È del 29,5% l’affluenza alle urne per il referendum costituzionale sul taglio del numero dei parlamentari, stando ai dati forniti dal ministero dell’Interno e aggiornati alle ore 19. Alle 12 l'affluenza era del 12,25%. I seggi sono aperti in tutta Italia dalle 7 di questa mattina, domenica 20 settembre, per il referendum confermativo. In tanti Regioni e Comuni, inoltre, si vota anche per le elezioni locali, in quello che è un vero e proprio doppio election day. Ricordiamo, infatti, che si voterà non solo domenica dalle 7 alle 23, ma anche lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15. Per le elezioni regionali il voto riguarda Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto. Per le amministrative sono chiamati al voto 1.178 Comuni. Inoltre si vota anche per due elezioni suppletive, per i seggi rimasti vacanti al Senato: uno in Sardegna e uno in Veneto. Alle urne sono chiamati in totale, per il referendum, 46.415.806 elettori, con 61.622 sezioni aperte.

Il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari

Il quesito del referendum costituzionale riguarda il taglio del numero dei parlamentari: gli elettori sono chiamati a confermare o rigettare la riforma approvata in Parlamento nel 2019, con l’ultima lettura che ha visto il voto favorevole di quasi tutti gli schieramenti politici. In caso di vittoria del Sì e, quindi, di conferma della riforma costituzionale, il numero dei deputati scenderebbe da 630 a 400, quello dei senatori da 315 a 200. La riduzione, quindi, sarebbe di 345 parlamentari, passando in totale da 945 a 600. In caso di vittoria del No, invece, non ci sarebbe alcuna modifica agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione.

Affluenza referendum: non è previsto il quorum

Non è previsto il quorum, per cui il dato dell’affluenza non è determinante: in qualsiasi caso, trattandosi di un referendum confermativo, il voto sarà valido. Il quesito che viene sottoposto agli elettori è il seguente: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente ‘Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari', approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 240 del 12 ottobre 2019?”.