video suggerito
video suggerito
Elezioni europee 2024

A che ora chiudono i seggi sabato 8 giugno per le elezioni europee e comunali 2024

Si sono aperti oggi alle ore 15 i seggi per le elezioni europee 2024: si potrà votare fino alle 23. Domani, invece, i seggi saranno aperti dalle 7 alle 23. Si vota per le elezioni europee, per i sindaci di 3.700 Comuni e per le Regionali in Piemonte. Vediamo nel dettaglio quali documenti servono per votare, come si vota e cosa cambia da quest’anno per scrutatori e presidenti di seggio.
A cura di Luca Capponi
7 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Oggi e domani si vota per le elezioni europee, per quelle amministrative (in circa 3.700 Comuni) e per le Regionali in Piemonte. Per tutte queste elezioni oggi, sabato 8 giugno, i seggi si sono aperti alle 15, fino alle 23. Domenica, invece, si potrà votare dalle 7 alle 23.

Per votare sono necessari un documento di riconoscimento e la tessera elettorale personale a carattere permanente. Chi ha perso la tessera elettorale – o ha esaurito gli spazi a disposizione per l'apposizione del timbro – potrà chiederne un’altra negli Uffici elettorali del proprio Comune, consultando sui siti delle singole amministrazioni date e orari di apertura.

Per essere scelto come scrutatore o presidente di seggio bisogna assicurarsi di essere iscritti all'albo elettorale del proprio Comune di residenza. Per legge gli scrutatori devono essere nominati tra 20 e 25 giorni prima delle elezioni. Quest'anno, per presidente di seggio e scrutatori è stato previsto un aumento del compenso del 15% e quindi: 110,40 euro per chi fa lo scrutatore e 138 euro per chi fa il presidente di seggio. I lavoratori dipendenti impegnati al seggio elettorale hanno inoltre diritto alla retribuzione delle giornate "perse", che vengono considerate normali giornate di lavoro.

Per votare alle Europee, agli elettori verrà consegnata una scheda con i simboli dei partiti iscritti nella propria circoscrizione e, a lato, lo spazio per esprimere eventuali preferenze. Oltre a votare per uno dei partiti, sbarrando il simbolo corrispondente, l'elettore potrà scrivere i nomi dei candidati preferiti (devono tutti essere della stessa lista). Si possono esprimere fino a tre preferenze, ma nel rispetto dell'alternanza di genere. Quindi: un uomo e una donna se si scelgono due candidati, e almeno un uomo o almeno una donna se se ne scelgono tre. Se, per esempio, si scrivono solo i nomi di due candidati uomini, la seconda preferenza non sarà valida.

La scheda elettorale delle Europee è di colore diverso a seconda della circoscrizione di riferimento. Agli elettori piemontesi, oltre alla scheda grigia (per le Europee) verrà consegnata una scheda verde valida per le elezioni regionali. Anche qui le regole sono le stesse, ma si può esprimere un massimo di due preferenze, sempre rispettando l'alternanza di genere.

Diverso il discorso per le amministrative. Qui esistono tre possibilità: sbarrare con una X solo il nome del candidato, fare lo stesso solo su una delle liste, oppure tracciare un segno sia sul nome del candidato sindaco sia su una delle liste. Solo nei Comuni con più di 15 mila abitanti è possibile il voto disgiunto, cioè votare per un candidato sindaco e allo stesso tempo tracciare un segno su una lista collegata a un candidato diverso. Gli eventuali ballottaggi si svolgeranno il 23 e 24 giugno 2024.

L'elenco completo dei Comuni che andranno al voto comprende circa 3.700 Comuni. Nell'elenco ci sono 27 capoluoghi di Provincia: Ascoli Piceno, Avellino, Bari, Bergamo, Biella, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Cremona, Ferrara, Firenze, Forlì, Lecce, Livorno, Modena, Pavia, Perugia, Pesaro, Pescara, Potenza, Prato, Reggio Emilia, Rovigo, Sassari, Verbania, Vercelli e Vibo Valentia. Tra questi andranno al voto anche sei capoluoghi di Regione:

Le operazioni di scrutinio inizieranno immediatamente dopo la chiusura dei seggi per quanto riguarda le Europee. Subito dopo le 23, saranno quindi disponibili i primi exit poll, mentre le prime proiezioni sulla base del conteggio dei voti validi si avranno già dalla mezzanotte. I risultati definitivi sono attesi per la giornata di lunedì. Si dovrà invece attendere un po' di più per conoscere l'esito delle Comunali e delle Regionali in Piemonte, perché in entrambi i casi lo spoglio dei voti inizierà solo alle 14 di lunedì 10 giugno.

7 CONDIVISIONI
374 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views