361 CONDIVISIONI
Decreto Aiuti
7 Luglio 2022
23:00

Tutti gli esclusi dal bonus 200 euro: le categorie che non riceveranno l’aiuto e perché

Ci sono molte categorie di persone – lavoratori e non – che sono rimaste escluse dal bonus 200 euro, perché non fanno parte della lista inserita nel decreto Aiuti.
A cura di Tommaso Coluzzi
361 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Decreto Aiuti

Sono 31 milioni e mezzo gli italiani che hanno diritto al bonus 200 euro varato dal governo con il decreto Aiuti, ma c'è chi è rimasto fuori anche questa volta. E non si tratta solo di chi non ne ha bisogno. I 200 euro – che arriveranno con tempistiche diverse e modalità diverse a lavoratori e pensionati che guadagnano meno di 35mila euro l'anno – serviranno a contrastare l'inflazione galoppante, o almeno così è nei piani del governo. Se abbiamo visto quando arriverà il bonus ai pensionati, il calendario dei pagamenti per tutte le categorie e come richiederlo sul portale dell'Inps, ora l'attenzione cade inevitabilmente sulla platea degli esclusi. Ed è particolarmente gremita.

A chiedere di intervenire sono stati i sindacati confederali – Cgil, Cisl e Uil – due giorni fa, quando il decreto Aiuti era ancora modificabile. Oggi, con la fiducia approvata alla Camera, il testo passerà senza modifiche – blindato, come si dice – direttamente al Senato dopo il voto finale di lunedì. Insomma, niente da fare per quelle che i sindacati hanno individuato come "le categorie più fragili e bisognose". Perciò non hanno diritto al bonus 200 euro:

  • i lavoratori precari;
  • gli agricoli;
  • i lavoratori dello spettacolo che abbiano meno di cinquanta giornate lavorate nel 2021;
  • i lavoratori licenziati a giugno e senza contratto a luglio;
  • i precari della scuola (qui la spiegazione di cosa è successo);
  • i disoccupati che hanno percepito la Naspi fino a maggio;
  • tutti i lavoratori con contratti che non prevedono contribuzione, parliamo di stage, tirocini, i lavoratori delle cooperative di tipo B, i dottorandi e assegnisti di ricerca, i lavoratori socialmente utili, i lavoratori autonomi occasionali;
  • chi ha l'indennità di accompagnamento.

In più nelle famiglie in cui viene percepito il reddito di cittadinanza è possibile ricevere solo una volta il bonus 200 euro. In qualsiasi altra famiglia in cui due persone lavorano, ad esempio, o uno lavora e uno percepisce la Naspi, il bonus arriva una volta a testa. Un capitolo a parte meritano le famose Partite Iva, per cui è stato finanziato un fondo ad hoc da 500 milioni di euro. Nessuno sa ancora quando e come potranno richiedere il bonus.

361 CONDIVISIONI
28 contenuti su questa storia
Bonus carburante, chi può richiederlo e come fare domanda: apre oggi la piattaforma
Bonus carburante, chi può richiederlo e come fare domanda: apre oggi la piattaforma
Il bonus 200 euro per le partite Iva sta per arrivare: chi può richiederlo e quando
Il bonus 200 euro per le partite Iva sta per arrivare: chi può richiederlo e quando
Chi riceverà il bonus 200 euro con il decreto Aiuti bis del governo
Chi riceverà il bonus 200 euro con il decreto Aiuti bis del governo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni