Ancora un Sos lanciato nelle acque del Mediterraneo. E ancora una volta è Alarm Phone a segnalare "una barca in pericolo" al largo della Libia, in acque internazionali, questa volta con 87 persone a bordo. "Hanno bisogno di soccorso urgente", sottolinea l'organizzazione che offre un servzio di call center per i migranti in difficoltà in mare, assicurando di aver immediatamente allertato le autorità competenti: "Le circa 87 persone a bordo hanno contattato Alarm Phone, hanno bisogno di soccorso e temono per la loro vita. Abbiamo avvertito le autorità alle 17.50. Europa non lasciare che anneghino".

Ieri sera si era temuto il peggio per le 40 persone in mare che la stessa organizzazione, che si occupa di dare sostegno ai migranti in viaggio verso l'Europa, aveva segnalato a Malta e Italia attraverso ripetuti tweet. Ad un certo punto, mentre l'imbarcazione si trovava nei pressi di Lampedusa, La Valletta aveva risposto di essersi attivata per capire cosa stesse accadendo in mare. Ma i soccorsi non sono mai arrivati. Verso le 23.00 però Alarm Phone aveva perso ogni contatto con i naufraghi.

Si trattava, aveva scritto l'organizzazione, di 40 persone in fuga dalla Libia. La giornalista di RaiNews24 Angela Caponnetto aveva fatto sapere che una barca con 14 persone era arrivata poco dopo al porto di Lampedusa: "Speriamo che si tratti della stessa barca e che abbiamo frainteso il numero di persone a bordo", aveva prontamente scritto Alarm Phone sul social network, chiedendo alla Guardia costiera italiana di continuare a investigare sul caso. Solo oggi è arrivata la conferma che tutti i migranti che ieri si trovavano in pericolo sono arrivati sani e salvi sull'isola: "Confermiamo che l'imbarcazione con 16 persone che ha raggiunto Lampedusa autonomamente è la stessa con cui era in contatto Alarm Phone (con 40 persone). A causa di disturbi nel collegamento telefonico, ieri abbiamo frainteso il numero di persone a bordo. Benvenuti in Italia!", ha fatto sapere su Twitter la piattaforma. Tra loro ci sono anche due donne in gravidanza e 6 bambini.