515 CONDIVISIONI
Coronavirus
31 Maggio 2021
16:03

Quando scatta il coprifuoco alle 24 e quando verrà abolito: le date

Dal 19 maggio il coprifuoco è stato spostato alle 23, ma il divieto di spostamento notturno è destinato a essere eliminato presto. Il coprifuoco viene abolito nelle Regioni che entrano in zona bianca, mentre per gli altri territori ci sono due date da tenere a mente: vediamo quali sono e perché.
A cura di Stefano Rizzuti
515 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

L’Italia si avvicina all’abolizione del coprifuoco. Ma per arrivare all’addio del divieto di spostamento notturno le tappe sono varie e non uguali dappertutto. Dal 19 maggio il coprifuoco è stato spostato dalle 22 alle 23, attraverso l’approvazione dell’ultimo decreto Covid. Sulla base del principio di gradualità delle riaperture, promesso dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, le tappe per arrivare all’abolizione del coprifuoco sono principalmente due, a cui se ne aggiunge una riguardante la situazione epidemiologica delle singole Regioni. Il primo step è quello del 7 giugno, quando il coprifuoco verrà spostato a mezzanotte. Poi il 21 giugno ci sarà un’altra data cruciale, quella dell’abolizione del divieto di spostamento notturno. Nel frattempo, però, il coprifuoco viene tolto in tutte le Regioni che entrano in zona bianca.

La data del coprifuoco alle 24 e fino a quando sarà in vigore

La decisione di spostare il coprifuoco dalle 22 alle 23 è stata presa anche per andare incontro alle richieste dei ristoranti che possono così servire al tavolo i propri clienti per cena senza particolari limitazioni. Il prossimo passo sarà quello di spostare il coprifuoco, facendolo partire a mezzanotte e arrivando fino alle 5 del mattina. La data da segnare è quella di lunedì 7 giugno, quando il divieto di spostamento partirà dalla mezzanotte. Regola che resterà in vigore per due settimane, quando si arriverà alla successiva abolizione. Va ricordato che durante l’orario di coprifuoco sono comunque consentiti gli spostamenti per motivi di salute, lavoro e necessità.

Quando verrà abolito il coprifuoco in Italia

Quando verrà tolto il coprifuoco? Seguendo il principio della gradualità seguito dal governo, l’ultimo passaggio sarà quello dell’abolizione del coprifuoco: la terza tappa che scatterà da lunedì 21 giugno. L’abolizione non arriverà per tutte le Regioni nello stesso giorno, considerando che questa data vale solamente per la zona gialla: nei territori in giallo l’abolizione del coprifuoco arriverà a partire dal 21 giugno. Diverso il discorso per la zona bianca, dove il coprifuoco non è previsto, e per le eventuali zone arancioni e rosse, dove il coprifuoco resta invece in vigore.

Coprifuoco già tolto nelle Regioni in zona bianca

L’accordo raggiunto tra il Governo e le Regioni permette non soltanto di riaprire in anticipo molte attività economiche e sociali in zona bianca, ma anche di applicare regole meno stringenti per tutti i territori che entrano nella fascia con meno restrizioni. Tra queste regole c’è anche l’abolizione del coprifuoco, che scatta in automatico nel momento in cui la Regione passa in zona bianca. Al momento in zona bianca ci sono solamente tre Regioni: Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna. Ma tante altre sono molto vicine al passaggio in bianco nelle prossime settimane.

515 CONDIVISIONI
26064 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni