1.819 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 8 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 16 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
24 Agosto 2022
19:07

Chi vince le elezioni secondo i sondaggi politici: ecco come sarà composto il nuovo Parlamento

Secondo l’ultima analisi di BiDiMedia il centrodestra – numeri alla mano – sarebbe vicino a conquistare i due terzi dei seggi in Parlamento. La coalizione di Meloni, Salvini e Berlusconi può vincere nell’86% degli uninominali.
A cura di Tommaso Coluzzi
1.819 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Manca praticamente un mese alla data delle elezioni politiche e, in vista del 25 settembre, i sondaggisti continuano a produrre rilevazioni sempre più accurate per provare a disegnare il prossimo Parlamento. Insomma, chi vincerà le elezioni? La risposta sembra abbastanza semplice – ovvero il centrodestra, salvo sorprese – ma la partita dei collegi uninominali può spostare il baricentro di Camera e Senato particolarmente a destra. Sappiamo che con la maggioranza dei due terzi si può cambiare la Costituzione senza passare per il referendum confermativo e, secondo l'ultima analisi di BiDiMedia, il centrodestra sarebbe molto vicino a questo risultato.

Nei collegi uninominali, infatti, la coalizione di Meloni, Salvini e Berlusconi sarebbe vicina all'86%. Parliamo della porzione maggioritaria prevista dalla legge elettorale: dei 221 collegi uninominali tra Camera e Senato ben 189 andrebbero al centrodestra, considerando quelli sicuri, quelli tendenti a destra e quelli dove il vantaggio è minimo. Al centrosinistra rimarrebbero 28 collegi, tutti concentrati tra la Toscana, l'Emilia Romagna e le grandi città come Roma, Milano, Napoli e Torino. Alle minoranze linguistiche andrebbero gli altri 4 collegi restanti. Perciò la mappa degli uninominali tracciata da BiDiMedia è praticamente tutta blu.

Considerando che il resto dei posti in Parlamento si assegna col metodo proporzionale, BiDiMedia ha calcolato in base agli ultimi sondaggi la possibile composizione del nuovo Parlamento: al centrodestra andrebbero 249 seggi alla Camera e 125 al Senato, una maggioranza più che ampia – considerando che il totale con il taglio dei parlamentari sarà 400 a Montecitorio e 200 a Palazzo Madama – che permetterà alla coalizione di governare per i prossimi cinque anni. La maggioranza qualificata dei due terzi è molto vicina: servono 266 seggi alla Camera e 133 al Senato.

Al centrosinistra, invece, andrebbero 100 seggi alla Camera e 51 al Senato. Mentre il Movimento 5 Stelle otterrebbe – sempre secondo queste stime – 26 parlamentari alla Camera e 13 al Senato. Questi numeri sono particolarmente interessanti se si pensa che nel 2018 – con un altro risultato elettorale e senza taglio dei parlamentari – i seggi conquistati dai pentastellati furono 227 alla Camera e 112 al Senato. Infine il Terzo polo di Italia Viva e Azione – secondo quanto calcolato da BiDiMedia – porterebbero in Parlamento 14 deputati e 5 senatori.

1.819 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni