600 CONDIVISIONI
Decreto Aiuti
11 Maggio 2022
09:00

Bonus 200 euro: a chi spetta, come richiederlo, quando arriva e ultime news

Il bonus 200 euro spetterà dal mese di luglio a lavoratori dipendenti, autonomi, stagionali, pensionati ma anche a disoccupati e percettori del Reddito di Cittadinanza fino a 35mila euro di reddito netti: ecco come verrà erogato per ogni categoria di aventi diritto.
A cura di Tommaso Coluzzi
600 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Decreto Aiuti

Il Bonus 200 euro è una misura economica prevista dal Decreto Aiuti e approvata dal governo allo scopo di aiutare chi è stato penalizzato maggiormente dalla crisi economica; pensata dunque per redditi inferiori ai 35mila euro. Si tratta di un bonus una tantum, quindi che verrà erogato una sola volta e durerà dunque per un solo mese. L'indennità è rivolta a pensionati, dipendenti o lavoratori autonomi, e – dopo alcune modifiche – la platea di beneficiari si è estesa anche a disoccupati, lavoratori stagionali, colf e collaboratori domestici e percettori del Reddito di Cittadinanza. Nel complesso la misura interesserà circa 30 milioni di persone.

Non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ma è inutile dire che si tratta di una misura particolarmente attesa, che certo non cambia la vita ma può aiutare molte famiglie in difficoltà. Per ogni categoria di aventi diritto sono state pensate modalità di erogazione dei 200 euro diverse: i dipendenti vedranno arrivare il bonus direttamente in busta paga, ai pensionati sarà erogato sull'assegno pensionistico, per i disoccupati sull'assegno di disoccupazione o sulla Naspi. Sussistono ancora incertezze per quanto riguarda i lavoratori autonomi, per i quali sarà quasi sicuramente istituito un fondo ad hoc per usufruire dell'indennità. Con tutte le probabilità il bonus di 200 euro arriverà a luglio.

Tutte le categorie a cui spetta il Bonus 200 euro da luglio

Dopo le modifiche al decreto Aiuti – e nell'attesa di avere il testo definitivo, per capire nel dettaglio il provvedimento – le categorie che riceveranno il bonus 200 euro sono:

  • lavoratori dipendenti e autonomi (compresi i collaboratori domestici e gli stagionali)
  • pensionati
  • disoccupati e percettori di reddito di cittadinanza

In ogni caso il tetto di reddito personale è sempre 35mila euro. Chi è al di sopra non riceverà nulla.

Come richiedere il Bonus 200 euro e quando arriva

Sul come richiedere il bonus 200 euro c'è ancora un grande punto di domanda, almeno per alcune categorie. E anche per quanto riguarda le tempistiche, non c'è ancora nulla di certo. Nei giorni scorsi dal governo hanno fatto capire che non se ne sarebbe parlato prima di giugno, per via dell'iter burocratico che in ogni caso va messo in piedi. Ora, però, sembra quasi certo: il bonus arriverà a luglio.

Lavoratori dipendenti

I lavoratori dipendenti si vedranno accreditare il bonus direttamente in busta paga, anticipato dal datore di lavoro.

Lavoratori autonomi

Le maggiori criticità si avvertono proprio per la categoria dei lavoratori autonomi, per la quale dovrebbe essere predisposto un fondo ad hoc per l'erogazione del bonus. Anche in questo caso le modalità e le tempistiche sono ancora da definire.

Lavoratori domestici e stagionali

Per quanto riguarda, invece, autonomi, stagionali e collaboratori domestici, la modalità ancora non è chiara: probabilmente si dovrà fare richiesta e dovrebbe essere predisposto un servizio per le domande dall'Inps, ma tempi e modi ancora non sono stati ufficializzati.

Pensionati e disoccupati

Per i pensionati e i disoccupati sarà l'Inps, o altri enti incaricati, a erogare il contributo di 200 euro sull'assegno pensionistico o sull'assegno di disoccupazione.

Percettori del Reddito di Cittadinanza

L'erogazione per i percettori del Reddito di Cittadinanza non sarà automatica, ma sarà l'Inps a provvedere alle dovute verifiche prima dell'accredito dei 200 euro.

Quanto dura il bonus 200 euro

Il bonus annunciato dal governo è una tantum, ciò significa che verrà erogato una sola volta nel mese previsto per ciascuna categoria di aventi diritto. Si tratta dunque di una misura straordinaria che non verrà percepita in maniera continuata o periodica. I 200 euro verranno dunque erogati in un'unica soluzione. Quindi i dipendenti percepiranno l'indennità nella busta paga di luglio, i pensionati si vedranno accreditati 200 euro solo nel mese di luglio dall'Inps o da altri enti incaricati sull'assegno pensionistico, idem per i percettori del reddito di cittadinanza e disoccupati. Anche gli autonomi riceveranno 200 euro in un'unica soluzione nel mese di luglio, ma le modalità sono ancora da definire.

600 CONDIVISIONI
15 contenuti su questa storia
Come e quando verrà pagato il bonus 200 euro la prossima estate: le novità
Come e quando verrà pagato il bonus 200 euro la prossima estate: le novità
Pensioni, in estate arriva il maxi assegno tra quattordicesima e bonus da 200 euro
Pensioni, in estate arriva il maxi assegno tra quattordicesima e bonus da 200 euro
Chi non ha diritto al bonus da 200 euro anti-inflazione varato dal governo
Chi non ha diritto al bonus da 200 euro anti-inflazione varato dal governo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni