2.919 CONDIVISIONI
28 Giugno 2021
15:35

È caccia in tutta Europa alla tifosa che ha provocato la maxi caduta al Tour: si muove l’Interpol

La tifosa che ha provocato la rovinosa caduta nella prima tappa del Tour de France sabato scorso è ancora irreperibile: dal cartello esibito prima di essere travolta dal gruppo, si pensa che possa essere di nazionalità tedesca. Alla locale Gendarmeria si è dunque affiancata nelle indagini l’Interpol: adesso è caccia in tutta Europa.
A cura di Paolo Fiorenza
2.919 CONDIVISIONI

A 48 ore dalla rovinosa caduta di sabato scorso nella prima tappa del Tour de France non c'è traccia della sciagurata tifosa che per mettersi in posa a favore di telecamera ha provocato il groviglio di corpi e biciclette dal quale fortunatamente è scaturito solo qualche ritiro. La donna, la cui espressione inebetita prima dello schianto col gruppo lanciato a tutta velocità ha fatto il giro del mondo, si è prontamente dileguata prima che sul posto accorressero le forze dell'ordine.

Alla denuncia da parte dell'ASO, la società che organizza il Tour de France, ha fatto seguito l'entrata in azione della Gendarmeria competente in quella zona della Bretagna, che indaga per "lesioni involontarie che possono provocare un'invalidità non superiore ai tre mesi a causa della violazione manifestamente deliberata degli obblighi di sicurezza o prudenza". La donna rischia una pesante sanzione pecuniaria, ma le cose potrebbero andare molto peggio per lei se il tedesco Jasha Sutterlin – ritiratosi in seguito alle ferite riportate nella caduta – decidesse di presentare una denuncia a titolo personale: in quel caso la tifosa rischierebbe un anno di carcere.

"Allez Opi-Omi!" è la scritta sul cartello sorretto dalla donna, che è anche l'unico indizio a disposizione degli inquirenti: una dedica affettuosa a chi in quel momento la stava guardando a casa, con quei due termini vezzeggiativi che significano ‘nonno' e ‘nonna', ma non in francese, bensì in tedesco. Ecco perché le indagini si stanno indirizzando verso una donna tedesca ed ecco perché – dopo le prime vane ricerche della gendarmeria francese – adesso è entrata in azione anche l'Interpol, ovvero l'organizzazione internazionale impegnata nella cooperazione di polizia tra diversi Stati.

La sua foto è stata diffusa ovunque, con l'appello rivolto a chiunque possa contribuire a ritrovarla: gli occhiali da sole e il cappellino non aiutano, per il resto la donna indossava una giacca gialla, una maglia a righe orizzontali bianche e rosse, pantaloni blu e scarpe nere. Se tuttavia è in fuga, come tutto lascia suppore visto che finora non ha dato segno di sé ed è impossibile che non sappia cosa ha scatenato il suo gesto, è probabile che si sia immediatamente disfatta del suo abbigliamento. Ma le indagini hanno superato i confini francesi: adesso è caccia in tutta Europa.

2.919 CONDIVISIONI
Scontri tra i tifosi di Leicester e Napoli sugli spalti in Europa League
Scontri tra i tifosi di Leicester e Napoli sugli spalti in Europa League
126.787 di Marco Beltrami
"Dopo tutta la mer*a siamo campioni d'Europa", le immagini pubblicate da Paola Egonu
"Dopo tutta la mer*a siamo campioni d'Europa", le immagini pubblicate da Paola Egonu
7.282 di Sport Viral
"Campioni d'Europa dopo tutta la mer*a": Paola Egonu si sfoga dopo il successo dell'Italia
"Campioni d'Europa dopo tutta la mer*a": Paola Egonu si sfoga dopo il successo dell'Italia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni