2.918 CONDIVISIONI
Covid 19
11 Gennaio 2022
09:00

Cosa cambia in zona gialla, le regole e restrizioni nel 2022

Campania, Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto e le province autonome di Trento e Bolzano sono le regioni in zona gialla. Ecco le regole e le restrizioni per chi non ha il Green Pass.
A cura di Annalisa Cangemi
2.918 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Campania, Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto e le province autonome di Trento e Bolzano sono le Regioni in zona gialla da lunedì 17 gennaio 2022. Nessuna delle Regioni in zona gialla è tornata in zona bianca dopo l'ultimo monitoraggio, mentre la Campania ha cambiato colore ed è passata nella zona di rischio moderato. Ma cosa si può fare in zona gialla e cosa cambia rispetto alla zona bianca e a quella arancione? Le differenze nelle restrizioni riguardano soprattutto coloro che non hanno il Super Green Pass. Si passa in zona gialla quando l'incidenza dei contagi supera i 50 casi ogni 100mila abitanti, e se contemporaneamente il tasso di occupazione di terapie intensive e dei ricoveri in area medica supera il 10 e il 15% dei posti disponibili.

È dunque il possesso o meno del Super Green Pass a determinare cosa si può fare e cosa no in zona gialla: chi è vaccinato o guarito dal Covid potrà accedere a ristoranti, bar, cinema e teatri, che resteranno invece preclusi per chi ha il Green Pass "base" con tampone. Anche per utilizzare i mezzi pubblici servirà il Super Green Pass. Il Green Pass base invece serve per accedere ai luoghi di lavoro, utilizzare il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. Per gli spostamenti tra Regioni con mezzi propri, invece, non è necessario avere la certificazione verde. Dal 10 gennaio 2021, il Super Green Pass serve per accedere ad altre attività, come musei, alberghi, piscine e palestre.

Ecco cosa si può fare in zona gialla, cosa prevedono le regole e cosa cambia rispetto alla zona bianca e arancione, con tutte le informazioni sulle restrizioni aggiornate al 2022. Sul sito del Governo è possibile prendere visione della tabella aggiornata e sapere, punto per punto, cosa si può fare in zona gialla.

Le regole in zona gialla: spostamenti tra Regioni e Super Green Pass

In zona gialla sono consentiti tutti gli spostamenti: all'interno del proprio Comune, tra Comuni diversi e tra Regioni. Decade anche il coprifuoco, quindi non ci sono più limiti orari alla circolazione e non è più necessaria l'autocertificazione. Dal 10 gennaio gli spostamenti mediante il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale sono consentiti solo per chi ha il Super Green Pass. Ecco nel dettaglio cosa prevedono le regole del Governo sugli spostamenti in zona gialla, il cui discrimine è prevalentemente il possesso del Super Green Pass:

    • Utilizzo di mezzi di trasporto pubblico o privato di linea: consentito a chi ha il Super Green Pass con mascherina Ffp2
    • Utilizzo di mezzi di trasporto pubblico o privato di linea da e verso le isole minori per motivi di salute o scolastici: consentito a chi ha il Green Pass e super Green Pass
    • Utilizzo di taxi e autovetture adibite al servizio di noleggio con conducente: consentito a tutti
    • Spostamenti con mezzo proprio all'interno del Comune: consentiti a tutti
    • Spostamenti con mezzo proprio verso altri Comuni della stessa regione: consentiti a tutti
    • Spostamenti con mezzo proprio verso altre Regioni: consentiti a tutti
    • Trasporto scolastico dedicato ai minori di 12 anni: consentito a tutti

Cosa cambia per ristoranti e bar, le restrizioni in zona gialla

In zona gialla l'accesso a ristoranti e bar, all'aperto e al chiuso, al tavolo e al banco, è limitato solo a chi possiede il Super Green Pass.

Mascherina obbligatoria in zona gialla

In zona gialla tutti devono indossare la mascherina sia al chiuso che all'aperto: questa regola vale quindi per tutti i cittadini senza distinzioni tra chi ha o meno il Super Green Pass o la certificazione "base".

Le regole per palestre e attività sportiva in zona gialla

Ecco cosa prevede il nuovo decreto in merito al possesso di Green Pass e Super Green Pass per l'attività sportiva in zona gialla:

  • Attività sportiva o motoria all'aperto: consentita anche senza Green Pass
  • Attività sportiva o motoria al chiuso: consentita a chi ha il Super Green Pass
  • Attività riabilitativa e terapeutica all'aperto e al chiuso: consentita anche senza Green Pass
  • Accesso agli spogliatoi: consentito solo con Super Green Pass
  • Sport di squadra e attività sportiva in centri e circoli al chiuso: consentita con Super Green Pass
  • Sport di squadra e di contatto all'aperto o al chiuso: consentiti con super green pass

Per quanto riguarda l'attività sciistica, l'accesso agli impianti di risalita nei comprensori sciistici è riservato solo a chi ha il Green Pass rafforzato.

Attività lavorativa e Green Pass

In zona gialla, come in zona bianca, arancione e rossa, per lavorare basta solo il Green Pass base, eccetto quei lavoratori per cui è previsto l'obbligo vaccinale, quindi anche per chi ha più di 50 anni, siano essi occupati o meno. Anche l'accesso alla mensa è previsto per chi ha il Green Pass e il Super Green Pass, mentre non può accedervi chi è sfornito di certificazione verde.

Si può andare al centro commerciale?

In zona gialla è possibile accedere ai negozi che erogano servizi alla persona, oppure a negozi che vendono beni o servizi all'interno o all'esterno dei centri commerciali, senza il Green Pass. Allo stesso modo è possibile accedere agli uffici pubblici per usufruire dei servizi. A partire dal 20 gennaio le regole cambieranno: per accedere nei negozi che erogano servizi alla persona, come parrucchieri, barbieri e centri estetici, servirà il Green Pass base.

Le regole per gli alberghi in zona gialla

Con l'entrata in vigore del nuovo decreto, anche negli alberghi viene richiesto il Super Green Pass, sia per l'alloggio che per il servizio di ristorazione per i clienti sia alloggiati che esterni.

Cosa cambia in zona gialla per musei, cinema e teatri

In zona gialla sono aperti i cinema, i teatri e musei e le sale da concerto, con capienza del 100% come in zona bianca. Per quanto riguarda l'accesso a teatri, cinema, sale da concerto e locali di intrattenimento al chiuso, questo è consentito solo con il Super Green Pass. Anche per le mostre e i musei è obbligatorio il Super Green Pass. Con il nuovo decreto, per accedere a cinema e teatri è obbligatorio indossare la mascherina Ffp2.

Stadi e palazzetti dello sport

La capienza degli stadi e dei palazzetti dello sport resta al 35% al chiuso e al 50% all'aperto anche in zona gialla, con obbligo di mascherina. Sia all'aperto che al chiuso, l'accesso è consentito esclusivamente per chi ha il Super Green Pass e indossa mascherina Ffp2.

Le discoteche sono aperte?

No, le discoteche resteranno chiuse fino al 31 gennaio 2022 in base a quanto sancito dal decreto emanato dal Governo a dicembre.

Centri termali e centri benessere

L'accesso ai centri benessere al chiuso è riservato a chi ha il Super Green Pass, lo stesso avviene per i centri termali all'aperto o al chiuso nel caso in cui ci si rechi in questi luoghi per piacere, e non per motivi di salute.

Parchi tematici, centri sociali e ricreativi

L'accesso ai parchi tematici e di divertimento è riservato solo a chi ha il Super Green Pass. L'accesso a centri culturali, sociali e ricreativi è riservato a chi ha il Super Green Pass. Solo chi ha il Green Pass Rafforzato e quello base può recarsi in sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Concorsi pubblici

In zona gialla, così come in zona bianca e arancione, può accedere alle prove di concorsi pubblici solo chi ha il Green Pass e il Super Green Pass.

2.918 CONDIVISIONI
29613 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni