1.770 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 9 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 15 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
23 Luglio 2022
17:04

Chi vincerebbe le elezioni se si andasse a votare oggi?

I prossimi due mesi di campagna elettorale saranno caldissimi e gli equilibri tra i partiti potrebbero cambiare. Ma vediamo chi vincerebbe le elezioni se si andasse a votare oggi, secondo gli ultimi sondaggi.
A cura di Annalisa Girardi
1.770 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Gli italiani torneranno a votare per le elezioni politiche il 25 settembre 2022. E i partiti, nel frattempo, iniziano già a fare i conti e a mettere in piedi il sistema di alleanze. Certo, nei prossimi due mesi tante cose possono ancora cambiare e la fotografia degli equilibri tra forze politiche che fanno adesso i sondaggi potrebbe non essere confermata a settembre, ma aiuta sicuramente a capire il quadro della situazione. Vediamo quindi che cosa emerge dall'ultima indagine di Tecné e chi vincerebbe le elezioni se si andasse a votare adesso.

Bisogna fare una doverosa premessa. Nel sondaggio il livello di astensione è dato al 45%: un dato molto alto che, almeno per quanto riguarda le elezioni politiche, tende a ridimensionarsi. Una buona percentuale di questa fetta quindi probabilmente andrà a votare, ma non è chiaro in che modo lo farà. Un'incognita che potrebbe cambiare notevolmente i risultati.

Ad ogni modo, secondo il sondaggio di Tecné se gli italiani si recassero alle urne oggi il partito più votato sarebbe Fratelli d'Italia. La forza politica guidata da Giorgia Meloni è infatti in testa al 23,5%. A seguire, vicinissimo, il Partito democratico al 23,1%. Distantissime, invece, tutte le altre forze politiche: la Lega crolla al 14,6%, Forza Italia supera il Movimento Cinque Stelle e si piazza al 10,6%, mentre il partito di Giuseppe Conte, in una continua emorragia di consensi scende al 9,4%. La federazione di +Europa Azione è al 4,9%, l'unica tra le forze politiche minori a superare la soglia di sbarramento. Italia Viva, infatti, è appena al 2,8%.

Questo è quanto rileva l'istituto Tecné. Ma, come abbiamo detto, nei prossimi due mesi di campagna elettorale caldissima qualche equilibrio potrebbe mutare. Molto dipenderà anche da come decideranno di allearsi i partiti fra loro.

1.770 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni