Eurovision Song Contest 2022
14 Maggio 2022
21:30

Eurovision 2022, i look della finale: cosa hanno indossato conduttori, cantanti e ospiti

La finale dell’Eurovision Song Contest 2022 è stata glamour e colorata. Ecco tutti i look dei protagonisti dell’evento: quelli dei tre conduttori, dei cantanti in gara e degli ospiti speciali.
A cura di Giusy Dente
Alessandro Cattelan in Giorgio Armani, Laura Pausini in The Nick, Mika in Valentino
Alessandro Cattelan in Giorgio Armani, Laura Pausini in The Nick, Mika in Valentino
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Eurovision Song Contest 2022

Questa sera scopriremo il vincitore dell'Eurovision Song Contest 2022. Il trionfo dei Maneskin, lo scorso anno, ha fatto sì che la kermesse si svolgesse quest'anno in Italia. La gara, infatti, è in corso a Torino e vede in qualità di conduttori Mika, Laura Pausini ed Alessandro Cattelan. I Paesi arrivati in finale, dopo le votazioni delle prime due serate, sono 20 (tra cui la grande favorita, l'Ucraina). A questi, si aggiungono i rappresentanti dei Big Five, i cinque Paesi che di diritto hanno il pass per la fase finale. Tra questi, c'è anche l'Italia, che punta tutto sulla coppia Blanco e Mahmood. Sul palco in queste tre serate se ne sono viste davvero di tutti i colori, letteralmente. Alcuni cantanti hanno sfoggiato outfit variopinti e sgargianti, altri hanno puntato sull'essenzialità; sicuramente si è imposta sul palco Laura Pausini, una vera diva con tre cambi d'abito a serata. Ecco cosa è successo sul fronte look durante il gran finale e cosa hanno indossato i cantanti, i conduttori e gli ospiti.

I look dei conduttori alla finale dell'Eurovision 2022

Dopo essersi affidata a Valentino e Alberta Ferretti, Laura Pausini ha puntato su Versace per il gran finale della gara canora. Ha sfoggiato tre creazioni coloratissime della Maison italiana, tutte diverse tra loro, anticipate sui social prima della diretta. Sono un total look turchese dalla testa ai piedi (mini dress abbinato a leggings), un abito lungo viola e un terzo color oro, tutto completato con décolleté platform con tacco alto e doppio plateau.

Laura Pausini in Alessandro Vigilante in uno dei look dell’opening
Laura Pausini in Alessandro Vigilante in uno dei look dell’opening

L'ingresso in scena, invece, è stato con una giacca tempestata di cristalli Swarovski: appartiene alla collezione The Nick dello stylist Nicolò Cerioni, che cura tutti i look della cantante.

Laura Pausini in The Nick per la prima uscita sul palco
Laura Pausini in The Nick per la prima uscita sul palco

Coloratissimi, invece, gli outfit sfoggiati nel medley dell'opening: "Ho deciso di far vivere i 5 brani che ho cantato, ognuno in un colore differente, il più rappresentativo per me" ha spiegato la cantante. Per farlo si è quindi affidata alle creazioni di Alessandro Vigilante, Tod's, John Richmond e Jo Maria Contini.

Laura Pausini in Atelier Versace, Alessandro Cattelan in Giorgio Armani, Mika in Valentino
Laura Pausini in Atelier Versace, Alessandro Cattelan in Giorgio Armani, Mika in Valentino

La Pausini ha dimostrato ancora una volta la sua capacità di essere glamour, una vera diva. E come lei anche Mika e Alessandro Cattelan. Quest'ultimo ha sfoggiato un unico look curato dalla stylist Rebecca Baglini, un tuxedo glitterato con papillon di Giorgio Armani. Tre cambi d'abito anche per Mika, vestito da Valentino: ha cominciato in total white, ha proseguito in total pink e ha chiuso con un outfit blu scintillante.

Mahmood in Prada, Blanco in Valentino
Mahmood in Prada, Blanco in Valentino

Blanco e Mahmood, gli opposti che si attraggono

Come spesso fanno i due artisti sul palco hanno coordinato i loro outfit. Mahmood e Blanco hanno come sempre puntato sull’unicità e sul glamour e anche stavolta hanno proposto, come a Sanremo, l’opposizione cromatica bianco-nero. I look sono curati da Susanna Ausoni e Silvia Ortombina di Tiny Idols. Il look di Blanco interamente ricoperto di cristalli è ancora una volta firmato Valentino, mentre quello di Mahmood è di Prada.

Maneskin in Gucci
Maneskin in Gucci

Il ritorno dei Maneskin all'Eurovision è in rosso e nero

La band è tornata sul palco dell'Eurovision dopo un anno, ma stavolta non in gara, bensì come ospiti, dopo il trionfo del 2021 con Zitti e buoni. I Maneskin hanno regalato al pubblico l'ascolto del loro nuovo singolo. Si sono esibiti con look coordinati all'insegna del rosso e del nero firmati Gucci. Pantaloni a vita alta e body per Damiano, che ha completato il look con accessori impossibili da non notare: oltre a un paio di pendenti di perle ai lobi, anche un sex toy attaccato alla cintura. Canotta trasparente con basco per Ethan, mentre completo con giacca over per Thomas. Victoria ha suonato indossando una giacca con spalline strutturate abbinata a leggings, con stivali dal tacco alto.ù

Kalush Orchestra in abiti tradizionali
Kalush Orchestra in abiti tradizionali

I look degli artisti in gara durante la finale di Eurovision 2022

Un palco come quello dell'Eurovision è fatto per la musica, ma non solo: è una platea importante per lanciare messaggi capaci di fare la differenza. È questo il caso dell'Ucraina. I Kalush Orchestra non hanno potuto non fare riferimento alla situazione critica e drammatica nel loro Paese d'origine. Non solo la loro canzone è un inno alla pace, ma i loro look durante la finale erano proprio un richiamo alle loro radici: hanno cantato coi loro costumi tradizionali.

Subwoolfer
Subwoolfer

I Subwoolfer hanno cantato mascherati da lupi e non sono stati i soli, a optare per il viso coperto. Lo ha fatto anche, ma per motivi diversi, il rappresentante dell'Ucraina. Sheldon Riley si è esibito in finale in total white, con una voluminosa gonna di piume e un gioiello di cristalli sul volto: sono rispettivamente di Alin Le’Kal e House of Emmanuele. L'artista viene da un passato difficile: la musica è la sua rinascita, il suo unico modo per liberarsi, appunto, dalla maschera portata addosso per anni.

Sheldon Riley in Alin Le’Kal, maschera House Of Emmanuele
Sheldon Riley in Alin Le’Kal, maschera House Of Emmanuele

Ha optato per il total white anche Rose Linn, giovanissima cantante in gara all'Eurovision per l'Armenia. L'outfit è abbinato alla scenografia, una delle più complesse viste in questa edizione della gara canora. Si è esibita in una casa di carta: sul palco è stata ricreata una sorta di cameretta con le pareti ricoperte di post-it di carta.

Rosa Linn
Rosa Linn

E total white anche per la greca Amanda Georgiadi Tenfjord (in Celia Kritharioti) e per un'altra delle cantanti maggiormente in vista, a Eurovision 2022. Si tratta di Konstrakta: la Serbia si è imposta con un'esibizione davvero originale, con una canzone significativa (si parla di benessere psicofisico e salute mentale) e con un look candido firmato Aleksandra Lalić.

Konstrakta in Aleksandra Lalić
Konstrakta in Aleksandra Lalić

La scelta del bianco non è casuale. L'outfit, composto da camicia e pantaloni, è firmato Aleksandra Lalić: forse ha voluto visivamente richiamare un'infermiera o forse il bianco è un rimando alla purezza, a quel bisogno di essenzialità di cui parla nel suo brano.

150 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni