108 CONDIVISIONI
27 Aprile 2022
16:00

Qual è il paese sullo sfondo della Gioconda di Leonardo Da Vinci: lo rivela una nuova ricerca

Dopo anni di ricerche e studi è stata confermata la teoria della ricercatrice Carla Glori che collocava Bobbio, in provincia di Piacenza, sullo sfondo della Gioconda.
A cura di Clara Salzano
108 CONDIVISIONI
La Gioconda di Leonardo Da Vinci al Louvre di Parigi
La Gioconda di Leonardo Da Vinci al Louvre di Parigi

Ogni giorno ci sono circa 30.000 visitatori in media che entrano al Louvre di Parigi per visitare La Gioconda, il famoso dipinto di Leonardo Da Vinci, conosciuto anche come Monna Lisa. Nonostante le sue dimensioni ridotte, il quadro della Gioconda ha sempre catalizzato un'enorme attenzione. In molti si sono interrogati nel tempo sull'identità della donna ritratta da Da Vinci, sul significato della sua espressione e sul paesaggio raffigurato nel dipinto. Oggi arriva la conferma che il paese sullo sfondo della Gioconda è Bobbio. La vista del paesaggio alle spalle della Monna Lisa secondo recenti studi scientifici sembra proprio essere il piccolo borgo in provincia di Piacenza, visto dal Castello Malaspina Dal Verme.

La Gioconda di Leonardo Da Vinci al Louvre
La Gioconda di Leonardo Da Vinci al Louvre

Bobbio sullo sfondo della Gioconda

Già nel 2015 la ricercatrice Carla Glori aveva avanzato le sue tesi per le quali il paese raffigurato sullo sfondo de La Gioconda fosse Bobbio. Dopo tanti studi e analisi, la ricercatrice Carla Glori è riuscita di recente ad avere la conferma della sua teoria scientifica dello sfondo bobbiese del dipinto di Leonardo da Vinci.

Bobbio nel paesaggio della Monna Lisa
Bobbio nel paesaggio della Monna Lisa

La conferma arriva tramite la scoperta di un gruppo di scienziati che hanno acclarato la presenza di Leoanrdo Da Vinci in località Pierfrancesco di Gropparello, vicino a Bobbio, ad inizio 1.500, quando è stato realizzato l'importante dipinto.

Il paesaggio destro dietro La Gioconda
Il paesaggio destro dietro La Gioconda

Il gruppo, guidato da  Andrea Baucon dell'Università di Genova e Gerolamo Lo Russo del Museo di Storia Naturale di Piacenza, ha analizzato gli icnofossili, cioè le tracce fossili delle impronte di esseri viventi del passato. L'area vicino a Bobbio era inoltre già comprovata come d'interesse geologico per Leoanrdo Da Vinci. La recente scoperta è stata pubblicata anche nella rivista specializzata di geologia Rips.

Il punto in cui si riconosce Bobbio
Il punto in cui si riconosce Bobbio

Bobbio tra i Borghi più belli d'Italia

Bobbio sorge sulla sponda sinistra dell'omonimo fiume e grazie alla sua posizione strategica, ai piedi del Monte Penice, è diventato il centro più importante della Val Trebbia, in Emilia-Romagna. Conosciuta sin dall'antichità grazie all'importante Abbazia, fondata nel 614 dal monaco irlandese San Colombano. Attorno al monastero nel corso del Medioevo è proliferato un importante centro che acquisì anche il titolo di Città nel 1014. Oggi il piccolo borgo in provincia di Piacenza conserva intatto il suo impianto medioevale con le strette vie, la piccole case di pietra e i palazzi signorili tanto da essere stato eletto tra i Borghi più Belli d'Italia.

Il Ponte Vecchio di Bobbio
Il Ponte Vecchio di Bobbio
108 CONDIVISIONI
Il prof Andrea Alessandrelli in cattedra a 23 anni: “Mi prendono per uno studente”
Il prof Andrea Alessandrelli in cattedra a 23 anni: “Mi prendono per uno studente”
17.078 di Daniele Balestreri
Anche la Svezia chiederà di entrare nella Nato: ora è ufficiale
Anche la Svezia chiederà di entrare nella Nato: ora è ufficiale
Generale Tricarico: “Biden vuole annientare Putin e la Russia. Bisognerebbe pensare ai negoziati”
Generale Tricarico: “Biden vuole annientare Putin e la Russia. Bisognerebbe pensare ai negoziati”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni