1.167 CONDIVISIONI
9 Luglio 2021
15:53

Lineker ai tifosi dell’Inghilterra: “Non fischiate l’inno dell’Italia. È da maleducati”

L’ex attaccante dell’Inghilterra, Gary Lineker, ha rivolto un appello ai tifosi d’Oltremanica in occasione della sfida in finale degli Europei contro l’Italia. “Se sei abbastanza fortunato da avere un biglietto per la finale, per favore, non fare una cosa del genere”. Oggi opinionista tv, con i suoi tweet ha commentato anche il cammino della Nazionale azzurra.
A cura di Maurizio De Santis
1.167 CONDIVISIONI

I tweet di Gary Lineker hanno alimentato il dibattito social a corredo delle partite degli Europei. Quelli dedicati alla Nazionale di Roberto Mancini sono stati come una carezza in un pugno. L'ex attaccante dell'Inghilterra, oggi opinionista tv, ha raccontato con entusiasmo il "golazo" realizzato da Lorenzo Insigne contro il Belgio: una prodezza balistica compiuta con l'effetto speciale del tiro a giro. Nella stessa partita ha censurato con ironia tagliente la sceneggiata di Ciro Immobile che va giù in area di rigore, si lamenta e resta a terra salvo rialzarsi di scatto per festeggiare dopo la rete degli Azzurri. "È patetico e imbarazzante", ha sussurrato sorridendo con la complicità di Alan Shearer che era accanto a lui in studio. Di bel altro tenore il commento al rigore molto generoso concesso a Sterling: "Ne vale due, non uno".

Infine ha tirato fuori dal cassetto il vecchio "catenaccio e gol" per spiegare cosa è stata la prestazione dell'Italia contro la Spagna, ma aveva accennato a qualcosa del genere già contro l'Austria, finendo per essere ‘massacrato' dalle risposte degli utenti. Come a dire: nonostante il bel calcio e la mentalità mostrati nel girone contro Turchia, Svizzera e Galles, gli italiani sono sempre gli stessi. La sfida contro il Belgio (primo nel Ranking Fifa), l'interpretazione offerta dagli Azzurri che hanno neutralizzato Lukaku e incalzato gli avversario, gli aveva tolto le parole di bocca.

Questa volta Lineker, nella lunga vigilia della finale di Wembley tra Azzurri e Inghilterra, ha messo da parte gli accenti da partita e scelto la linea del fairplay e del buonsenso rivolgendo un invito ai tifosi d'Oltremanica. A Wembley ci saranno sessantamila spettatori, solo una porzione molto piccola sarà italiana (sostenitori che si trovano già nel Regno Unito, non provenienti dall'estero). Il messaggio è semplice e chiaro, anche alla luce di quanto accaduto in occasione della brutta figura fatta per i fischi e gli insulti rivolti alla bambina tedesca inquadrata allo stadio.

Se sei abbastanza fortunato da avere un biglietto per la finale, per favore, non fischiare l'inno italiano – si legge nel post condiviso sui social da Lineker -. Perché è molto bello e vale la pena ascoltarlo. Perché comportarsi così è maledettamente maleducato, irrispettoso e assolutamente senza classe.

1.167 CONDIVISIONI
L'Inghilterra in ginocchio contro il razzismo, i tifosi polacchi fischiano: Lewandowski li zittisce
L'Inghilterra in ginocchio contro il razzismo, i tifosi polacchi fischiano: Lewandowski li zittisce
"Avete fatto lo stesso con l'Italia": tra Ungheria e Inghilterra scoppia un caso diplomatico
"Avete fatto lo stesso con l'Italia": tra Ungheria e Inghilterra scoppia un caso diplomatico
Inghilterra sconcertata da Southgate, ha 5 sostituzioni ma non le usa: "Non è facile"
Inghilterra sconcertata da Southgate, ha 5 sostituzioni ma non le usa: "Non è facile"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni