153 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Donnarumma sa già cosa lo aspetta a San Siro: “I tifosi hanno capito la differenza con Tonali”

Nello stesso girone del Milan c’è anche il PSG di Donnarumma; un assaggio di ciò che lo attende lo ha avuto già sia nel giorno dei sorteggi sia in occasione della gara della Nazionale. Capello spiega cosa c’è dietro il risentimento dei milanisti nei suoi confronti.
A cura di Maurizio De Santis
153 CONDIVISIONI
Tonali è stato accolto a San Siro con un'ovazione, San Siro non perdonato Donnarumma.
Tonali è stato accolto a San Siro con un'ovazione, San Siro non perdonato Donnarumma.

"Uno di noi, Sandro Tonali è uno di noi!". Il ritorno del centrocampista a San Siro con la maglia del Newcastle è stato scandito dagli applausi e dai cori che i tifosi del Milan gli hanno dedicato quando è sceso in campo per effettuare il riscaldamento prima della partita di Champions.

Il pubblico di fede rossonera non lo ha dimenticato, conservando per lui un posto speciale nel cuore. È andato via nell'estate scorsa, a corredo di un trasferimento che ha portato nelle casse della società una cifra di 80 milioni e nelle sue tasche uno stipendio da capogiro. "Qui sto bene ma non chiesto la cessione", le parole della vigilia.

Né il ‘diavolo' né qualche altro club in Serie A avrebbe potuto mai versargli. Una decina di milioni di euro che ti cambiano la vita da un momento all'altro se hai 23 anni, oltre a offrirti la possibilità di misurarti (e crescere) su un palcoscenico di un campionato top come la Premier League.

L'ex centrocampista salutato con affetto dal pubblico rossonero.
L'ex centrocampista salutato con affetto dal pubblico rossonero.

I soldi (tanti), però, non hanno corrotto né il rapporto tra il giocatore e l'ambiente, né l'animo stesso dell'ex che, a caldo, nel post match, ha raccontato tutte le emozioni vissute. "Sono un professionista ma mi sono goduto questa giornata. Non posso nascondere la mia passione per questa squadra, non l’ho mai fatto e sarebbe brutto se lo facessi, per me stesso e per i tifosi del Milan". 

Nello stesso girone del Milan c'è anche il Paris Saint-Germain di Gianluigi Donnarumma. Un assaggio di quel che sarà l'accoglienza del Meazza l'ha ricevuto sia nel giorno del sorteggio dei gruppi (quando i tifosi inondarono i suoi profili social) sia in occasione della gara vinta dall'Italia contro l'Ucraina per le qualificazioni a Euro 2024. L'ex portiere sa già cosa lo attende.

Tonali ringrazia i tifosi del Milan per il coro e gli applausi ricevuti.
Tonali ringrazia i tifosi del Milan per il coro e gli applausi ricevuti.

"Non è bello quando vedi un portiere della Nazionale che viene fischiato – le parole di Gigi Buffon a Radio Serie A -. Ti dispiace al di là di tutto quello che può esserci dietro. Ma Gigio credo che abbia preso dimestichezza su questa che è la parte più complicata del lavoro. Anche a me è capitato, non dico dove è capitato perché non mi interessa far pubblicità a certa gente".

Ai microfoni di Sky, Fabio Capello, è andato dritto al sodo rigirando il coltello nella piaga nel fare riferimento al profondo risentimento da parte dei tifosi del Milan nei confronti di Donnarumma. La differenza palese con l'affetto mostrato verso Tonali balza all'occhio e riporta l'argomento al centro della discussione. L'ex tecnico chiarisce: "Tonali ha fatto un favore a se stesso e al Milan nell'accettare il trasferimento al Newcastle… ha portato 80 milioni. Donnarumma invece è andato via a parametro zero, per questo è fischiato e i tifosi lo sanno".

153 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views