1.029 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 12 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 3 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
4 Agosto 2022
14:49

Chi vince le elezioni secondo i sondaggi: alleanza di Letta non basta, centrodestra verso il trionfo

Secondo la Supermedia di questa settimana Fratelli d’Italia e Pd continuano a volare nelle intenzioni di voto, ma le coalizioni parlano chiaro: le alleanze di Letta non possono competere con il centrodestra, numeri alla mano.
A cura di Tommaso Coluzzi
1.029 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Il centrodestra unito può stravincere le elezioni del 25 settembre. Questa sembra essere l'unica certezza che accompagna la campagna elettorale in corso, con il centrosinistra – e soprattuto Enrico Letta – che cerca di costruire un polo alternativo credibile per provare a non perdere. O almeno a non perdere male. In questo senso è stata varata l'alleanza con Azione e +Europa, e si sta cercando di tenere insieme anche Europa Verde e Sinistra Italiana anche se il clima è tesissimo. Ma basterebbe? Secondo in sondaggi no. La Supermedia di Agi e Youtrend di questa settimana conferma le tendenze che già stiamo vedendo da tempo, con Fratelli d'Italia e Partito Democratico in crescita e quasi tutti gli altri in calo. Ma soprattutto pesa le coalizioni. E il confronto è davvero impari al momento.

Cominciamo dai partiti: in testa nelle intenzioni di voto della Supermedia – che tiene conto dei sondaggi più importanti della settimana – c'è sempre Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, che guadagna lo 0,6% e sale al 23,4%. Bene anche il Partito Democratico di Enrico Letta, che segna un più 0,7% e passa al 22,8%. Staccata, e di molto, c'è la Lega di Matteo Salvini: meno 1,0% e scivola al 13,4%. Il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte è messo altrettanto male: meno 0,4% per un totale del 10,4%. Segue Forza Italia di Silvio Berlusconi con l'8,0%, frutto di un meno 0,4%.

La federazione tra Azione e +Europa è data al 5,0%, con un più 0,1%. L'altra federazione, quella tra Europa Verde e Sinistra Italiana è stabile al 4,0%. Continua a crescere Italexit di Paragone, che segna un più 0,3% e sale al 2,9%. Così facendo supera anche Italia Viva di Matteo Renzi, che resta stabile al 2,7%. Un soffio sotto la soglia di sbarramento del 3%. Chiude Articolo uno – Mdp del ministro Speranza all'1,8% con un meno 0,1%.

Parliamo un attimo delle coalizioni, calcolate sempre dalla Supermedia tra i sondaggi più importanti. Il centrodestra unito – con Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia e altri – vale il 46,4%. Il centrosinistra – sondato nella composizione che comprende Pd, Articolo uno, Azione, +Europa, Europa Verde e Sinistra Italiana – vale appena il 33,6%. Insomma, anche se Letta riuscisse a far andare d'accordo tutti di terreno da recuperare ne avrebbe moltissimo. Restano fuori dalle coalizioni il Movimento 5 Stelle al 10,4%, Italexit al 2,9% e Italia Viva al 2,7%.

1.029 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni