Una donna è morta in seguito a un incendio divampato in una villetta bifamiliare in via Fratelli Cervi a Ozzano, nella provincia di Bologna. Il dramma si è consumato nella mattinata di oggi, lunedì 30 novembre. I vigili del fuoco, allertati dai vicini di casa, sono intervenuti sul posto intorno alle 6.45 con due squadre più due autobotti: al loro arrivo il fuoco e il fumo avevano già invaso i locali della casa. La donna che era rimasta all'interno è stata soccorsa dai vigili del fuoco che si sono fatti strada in casa aprendo le inferriate al secondo piano, e dal personale del 118. I soccorritori hanno portato la signora sul terrazzo dove le sono state praticate le manovre di rianimazione, ma purtroppo poco dopo è deceduta, probabilmente intossicata dal fumo. A differenza della vittima, le altre persone presenti in casa – due uomini e una donna – si sono allontanate dalla casa prima che le fiamme si propagassero in tutto l'appartamento. La donna morta nell'incendio, M.P., aveva 71 anni.

L'incendio sarebbe partito da un camino – Presenti insieme a 118 e 115 anche i carabinieri con i reparti scientifici insieme al nucleo territoriale d'investigazione antincendio dei VVF. Il rogo è avvenuto in un palazzina di due piani dove abitano due famiglie. I vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme e hanno verificato l'agibilità dell'abitazione. La dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio degli inquirenti ma dai primi riscontri sembra che a causare l'incendio sia stata una catasta di legna vicina al camino in taverna. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di San Lazzaro e la polizia locale.