Il (non) fallo su Mendy e la contestuale espulsione di Frueler hanno alimentato rabbia e delusione per la sconfitta subita dall'Atalanta. La squadra di Gasperini ha giocato in inferiorità numerica per larga parte del match e s'è arresa solo bel finale alla rete del difensore francese. Le decisioni dell'arbitro Stieler hanno fatto discutere: "era in soggezione", sono state le parole del presidente della ‘dea', Percassi. Accenti differenti ma stesso concetto quello spiegato a caldo dall'allenatore.

Non c'era intervento irregolare del calciatore nerazzurro né si poteva considerare fallo da ultimo uomo: eppure nemmeno il Var è riuscito a correggere la determinazione del direttore di gara, che ha estratto il cartellino rosso nei confronti del tedesco. "Ho i brividi per quella espulsione", il commento a margine del massimo dirigente orobico. Frueler ha chiesto scusa alla squadra e ai tifosi ma resta il dibattito sulla corretta interpretazione del DOGSO.

Intervenuto su Twitch durante la consueta diretta attraverso la BoboTv, Christian Vieri non ha usato giri di parole per censurare l'arbitraggio, che ha condizionato in negativo l'andata degli ottavi di finale di Champions. "Arbitro e Var hanno rovinato la partita – le parole dell'ex attaccante della Nazionale -. Come fai a buttare fuori Freuler per una spallata del genere? E poi adesso c'è anche il Var… Per me, dopo un errore del genere, né il direttore di gara né il Var dovrebbero più arbitrare".

Sulla stessa lunghezza d'onda è Daniele Adani, che ha invece focalizzato l'attenzione sul mancato intervento dalla cabina di regia. Un'indicazione chiara, precisa e soprattutto più decisa degli arbitri al Var avrebbe evitato che quell'episodio indirizzasse male la partita. "In quel caso il VAR sarebbe potuto intervenire e cambiare il cartellino da rosso a giallo. L'impressione è che Stieler abbia diretto la gara a sfavore dell'Atalanta e a favore del Real. E non mi riferisco solo all'espulsione di Freuler ma a tutta la partita".