109 CONDIVISIONI
Premi Oscar 2022
29 Marzo 2022
13:20

Will Smith dopo le scuse a Chris Rock, cosa rischia adesso: sanzioni e l’espulsione dall’Academy

Ora che Will Smith ha chiesto pubblicamente scusa anche a Chris Rock, cosa accadrà al suo Oscar e alla sua posizione nell’Academy? Hollywood reporter riferisce di misure che dovrebbero lasciargli la statuetta ma volerlo fuori dall’associazione.
A cura di Eleonora D'Amore
109 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Premi Oscar 2022

Il peggio è passato? Non sembra. Ora che Will Smith si è deciso a fare pubblicamente le sue scuse a Chris Rock dopo avergli mollato uno schiaffo in pieno volto durante la notte degli Oscar 2022, a seguito di una battuta infelice sulla testa rasata di sua moglie Jada Pinkett (affetta da alopecia e in cura da anni), cosa accadrà al suo premio e alla sua posizione nell'Academy? La risposta più attendibile arriva da Hollywood Reporter che riferisce di misure che dovrebbero lasciargli la statuetta ma volerlo fuori dall'associazione.

Cosa rischia Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock

Il Consiglio di amministrazione dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences, tra cui il presidente David Rubin e l'amministratore delegato Dawn Hudson, avrebbe organizzato una riunione d'emergenza nella giornata di ieri e avviato una revisione formale dell'incidente. Hollywood Reporter parla di probabili sanzioni per Will Smith, alla peggio si arriverà anche alla sospensione o all'esclusione dall'Accademy stessa, come molti membri avrebbero richiesto, ma pare sia impossibile si arrivi alla revoca dell'Oscar come migliore attore.

La dichiarazione rilasciata dall'Academy in prima battuta non ha lasciato spazio a particolari dubbi rispetto la severità dello sguardo su quanto accaduto: "L'Academy condanna le azioni del signor Smith durante la cerimonia di ieri sera. Abbiamo ufficialmente iniziato una revisione formale dell'incidente e considereremo ulteriori azioni in conformità con il nostro statuto, gli standard di condotta e la legge della California".

Nel frattempo, una fonte ha detto alla CNN che ci sono state "immediate discussioni" rispetto alla decisione di allontanare Will Smith dallo show di domenica, "ma i responsabili dell'Academy erano seduti in vari punti del Dolby Theatre e non potevano mobilitarsi per prendere una decisione prima che lui vincesse come miglior attore" (Smith ha continuato a festeggiare la sua vittoria anche dopo, ballando tutta la notte alla festa degli Oscar di Vanity Fair).

La rivolta di alcuni membri dell'Academy

In America, al di fuori della revisione formale, ci si aspetta che l'Academy prenda qualche misura più incisiva, ché il fatto non passi in sordina o venga depotenziato della sua gravità. Fonti vicine al giornale riportano che i membri dell'Academy sarebbero stati furiosi dopo aver visto Will Smith schiaffeggiare Chris Rock e avrebbero da subito richiesto una punizione esemplare. Marshall Herskovitz, presidente emerito della Producers Guild of America (associazione che rappresenta produttori televisivi, produttori cinematografici e produttori di nuovi media negli Stati Uniti), è stato uno dei pochi a parlare su Twitter: "Chiedo all'Academy, di cui sono membro, di intraprendere un'azione disciplinare contro Will Smith. Ha disonorato la nostra intera comunità stasera".

La revisione dovrebbe richiedere settimane anziché giorni e pare stia già comportando accesi confronti a causa delle divergenze di pensiero su quanto accaduto e sulle misure, estreme o meno, da adottare nei confronti di Will Smith.

109 CONDIVISIONI
77 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni