3 Gennaio 2022
17:50

Come funzionerà il super green pass sul lavoro e quando vuole introdurlo il governo

Il governo sembra convinto nell’inserire il super green pass obbligatorio anche per tutti i lavoratori, in settimana il Consiglio dei ministri per decidere quando far entrare in vigore le nuove regole.
A cura di Tommaso Coluzzi

Estendere il super green pass anche al mondo del lavoro. Per il governo, ormai, è più che un'ipotesi in campo. Dopo i due decreti delle ultime due settimane, che introducono nuove misure che vanno dall'estensione della certificazione verde rafforzata a quasi tutte le attività non essenziali alla revisione delle tempistiche di quarantena, l'esecutivo guidato da Mario Draghi dovrebbe tornare a riunirsi mercoledì 5 gennaio o, al più tardi, venerdì 7. Sul tavolo c'è, appunto, l'ulteriore allargamento del super green pass, la certificazione rafforzata che si ottiene solo con vaccinazione contro il Covid o guarigione dal virus. Dopo diverse riflessioni nei giorni scorsi sembra arrivato il momento giusto, e si dovrebbe procedere direttamente a tutti i lavoratori, non solo quelli della Pubblica amministrazione.

Da giorni le tempistiche indicate sono chiare: a metà di questa settimana si farà un nuovo punto della situazione, per prendere delle decisioni coerenti con la situazione epidemiologica in peggioramento quotidiano, soprattutto a causa della variante Omicron, con i vaccini a fare da faro. Il governo vorrebbe evitare ancora una volta, per ora, l'obbligo vaccinale per legge più esteso (al momento è previsto per personale scolastico, sanitario e forze dell'ordine). Certo è che il super green pass non è così diverso, visto che non c'è la possibilità di ottenerlo con il tampone negativo.

Le nuove regole che entreranno in vigore il 10 gennaio, prevedono l'obbligo di super green pass per quasi tutte le attività che non siano essenziali. Lunedì prossimo, però, potrebbe essere troppo presto per inserire anche l'obbligo di certificazione rafforzata sul lavoro. In precedenza il governo ha dato sempre un paio di settimane di tempo per adeguarsi, quando si è trattato di misure simili. Ora dovrà decidere se – nel caso di via libera del Consiglio dei ministri – inserire subito la nuova regola per i lavoratori o aspettare alcuni giorni per permettere a chi è ancora indeciso di vaccinarsi contro il Covid.

A livello di controlli e organizzazione dovrebbe cambiare poco. Già oggi il green pass è obbligatorio per lavorare, ma parliamo di quello base, che quindi si può ottenere anche con i tamponi negativi ogni 48 ore. Se il governo deciderà di inserire l'obbligo di super green pass bisognerà rivedere i sistemi di controllo, mentre l'app Verifica C19 – per chi la utilizza – è già stata aggiornata da tempo.

Green Pass e mascherine sul lavoro dal 1° maggio, le nuove regole per uffici pubblici e privati
Green Pass e mascherine sul lavoro dal 1° maggio, le nuove regole per uffici pubblici e privati
Mascherine e green pass, dove servono ancora e cosa è cambiato dal primo maggio
Mascherine e green pass, dove servono ancora e cosa è cambiato dal primo maggio
Il Green Pass varrà ancora fino a giugno 2023, via libera dal Parlamento europeo
Il Green Pass varrà ancora fino a giugno 2023, via libera dal Parlamento europeo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni