944 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Verissimo 2023/2024

Azzurra De Lollis a Verissimo ricorda la madre Sandra Milo: “Ha pianto soltanto prima di morire”

Azzurra De Lollis ospite di Silvia Toffanin a Verissimo ricorda la madre Sandra Mila morta il 29 gennaio. Al suo fianco fino al suo ultimo respiro, la figlia dell’attrice in lacrime ha confessato di non trovare pace: “Voglio cambiare casa, non riesco ad abituarmi alla sua assenza”.
A cura di Gaia Martino
944 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Azzurra De Lollis è ospite di Silvia Toffanin a Verissimo nella puntata di domenica 25 febbraio. La figlia di Sandra Milo, morta lo scorso 29 gennaio, ha ricordato e omaggiato la madre, raccontando gli ultimi giorni insieme a lei. Entrata in studio con le lacrime agli occhi, non è riuscita a trattenere la commozione: "Non posso guardare le foto di mamma sul led".

Il racconto di Azzurra De Lollis

Azzurra De Lollis a Verissimo ha ricordato la mamma, Sandra Milo, ripercorrendo gli ultimi suoi giorni di vita. Con la voce rotta dal pianto, ha raccontato:

Non riesco ad abituarmi alla sua assenza, voglio andare via da casa. Mi addolora vedere la sua stanza vuota, non riesco, davvero. L'ho accudita giorno e notte, gliel'avevo promesso dopo che uscimmo dall'ospedale. Ho chiesto a tutti i medici una cura, ma nessuno ce l'ha regalata. Mamma è stata coraggiosa, non aveva paura di morire. Non ha mai pianto, ha sempre sorriso anche ai medici.

Sandra Milo, stando alle parole della figlia, ha pianto solo il giorno prima di morire:

L'ho vista piangere solo il giorno prima di morire, le dissi ‘Non restare per noi'. Mi strinse la mano, nel corso della giornata capii che c'era un peggioramento. Diventava sempre più fredda, e la mattina dopo se n'è andata.

A portare via l'attrice un tumore ai polmoni, scoperto con alcuni esami svolti prima di fare un'operazione all'anca: "Nessuno si aspettava tutto ciò. Le dissi di fare l'intervento di protesi all'anca, la portai a fare gli esami. Scoprirono che c'erano dei problemi ai polmoni, speravo che fosse un residuo del Covid. Invece dalla tac è uscito il tumore. Non lo dissi subito a lei, mi consultai con i miei fratelli. Le ho dovuto mentire, le dissi che doveva fare degli accertamenti. Il risultato fu però confermato, era inoperabile e incurabile. Lei non aveva paura di morire, ma voleva stare a casa". In lacrime, Azzurra de Lollis ha spiegato di averla abbracciata tante volte prima di salutarla per sempre:

Ci siamo abbracciate tanto, mi diceva sempre "Stai tranquilla, non avere paura". Non voleva disturbare, voleva sempre alzarsi da sola, ma mi chiamava per paura di cadere. Non voleva essere un peso, non si è mai lamentata, anche se vedevo che soffriva.

"Molte sue colleghe non c'erano in chiesa, ma parlavano in tv di lei"

Azzurra De Lollis ha spiegato di aver ricevuto affetto e parole di vicinanza da tante persone, ma non da alcune colleghe che hanno lavorato a lungo con la madre: "Ho ricevuto più parole di amore dai fan piuttosto che dai colleghi. Non ha ricevuto gli onori e i tributi che meritava. Alcune colleghe con le quali ha lavorato, che hanno parlato di lei in tv e in radio, non le ho viste in chiesa, non ho ricevuto chiamate". Si è così detta dispiaciuta: "Mi è dispiaciuto per mamma, lei è sempre stata una persona generosa e buona. Ho incontrato Gianni Sperti qui fuori mi ha detto cose carine, Sabrina Ferilli anche mi ha mandato un messaggio carinissimo. Mi aspettavo le stesse cose da colleghe con cui ha lavorato tanto".

944 CONDIVISIONI
167 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views