19 Settembre 2021
15:58

“Ronaldo non è l’allenatore della squadra!”: Solskjaer a muso duro, lui segna ancora

Cristiano Ronaldo ancora a segno in Premier League nel match giocato dal Manchester United in casa del West Ham: per il portoghese sono 4 reti in 3 partite dal suo ritorno in maglia Red Devils. La vigilia della partita era stata preceduta da una polemica durissima, con replica altrettando dura di Ole Gunnar Solskjaer.
A cura di Paolo Fiorenza

Il Manchester United è impegnato in questo turno di Premier League in casa del West Ham per cercare di lasciarsi alle spalle in seconda posizione i cugini del City, bloccati sabato sul pareggio dal Southampton. Cristiano Ronaldo è ancora una volta al centro dell'attacco dei Red Devils dal 1′, come già la settimana scorsa contro il Newcastle, quando realizzò una doppietta da sogno al suo secondo esordio con la maglia dello United. Nel mezzo c'è stata – in settimana – la brutta sconfitta in casa dello Young Boys nella prima partita del girone di Champions League: una gara in cui Ronaldo è ancora andato a segno al primo tiro in porta, ma che poi gli uomini di Solskjaer han perso, dopo peraltro che CR7 era stato sostituito.

Negli scorsi giorni hanno sollevato molte polemiche le parole con cui Rio Ferdinand – ex compagno di Ronaldo ed attuale opinionista televisivo – ha censurato il comportamento tenuto dal portoghese una volta tornato in panchina, alzandosi, sbracciandosi ed urlando per dare suggerimenti di ogni tipo alla squadra, sovrapponendosi a Solskjaer, se non quasi volendosi sostituire a lui: "È spavalderia per i tifosi, fossi stato il suo allenatore gli avrei detto di smetterla e mettersi a sedere".

Parole alle quali l'allenatore dello United ha risposto con fermezza alla vigilia del match contro gli Hammers: "Rio, ancora una volta, commenta cose che non sa veramente. C'è stato un momento in cui l'arbitro avrebbe dovuto dare un cartellino giallo a Martins Pereira quando ha abbattuto Nemanja Matic. Sia Bruno Fernandes che Cristiano, visto quanto sono competitivi, li avevo all'improvviso alle mie spalle. Sono stati lì per un breve periodo e hanno gridato all'arbitro. Ma poi Cristiano si è seduto, Bruno si è seduto. Sappiamo che solo un uomo è ammesso in quell'area tecnica e sono io o Carrick o Phelan o McKenna. È stato solo un impulso del momento, sarebbe dovuto essere espulso, quindi non ho alcun problema con loro che mostrano un po' di passione e poi tornano indietro. Non è che Ronaldo stesse facendo l'allenatore, no".

Intanto il cinque volte Pallone d'Oro è andato a segno anche oggi, nel primo tempo contro il West Ham, pareggiando la rete iniziale dei padroni di casa a Londra: per lui sono 4 reti in 3 partite dal suo ritorno, la risposta migliore a polemiche ed altre cose che non servono a far vincere. I gol di CR7 quelli sì che servono a Solskjaer e mettono d'accordo tutti al Manchester United, vittorioso oggi per 2-1 grazie alla rete di Lingard quasi allo scadere del match.

Cristiano Ronaldo insoddisfatto: chiede a Solskjaer di cambiare gioco e si lamenta dei compagni
Cristiano Ronaldo insoddisfatto: chiede a Solskjaer di cambiare gioco e si lamenta dei compagni
Prima panchina per Ronaldo, Solskjaer nella bufera: CR7 nerissimo a fine partita
Prima panchina per Ronaldo, Solskjaer nella bufera: CR7 nerissimo a fine partita
Ronaldo vuole tirare i rigori anche allo United, Bruno Fernandes non molla: "Lo farò ancora"
Ronaldo vuole tirare i rigori anche allo United, Bruno Fernandes non molla: "Lo farò ancora"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni