5.998 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 3 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 11 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
25 Agosto 2022
13:03

Sondaggi politici, chi vincerà le elezioni il 25 settembre: il centrodestra verso il trionfo

La Supermedia di Agi e Youtrend conferma l’enorme distacco del centrodestra nei sondaggi politici in vista delle elezioni del 25 settembre. La vittoria sembra ormai scontata, con il centrosinistra che cala ulteriormente.
A cura di Tommaso Coluzzi
5.998 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Questo centrodestra è praticamente imbattibile. La sintesi migliore dei sondaggi politici che continuano a circolare giorno dopo giorno – quando manca ormai un mese al voto del 25 settembre – è questa. Lo conferma anche la Supermedia di Agi e Youtrend – che tiene conto delle rilevazioni di tutti i più importanti istituti demoscopici – che, tra l'altro, dà il centrodestra anche in ulteriore crescita, mentre il centrosinistra cala. Il dettaglio, partito per partito, sottolinea la tendenza principale degli ultimi mesi: Fratelli d'Italia vola sempre di più in testa nelle intenzioni di voto ed è il vero partito trainante per la coalizione.

Il partito di Giorgia Meloni non solo è in testa, ma continua a crescere: più 0,3% e sale al 24,3% in media tra le diverse rilevazioni. Il Partito Democratico di Enrico Letta resta secondo, ma perde mezzo punto e scivola al 22,7%. Con questi numeri, per il Pd, si prospetta non solo una sonora sconfitta alle prossime elezioni, ma anche l'ulteriore beffa di non essere neanche il primo partito (così come si augurano i dem in questi giorni). A seguire c'è sempre la Lega di Matteo Salvini, pur distantissima al 13,4%. Intanto, dalle retrovie in cui è finito, cresce il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte, che con un più 0,5% – tanto quanto perde il Pd – passa al 10,9%.

Forza Italia di Silvio Berlusconi perde lo 0,2% ma resta all'8,4%, seguito dal Terzo polo formato da Azione di Carlo Calenda e Italia Viva di Matteo Renzi che invece fa un balzo in avanti di 1,1 punti percentuali e sale al 5,9%. Cala, invece, l'alleanza Verdi e Sinistra: meno 0,2% per Fratoianni, Evi e Bonelli che scivolano al 3,4%. Stabile, invece, Italexit di Paragone al 2,8%, che però con questi numeri non entrerebbe in Parlamento non essendo in coalizione.

Chiudono +Europa al 2,3% (meno 0,3%) che fa parte della coalizione del Pd, Noi con l'Italia-Udc al 2,2% (più 0,4%) che fa parte della coalizione di centrodestra e Impegno Civico di Di Maio all'1,1% (meno 0,4%) che fa parte sempre della coalizione dem.

Per concludere, guardando alle coalizioni che si sfideranno alle prossime elezioni: il centrodestra raccoglie il 48,2% nelle intenzioni di voto, il centrosinistra il 29,5%, il Movimento 5 Stelle il 10,9%, il Terzo polo il 5,9%, Italexit il 2,8%.

5.998 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni