860 CONDIVISIONI
26 Giugno 2021
21:51

Denunciata la tifosa che ha causato la maxi caduta al Tour (e i primi ritiri): “Un gesto folle”

La prima frazione del Tour de France 2021 è stata caratterizzata dalla maglia gialla di Julian Alaphilippe ma soprattutto dalla caduta a 43 km dall’arrivo causata da una maldestra tifosa che ha esposto un cartellone colpendo Tony Martin causando una rovinosa caduta nel plotone. E’ stata denunciata dall’organizzazione della corsa.
A cura di Alessio Pediglieri
860 CONDIVISIONI

Il Tour de France 2021 è iniziato col botto: in giallo si è vestito Julian Alaphilippe che conquista il primato in classifica grazie al successo parziale sul traguardo di Landerneau. E poi, le cadute che hanno caratterizzato la prima tappa e che sono state protagoniste di una frazione già entrata nella storia del Tour soprattutto per colpa di una tifosa che è stata la principale colpevole della rovinosa carambola che ha coinvolto decine di ciclisti e per la quale è stata denunciata dall'organizzazione della corsa.

Un fatto quasi unico, sicuramente grave dopo averlo visto e rivisto in televisione, con un cartellone esposto a ostruire la strada, incurante dell'arrivo di un plotone composto da oltre 60 corridori, tutti ruota su ruota e per il quale si sono ritrovati sull'asfalto in decine. Così è scattata la denuncia, per l'incidente causato a 43 chilometri dall'arrivo e che ha causato anche il ritiro di alcuni ciclisti.

A confermare la decisione di intervenire legalmente contro la maldestra tifosa è stato direttamente Pierre-Yves Thouault, il vicedirettore del Tour che ha annunciato come l'organizzazione abbia deciso di esporre denuncia contro la ragazza tedesca  a bordo strada: "Questo è un comportamento inaccettabile", ha sottolineato. "Ci sono regole di sicurezza da seguire. Si raccomanda di non attraversare la strada, di non fare selfie e poi questo arriva atteggiamento francamente folle"

Lo spettacolo sono i corridori che sono sulla strada, non il pubblico che vuole andare ad ogni costo in TV. Il Tour deve restare una festa e per l'atteggiamento di una minoranza molto ristretta oggi è stato rovinato. Non possiamo più accettare questo tipo di atteggiamenti

La caduta collettiva ha costretto al ritiro il ciclista spagnolo del Team Movistar, Marc Soler che è stato sottoposto a esami in ospedale, con un esito che non gli ha permesso di continuare: frattura dell'ulna. Soler ha provato comunque a finire la tappa, con 25 minuti di ritardo sul traguardo malgrado il dolore, ma l'esito degli esami non gli ha permesso di proseguire diventando il primo a ritirarsi al Tour 2021. Ad abbandonare la corsa è stato anche il tedesco Jasha Sutterlin della Dsm. Poi, sono arrivate le notizie relative ad altri due ciclisti: Ignatas Konovalovas (Groupama-FDJ) e Cyril Lemoine (B&B Hotels p/b KTM), caduti invece a 7,5 chilometri dall’arrivo.

A circa 10 chilometri dal traguardo, infatti, è arrivata anche una seconda brutta caduta in cui sono stati coinvolti, tra gli altri, Wout van Aert, il nostro tricolore Sonny Colbrelli e Peter Sagan. Solamente domani si capirà se ci saranno altri corridori che non si presenteranno al via per la seconda tappa del Tour 2021.

860 CONDIVISIONI
Stefano Sensi lascia il ritiro della Nazionale ma rassicura i tifosi dell'Inter: "Non è nulla di grave"
Stefano Sensi lascia il ritiro della Nazionale ma rassicura i tifosi dell'Inter: "Non è nulla di grave"
18 tifosi dell'Inter denunciati per gli scontri prima della gara di Firenze: Daspo in arrivo
18 tifosi dell'Inter denunciati per gli scontri prima della gara di Firenze: Daspo in arrivo
Gesto dell'ombrello all'arrivo, Evenepoel frustrato da Colbrelli: "Vincono sempre gli italiani"
Gesto dell'ombrello all'arrivo, Evenepoel frustrato da Colbrelli: "Vincono sempre gli italiani"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni