2.003 CONDIVISIONI
6 Dicembre 2011
18:57

Dalla manovra Salva Italia spuntano nuovi aumenti sulla benzina

Tra i provvedimenti presenti nella nuova manovra economica del Governo nuove accise sui carburanti. Previsti aumenti per gasolio, gpl e benzina a partire già da domani.
A cura di Antonio Palma
2.003 CONDIVISIONI
Tra i provvedimenti presenti nella nuova manovra economica del Governo nuove accise sui carburanti. Previsti aumenti per gasolio, gpl e benzina a partire già da domani.

Tra i numerosi provvedimenti previsti dalla manovra varata dal governo Monti è spuntato, inaspettato dai più, un nuovo aumento immediato delle accise sui carburanti. La stangata sui combustibili non partirà dal prima gennaio, come previsto da una precedente bozza, ma dalla data di entrata in vigore del Decreto, cioè da quando sarà pubblicato sulla Gazzetta, forse già domani. Le accise serviranno sopratutto per limitare i tagli al trasporto locale, come è stato promesso alle Regioni durante l’incontro tra il Premier e gli amministratori degli enti locali avvenuto domenica scorsa. Un’altra dura botta per gli italiani, soprattutto per i tanti che ogni giorno sono costretti, anche a causa della scarsa efficienza dei mezzi pubblici, ad utilizzare la propria auto per recarsi al lavoro.

Questo del governo Monti è l’ennesimo aumento sui carburanti, l’ultimo era stato quello del Governo precedente che aveva previsto una nuova accise per finanziare gli aiuti agli alluvionati di Liguria e Toscana. I rincari renderanno la Manovra Salva Italia ancora meno digeribile agli italiani, che già l’avevano tacciata di scarsa equità. E se l’aumento del bollo era stato previsto solamente per le auto superiori ai 185 KW, danneggiando così solo i più ricchi, in questo caso invece a pagare saranno indistintamente tutti gli automobilisti, danneggiando maggiormente i meno fortunati economicamente.

Gli aumenti non risparmieranno proprio nessuno, né i possessori di auto alimentate a benzina e gasolio né quelli di auto alimentate a Gpl. Secondo quanto stabilito dall'art. 15 del decreto legge, infatti, le aliquote di accisa sulla benzina salgono a 704,20 euro per mille litri, con un aumento di 8,2 centesimi al litro, il gasolio sale a 593,20 euro per mille litri, cioè 11,2 centesimi di euro al litro. Aumentano anche le aliquote di accisa di gpl, che arrivano a 267,77 euro per mille per mille chilogrammi e quelle sul metano auto che arrivano a 0,00331 euro per metro cubo.

Non avremo però nemmeno il tempo di indignarci perché le cattive notizie per gli automobilisti italiani non finiscono qui, infatti, è già previsto che dal 1 gennaio 2013 ci saranno nuovi aumenti per benzina e gasolio. Tutto ciò sempre augurandoci che nel frattempo qualche altro evento straordinario non porti, come successo in passato, a prevedere accise extra che renderanno le tasche degli italiani sempre più vuote.

2.003 CONDIVISIONI
Manovra, tra le ipotesi aumento delle tasse sulle vincite da gioco e sui negozi della cannabis light
Manovra, tra le ipotesi aumento delle tasse sulle vincite da gioco e sui negozi della cannabis light
L'assegno unico per i figli aumenta dal 2023: il tetto Isee e le altre novità inserite nella manovra
L'assegno unico per i figli aumenta dal 2023: il tetto Isee e le altre novità inserite nella manovra
Quanto aumenteranno le pensioni minime con la manovra: le ipotesi del governo Meloni
Quanto aumenteranno le pensioni minime con la manovra: le ipotesi del governo Meloni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni