1.897 CONDIVISIONI
Eurovision Song Contest 2022
13 Maggio 2022
12:32

Italia e Ucraina “duettano” insieme, l’emozionante esibizione di Blanco e Mahmood e Kalush Orchestra

Blanco e Mahmood e la Kalush Orchestra hanno improvvisato una versione al pianoforte dei rispettivi brani in gara all’Eurovision 2022, Brividi e Stefania, dando vita a un emozionante momento musicale che ha unito Italia e Ucraina.
A cura di Elisabetta Murina
1.897 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Eurovision Song Contest 2022

É un momento da brividi quello che Blanco e Mahmood hanno fatto vivere insieme alla Kalush Orchestra ieri sera (12 maggio). Mentre al PalaOlimpico di Torino si stava svolgendo la seconda semifinale dell'Eurovision Song Contest 2022, gli artisti rappresentanti dell'Italia e dell'Ucraina hanno improvvisato una versione dei rispettivi brani portati alla manifestazione, Brividi e Stefania. 

Italia e Ucraina "duettano" insieme

Un momento artistico emozionante quello nato quasi per caso tra i rappresentanti di Italia e Ucraina all'Eurovision 2022. Accompagnati al pianoforte da Michelangelo, da sempre accanto a Blanco e Mahmood, gli artisti si sono lasciati trasportare dalla musica dando vita a una toccante versione dei rispettivi brani, Brividi e Stefania. Un'esibizione che appare anche come un gesto di solidarietà in un momento difficile per l'Ucraina, duramente colpita dalla guerra. Il tutto è stato immortalato e condiviso sui social, dove ha ricevuto tanto affetto da parte degli utenti. In più, sempre nella serata di ieri, i due vincitori del Festival di Sanremo 2022 si sono ripresi mentre percorrevano in monopattino le strade di Torino, diretti a Piazza Vittorio, dove hanno cantato davanti a numerosi fan.

La performance della Kalush Orchestra all'Eurovision 2022

Con la loro Stefania, la band ucraina Kalush Orchestra ha conquistato il pubblico dell'Eurovision Song Contest 2022 nella prima serata del festival. Al termine dell'esibizione, i presenti al PalaOlimpico di Torino si sono scatenati con urla e applausi, tenendo anche la bandiera dell'Ucraina tra le mani. Un gesto commovente che non è passato inosservato ed è stato commentato sui social dagli utenti di tutto il mondo. Inizialmente il brano doveva essere una dedica alla madre del cantante della band, Oleh Psyuk, ma visto il difficile momento che il paese sta vivendo si è trasformato in un inno nazionale, apparendo anche come una delle favorite alla vittoria.

1.897 CONDIVISIONI
151 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni