2.212 CONDIVISIONI
Elezioni politiche del 2022 in Italia
25 Luglio 2022
13:22

Chi vince le elezioni politiche 2022, il sondaggio: Fratelli d’Italia primo partito, Pd secondo

Nell’ultimo sondaggio politico di Quorum/Youtrend in vista delle elezioni c’è Fratelli d’Italia in testa, seguito dal Pd. Il Movimento 5 Stelle scivola sotto ai 10 punti, male anche la Lega.
A cura di Tommaso Coluzzi
2.212 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 2022 in Italia

Per il primato nei sondaggi politici è sempre un testa a testa: Meloni davanti, Letta che insegue. Se guardiamo i numeri delle coalizioni, però, cambia più o meno tutto. Il centrodestra è nettamente più avanti rispetto al centrosinistra, che poi non si è ben capito in quale perimetro stia. Insomma, il Partito Democratico deve decidere le alleanze in vista delle elezioni politiche del prossimo 25 settembre e deve farlo in fretta. Così come bisognerà capire dove andranno a finire i partiti di centro, che in questo momento sono quasi tutti divisi. E infine c'è il Movimento 5 Stelle, che si ritrova decimato nel consenso e fuori dalla coalizione di centrosinistra per via della decisione del Pd.

Secondo il sondaggio realizzato da Quorum/Youtrend per Skytg24 in vista delle elezioni di settembre, il primo partito nelle intenzioni di voto è sempre Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, che si attesta al 23,8%. È praticamente record per la deputata romana e i suoi, che hanno raggiunto il picco massimo dalla fondazione del partito dieci anni fa. A seguire c'è sempre il Partito Democratico di Enrico Letta, che invece non va oltre il 22,5% ma resta stabilmente sopra i venti punti e soprattutto vicinissimo a Meloni. Lo stesso non si può dire della Lega di Matteo Salvini che, dopo anni di crollo verticale, è scivolata fino al 13,4%.

La situazione è ancora peggiore per il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte, che secondo quest'ultima rilevazione non andrebbe oltre il 9,8%. Forza Italia di Silvio Berlusconi resta agganciato al treno dei partiti più grandi con l'8,3%. Intanto le due federazioni tra partiti più piccoli fanno sentire la propria voce: Azione e +Europa sono al 4,9%, Sinistra Italiana ed Europa Verde al 4,2%.

Insieme per il futuro di Luigi Di Maio è dato al 2,6%, seguito da Italexit di Gianluigi Paragone al 2,0%. Vanno malissimo le cose per Matteo Renzi: il suo Italia Viva è all'1,8%, seguito da Articolo 1 – Mdp del ministro Speranza all'1,6%.

Nei diversi scenari sondati da Quorum/Youtrend, la coalizione di centrodestra non scende mai al di sotto del 45%, mentre quella di centrosinistra fatica a superare il 36% senza Movimento 5 Stelle.

2.212 CONDIVISIONI
222 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni