3 Marzo 2022
0:03

Vlahovic non si è accorto dell’autogol di Venuti: stava chiedendo un rigore all’arbitro

Nel finale di Fiorentina-Juventus, Vlahovic non si era accorto dell’autogol di Venuti perché impegnato a protestare con l’arbitro per un presunto fallo di mano.
A cura di Marco Beltrami

Dusan Vlahovic ha vissuto una serata dalle emozioni forti in Fiorentina-Juventus, pur non riuscendo a trovare il gol nella sfida vinta in extremis dai bianconeri, grazie ad un autogol rocambolesco di Venuti. Gli occhi di tutti erano puntati su di lui, il grande ex della sfida, alla sua prima contro la squadra in cui ha militato fino a quasi un mese e mezzo fa. Sin dall'inizio il serbo ha trovato un'atmosfera molto ostile, come da previsioni. Fischi assordanti, e cori offensivi purtroppo anche razzisti. Al momento dell'ingresso in campo poi, ecco la coreografia spettacolare e suggestiva, con riferimento a Dante Alighieri.

Un modo per riservare stoccate al "traditore" utilizzando alcuni passaggi della Divina Commedia e in particolare dell'Inferno dantesco. Serata complicata per Dusan che ha dovuto poi fare i conti con due avversari tosti come Milenkovic e Igor, che gli hanno dato filo da torcere. La prestazione non brillante della Juventus non l'ha aiutato, e alla fine ecco un'unica palla gol, con un tentativo di pallonetto vanificato da Terracciano.

Vlahovic ha trovato il modo di rendersi comunque protagonista di un bel gesto, dopo il fischio finale quando ha consolato con grande fair play Lorenzo Venuti autore dell'autorete che ha consegnato il successo alla formazione di Allegri. Poco prima però, proprio in occasione della marcatura della Juventus, il calciatore serbo si è lasciato andare ad un atteggiamento curioso. L'attaccante bianconero infatti non si era accorto che il pallone deviato dal terzino era finito nella sua porta.

Sul cross di Juan Cuadrado nel recupero di Fiorentina-Juventus, dopo il mancato intervento di Milenkovic, il pallone è finito sul corpo di Venuti che involontariamente l'ha spinto verso la porta. Mentre il difensore cercava di recuperare disperatamente la sfera, prima che varcasse la linea, Vlahovic si è girato in direzione dell'arbitro mimando con ampi gesti il presunto tocco di mano di Venuti. L'ex viola dunque non si è accorto dell'esito dell'azione, impegnato nelle proteste con Guida che dal canto suo ha subito mimano l'assenza di tocchi galeotti. Una scena a dir poco curiosa, con Vlahovic che solo in un secondo momento si è unito ai festeggiamenti.

Il rigorista della Juventus diventa un mistero: strano messaggio di Allegri su Bonucci e Vlahovic
Il rigorista della Juventus diventa un mistero: strano messaggio di Allegri su Bonucci e Vlahovic
Il VAR fa discutere anche in Champions League: clamoroso rigore non fischiato all'Atletico Madrid
Il VAR fa discutere anche in Champions League: clamoroso rigore non fischiato all'Atletico Madrid
Il rigore non dato più scandaloso di sempre: afferra il pallone con le mani in area senza motivo
Il rigore non dato più scandaloso di sempre: afferra il pallone con le mani in area senza motivo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni