Lisa Sartori
in foto: Lisa Sartori

È stata rintracciata nella roulotte del padre nella provincia di Bolzano, Lisa Sartori, la ragazza di sedici anni scomparsa lo scorso 19 novembre mentre tornava casa. Lisa dormiva sulla dinette della roulotte di Beppe Sartori, dove gli agenti della Digos l'hanno trovata durante una perquisizione ieri mattina. "Non era con me, era a casa di un'amica, è arrivata stanotte" su difende Beppe Sartori che a Fanpage.it aveva lanciato una provocazione: "Se sapessi dov'è non lo direi". La ragazzina, stando a quanto l'uomo ha raccontato a Fanpage.it gli avrebbe confessato di sentirsi oppressa nella comunità per minori in cui era stata collocata per decisione del giudizio, dopo la valutazione dei servizi sociali. "Mia figlia non staava bene in comunità e ora verrà trasferita a Merano, dice ancora Sartori, che sul motivo dell'allentamento non ha dubbi: "Lisa soffriva troppo, mi mostrò una foto delle finestre sbarrate della comunità".

Di parere diverso, invece, la madre di Lisa Barbara Ganterer, da molto tempo separata dal marito. "Lisa stava bene, aveva la sua vita e le sue amiche, chi l'ha ospitata in queste settimane deve sapere che ha fatto sottrazione di minore". Saranno gli inquirenti ora a chiarire eventuali responsabilità da parte di persone adulte. Lisa, fortunatamente è stata rintracciata e scortata in ospedale dove si sono accertati che è in buone condizioni di salute e non ha subito ripercussioni da questa disavventura". "Per fortuna questa volta è finita bene – dice Sartori – siamo contenti di riaverla con noi".