Premi Oscar 2022
15 Febbraio 2022
16:39

Un trio di conduttrici per gli Oscar 2022, una per ogni ora: ecco chi sono

Un trio di attrici presenterà la notte degli Oscar 2022. Si tratta di Regina Hall, Amy Schumer e Wanda Sykes, che si alterneranno, una per ogni ora, sul palco del Dolby Theater di Los Angeles. È la prima volta che tre donne conducono la cerimonia che assegna i premi più importanti del cinema.
A cura di Eleonora D'Amore
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Premi Oscar 2022

Un trio di attrici presenterà la notte degli Oscar 2022, come riporta Variety. Si tratta di Regina Hall, Amy Schumer e Wanda Sykes, che intratterranno il pubblico in mondovisione occupando uno spazio di un'ora a testa. È la prima volta che tre donne saranno sul palco per presentare la cerimonia che assegna i premi più importanti del cinema. L'ultima volta che tre conduttori si sono alternati sul palco risale a 35 anni fa: era il 1987 infatti quando il comico statunitense Chevy Chase accompagnato dagli attori Goldie Hawn e Paul Hogan tennero il timone di un'intera serata, in cui il miglior film andò a Platoon di Oliver Stone.

Lo show, che si terrà il prossimo 27 marzo al Dolby Theater di Los Angeles, sarà prodotto da Will Packer e diretto da Glenn Weiss. La notizia sarà ufficializzata il 15 febbraio durante la trasmissione ‘Good Morning America' in onda su Abc, il network che trasmetterà la cerimonia.

Tra i grandi esclusi di questa edizione, in primis Lady Gaga nei panni di Patrizia Reggiani per House of Gucci, c'è una carrellata di talenti e grandi cineasti che non aspetta altro di essere accolta in pompa magna, visto il biennio piuttosto sfortunato per il cinema. Favorito, come film dell'anno e come film straniero è senza dubbio Drive my car del giapponese Ryūsuke Hamaguchi, ma l'Italia tiferà È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino a costo di rimanere sveglia una notte intera. C'è enorme aspettativa su questa seconda candidatura agli Oscar del noto regista napoletano che, acclamato da pubblico e critica, recensito addirittura da Robert De Niro, si è detto "emozionato ma felice di non essere il favorito". Era il 2013 quando vinse con il film La grande bellezza, che l'ha consacrato nella rosa dei migliori registi del mondo.

77 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni