Nuovo caso di meningite in Italia: si tratta di un ragazzo di 16 anni di Fermo a cui è stata diagnosticata, dopo il ricovero prima all'ospedale Murri e poi al Torrette di Ancona, una sepsi da meningococco. Al momento, le sue condizioni sarebbero gravissime con l'infezione che avrebbe toccato anche alcuni organi interni, ma pare che stia reagendo positivamente alla terapia antibiotica e circola un cauto ottimismo sugli sviluppi della malattia. Il giovane è arrivato al pronto soccorso lo scorso sabato 9 marzo: quella che sembrava essere una banale influenza, con febbre alta, vomito e mal di testa, è ben presto peggiorata tanto da richiedere l'intervento dei medici. Tanta la preoccupazione per i suoi familiari ma anche per quelli dei suoi compagni di scuola.

Il 16enne frequenta la quarta classe del Liceo scientifico Temistocle Calzecchi Onesti di Fermo. L'Asur ha comunque raccomandato chi è entrato in stretto contatto con il giovane a recarsi prontamente all’ambulatorio vaccinazioni per effettuare un'adeguata profilassi. Tuttavia, per evitare allarmismi, sul sito ufficiale dell'istituto, è stata pubblicata una nota in cui si sottolinea che "la comparsa di un caso secondario di malattia è un evento raro, il rischio assoluto e relativo più elevato si ha tra i conviventi del caso. I contatti casuali hanno un rischio estremamente basso, quindi la chemioprofilassi va effettuata soltanto su contatti più stretti, cioè coloro che condividono con il paziente l'abitazione, i partner sessuali e i compagni di classe".

L'ultimo caso di meningite risale a pochi giorni fa, quando una ragazza di Reggio Emilia, Francisca, è morta a soli 19 anni in seguito a sepsi a meningococco. Prima di lei, un ragazzo di 28 anni era stato ricoverato in Sardegna in condizioni gravissime per possibile sepsi da meningococco, mentre a Firenze un bambino di Porto Azzurro (Livorno), all'isola d'Elba, si è trovato in prognosi riservata in Rianimazione all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze: la diagnosi per il bambino, che ha otto anni, è di meningite da pneumococco.