15.938 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: adesso
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 6 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
5 Agosto 2022
12:55

Sondaggi politici, il Pd sorpassa Meloni e passa in testa: col campo largo può vincere le elezioni

L’ultimo sondaggio di BiDiMedia dà in crescita la coalizione guidata da Letta, con il Pd che scavalca Fratelli d’Italia e si prende il primo posto nelle intenzioni di voto. Ma per vincere le elezioni del 25 settembre il centrosinistra ha bisogno del campo largo, il vecchio sogno (irrealizzabile) di Letta.
A cura di Tommaso Coluzzi
15.938 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

I sondaggi politici degli ultimi giorni dicono una cosa chiara: il centrodestra sembra destinato a stravincere le elezioni del 25 settembre. Una nuova rilevazione di BiDiMedia, però, rimette tutto in gioco. Secondo il sondaggio elettorale appena pubblicato – e soprattutto effettuato nei giorni successivi all'accordo tra Letta e Calenda – il centrosinistra sarebbe sensibilmente in crescita, tanto da poter pensare alla rimonta di cui ha parlato il leader del Pd. Per Letta "la partita si è riaperta" e ora forse anche per i sondaggisti, anche se il divario resta ancora ampio e – soprattutto – la chiave per vincere è mettere d'accordo il centrosinistra. L'impresa più dura.

Anche in questo caso, cominciamo dalle percentuali dei singoli partiti. In testa secondo BiDiMedia c'è il Partito Democratico di Letta e Franceschini, che vola al 24,5%, seguito da Fratelli d'Italia di Meloni e La Russa al 24,3%. I sondaggisti suggeriscono una possibile polarizzazione tra i due partiti – vista la crescita rapida e continua – che però andrà verificata nelle prossime settimane.

Staccati e tutti in calo verticale ci sono la Lega di Salvini e Giorgetti al 13,5%, il Movimento 5 Stelle di Conte e Grillo al 9,7% e Forza Italia di Berlusconi e Tajani al 6,4%. Vola, invece, la federazione Azione e +Europa di Calenda e Bonino al 6,0%.

L'alleanza tra Verdi e Sinistra Italiana di Fratoianni e Bonelli è al 4,1%, seguita da Italexit di Paragone e Cabras al 2,3%, Italia Viva di Renzi e Boschi al 2,0%, Alternativa per l'Italia di Adinolfi e Di Stefano all'1,5%, Impegno Civico di Di Maio e Tabacci all'1,0% e Italia Sovrana e Popolare di Rizzo e Toscano allo 0,7%.

Guardiamo, infine, quanto valgono le coalizioni allo stato attuale: il centrodestra di Meloni, Salvini e Berlusconi otterrebbe il 44,2%; il centrosinistra di Letta, Speranza, Calenda, Bonino, Fratoianni, Bonelli e Di Maio il 35,6%. Insomma, la coalizione di Letta – ammesso che sopravviverà ai prossimi giorni e settimane – non sembra avere al momento grosse possibilità di vincere le elezioni. Certo è che il campo largo è il grande rimpianto del leader dem: con 5 Stelle e Renzi, la coalizione arriverebbe al 47,3%.

15.938 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni