29 Settembre 2021
16:05

É un trofeo il segreto di Sinner nella rincorsa alle ATP Finals: “Lo vedo e mi dà la carica”

Le ATP Finals, il torneo di tennis che chiude la stagione, da quest’anno si disputano a Torino. Matteo Berrettini è a un passo dalla qualificazione matematica. L’Italia spera di portare a Torino anche Sinner, che ha bisogno di conquistare tanti punti per superare due giocatori tra Auger-Aliassime, Ruud e Hurkacz. Jannik ha scelto di dare la caccia al posto alle Finals da Sofia, dove ha vinto il primo titolo ATP della carriera nel 2020.
A cura di Alessio Morra

Matteo Berrettini non ha ancora la certezza matematica, ma la sua presenza alla prima edizione delle ATP Finals che si terranno in Italia è praticamente scontata. Jannik Sinner invece, che è sempre stato nelle prime 15 posizioni, deve guadagnarsela la qualificazione e ha cinque settimane di tempo per arrivare tra i primi otto, la lotta è prevalentemente per gli ultimi due posti. Jannik cerca lo slancio e soprattutto i punti del torneo di Sofia, dove lo scorso anno vinse il primo titolo ATP della sua carriera.

Berrettini quasi sicuro di giocare le ATP Finals

Dopo gli US Open, Sinner è scivolato fuori dalla top ten. Nella Race, la classifica che definisce gli otto giocatori che vanno alle Finals (che un tempo si chiamava Masters), ci sono sei giocatori già tranquilli: Djokovic, che ha realizzato tre/quarti di Slam, Medvedev, vincitore degli US Open, Tsitsipas, finalista al Roland Garros, il campione olimpico Zverev (che sono dentro anche matematicamente), e poi Rublev e Berrettini, a entrambi basta poco per ottenere il pass e cercano di farcela già a Indian Wells, nel 1000 in programma dal 7 al 17 ottobre. Sinner invece fa la corsa sui tre giocatori che lo precedono.

Sinner deve superare due tennisti nella Race

Perché al numero 7 c'è Nadal, che ha già dato appuntamento al 2022. Dunque l'azzurro deve provare a superare due dei tre giocatori che lo precedono: il norvegese Ruud, il polacco Hurkacz e il canadese Auger-Aliassime, che con la semifinale agli US Open ha fatto un gran balzo in classifica, che occupano rispettivamente l'8a, la 9a e la 10a posizione in classifica. Naturalmente bisogna guardarsi anche alle spalle, perché un exploit potrebbe mettere in corsa anche chi lo segue e cioè Karatsev, Carreno Busta, Shapovalov, Norrie, Bautista, Schwartzman e Opelka.

Jannik riparte da Sofia

  1. Sinner ha 2255 punti, davanti a lui ci sono il canadese Auger-Aliassime 2320, Ruud ne ha 2670, Hurkacz grazie al successo di Metz è salito a 2755. Jannik è a Sofia, i tennisti che insegue sono tutti già negli Stati Uniti, iscritti all'ATP 250 di San Diego. Una scelta intelligente quella del giocatore italiano che se riuscisse a vincere il titolo ridurrebbe il gap sicuramente con almeno due dei tre giocatori che lo precedono in classifica.

Il trofeo di Sofia è nella mia casa di Monaco. Lo vedo ogni volta che vado ad allenarmi e quando torno. Mi dà la carica. Quando vinci il primo titolo in un posto, è ovvio che diventa speciale. Lo scorso anno è stato bello e la gente mi ha dato la carica. Spero ce ne sia un po' anche quest'anno. I trofei vinti sono tutti belli e importanti, ma il primo è diverso. Ricordo che subito non ho realizzato, poi la mattina dopo mi sono svegliato e ho visto il trofeo, bellissimo. La strada per arrivare così lontano è molto molto lunga.

Sinner da urlo alle ATP Finals, Hurkacz polverizzato in due set
Sinner da urlo alle ATP Finals, Hurkacz polverizzato in due set
Sinner al posto di Berrettini se si ritira, cosa dice il regolamento delle Atp finals di Torino
Sinner al posto di Berrettini se si ritira, cosa dice il regolamento delle Atp finals di Torino
Sinner si qualifica per le semifinali di ATP Finals 2021 se... regolamento, risultati e combinazioni
Sinner si qualifica per le semifinali di ATP Finals 2021 se... regolamento, risultati e combinazioni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni