mentre il centrosinistra al 20,3%. Il dato importante è che se il famoso campo largo dovesse formarsi – anche se ormai è un capitolo chiuso – otterrebbe il 44%. Ma bisognerebbe mettere insieme tutti: da Conte a Di Maio, da Calenda a Fratoianni.

I sondaggi elettorali del 25 luglio

Gli ultimi sondaggi elettorali disponibili sono quelli di Quorum/Youtrend e quello di Swg. Il primo conferma il testa a testa tra Fratelli d'Italia e il Partito Democratico, con Giorgia Meloni in leggero vantaggio su Enrico Letta. Continua a calare la Lega di Matteo Salvini, attestata al 13,4%, ma il tonfo più rumoroso è certamente quello del Movimento 5 Stelle, che secondo l'ultima rilevazione non andrebbe oltre il 9,8%. L'8,3% del campione ha invece dichiarato la propria intenzione di votare per Forza Italia, il partito di Silvio Berlusconi. Le due federazioni tra i partiti più piccoli fanno sentire la propria voce: Azione e +Europa sono al 4,9%, Sinistra Italiana ed Europa Verde al 4,2%.

Il sondaggio Swg realizzato per La7 segnala il boom di Giorgia Meloni, che stacca il PD di Letta. Benissimo Azione +Europa, che guadagna oltre un punto percentuale e sale al suo massimo storico con il 6% dei consensi.

I sondaggi del 23 luglio: testa a testa Meloni-Letta

Il sondaggio di Termometropolitico realizzato il 23 luglio 2022 vede affermarsi nuovamente il confronto tra Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni e il PD di Enrico Letta per lo scettro di primo partito. Se la leader del partito di centrodestra è ancora in leggero vantaggio nelle rilevazioni, dall'altro lato il partito di centrosinistra arriva al 22,7%, in leggero rialzo rispetto alle rilevazioni precedenti.

Il sondaggio del 23 luglio rileva anche l'importanza di Forza Italia per la coalizione del centrodestra: il partito di Silvio Berlusconi si attesta infatti al 7,6%, e potrebbe permettere a Salvini e Meloni di raggiungere la maggioranza e governare.

La rilevazione di Tecnè mostra poi l'altra faccia della medaglia, quella dell'astensionismo: secondo questa rilevazione, infatti, il dato è attestato al 45%, anche se è possibile che una buona percentuale di questa fetta andrà a votare per le politiche, sentite dalla popolazione in misura maggiore rispetto ad altri appuntamenti elettorali. Non è tuttavia chiaro cosa voterà questa fetta di popolazione: un'incognita che potrebbe cambiare notevolmente i risultati. Anche nel sondaggio di Tecnè il primo partito è Fratelli d'Italia, tallonato dal Partito Democratico.

La supermedia del 21 luglio e il gradimento del centrosinistra

Giorgia Meloni ancora in testa nei sondaggi politici per le elezioni del 25 settembre 2022: nella Supermedia del 21 luglio realizzata da Agi/YouTrend il suo partito è infatti al 22,8% e la coalizione di centrodestra si attesta al 46,6%, in netto vantaggio rispetto alle altre. Secondo il sondaggio, una possibile coalizione PD-M5S otterrebbe il 34,7%, invece un'alleanza tra il PD e le forze filo-draghiane sarebbe votata dal 29,7% degli elettori.

Per quanto riguarda le aree in Parlamento, la (ormai ex) maggioranza Draghi è al 66,1% (-0,5) di cui: giallorossi (Pd-M5s-MDP) al 34,7% (+0,3), centrodestra (Lega-FI-Toti) al 23,7% (-1,3), il centro liberale 7,6 (+0,4); l'opposizione di destra, cioè Fdi è al 22,8% (+0,3); quella di sinistra, Sinistra italiana, è all'1,8% (-0,3).

Il sondaggio del 19 luglio: Fratelli d'Italia davanti al PD

Il sondaggio realizzato da Swg per La7 vede il partito di Giorgia Meloni al 23,8%, davanti al PD di Enrico Letta che non supera il 22,1%. La Lega di Salvini scivola al 14%, il Movimento 5 Stelle crolla all'11,2%.

178 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni