275 CONDIVISIONI
29 Giugno 2022
11:09

L’effetto Lukaku trascina anche Lautaro: “Andare via dall’Inter per dove? Siamo già al top”

Oltre 100 gol in due stagioni con Antonio Conte, ora anche Simone Inzaghi (e i tifosi) possono tornare a sognare in grande: la “Lu-La” è tornata.
A cura di Alessio Pediglieri
275 CONDIVISIONI

Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, una coppia gol da oltre 100 reti in due stagioni tra il 2019 e il 2021, oggi pronta a ricostituirsi in nerazzurro. Con il ritorno del belga, infatti, anche Simone Inzaghi potrà contare su un tandem offensivo che ha già mostrato di saper fare la differenza nel nostro campionato, con un valore aggiunto: la voglia di riscatto di Big Rom e il ruolo sempre più di leader del ‘Toro'.

Se Antonio Conte ha avuto il merito di crederci per primo, pretendendo ad ogni costo Lukaku portando l'Inter ad una finale di Europa League e a uno scudetto, Simone Inzaghi dovrà guadagnarsi quello di ripetere almeno le gesta del suo predecessore in panchina, se non spingersi oltre. Perché il Lukaku-bis dovrà trasformarsi in qualcosa di unico, visto l'entusiasmo attorno all'oramai ex Chelsea che ha rilanciato le ambizioni nerazzurre per proseguire sulla strada delle vittorie.

In due stagioni in nerazzurro hanno segnato oltre 100 gol, vincendo uno scudetto
In due stagioni in nerazzurro hanno segnato oltre 100 gol, vincendo uno scudetto

Lukaku-Lautaro sarà la coppia titolare al centro dell'attacco interista per la prossima stagione ma, dietro al prestito di un anno, si cela la speranza che si possa riaprire un nuovo ciclo che questa volta prosegua più a lungo in chiave nerazzurra. Perché a fine stagione puntualmente ripartiranno i tormentoni: sul belga ci sarà da discutere (e trattare) con il Chelsea che solo un anno fa aveva fatto sottoscrivere un contratto fino al 2026 a Big Rom; sull'argentino ci sarà da far fronte alle nuove arrembanti richieste che arriveranno puntualmente in estate.

Oggi, però, i tifosi tornano a sognare e giustamente, grazie alla magica "Lu-La", il tandem d'attacco che ha regalato una stagione indimenticabile. Al di là delle diffide amorose da amanti sedotti e abbandonati da parte della Curva Nord – che si dissolveranno alla prima galoppata vincente del belga – tutti sperano che questa sia la volta buona per un progetto a lungo termine. Marotta ha già fatto un doppio miracolo a Milano: prima ha infarcito le casse della società con 115 milioni, poi la rosa di Inzaghi con il rientro di un bomber di razza tornato a disposizione. Manca il terzo: non smembrare ancora una volta un binomio risultato vincente.

Intanto, l'effetto galvanizzante di rivedere Lukaku a Milano pronto a rimettersi a disposizione dell'Inter ha trascinato tutto l'ambiente, anche lo stesso entourage di Lautaro Martinez che ne ha approfittato per rilanciare il proprio giuramento in chiave nerazzurra: "Siamo già al top" ha detto l'agente del Toro, Alejandro Camano alla Gazzetta. "Lui e Lukaku sono da sempre legati e questo è evidente. Poi, Lautaro a Milano si sente, amato, è felice ed amato: indossare questa maglia non è da tutti". Dichiarazioni al miele fino all'ultima domanda: "E poi, se dovessimo andare via lo si farebbe per cosa? Per dove?".
Al prossimo mercato estivo 2023 l'ardua sentenza.

275 CONDIVISIONI
Lukaku ha solo un obiettivo, lo Scudetto con l'Inter:
Lukaku ha solo un obiettivo, lo Scudetto con l'Inter: "Non m'importa della classifica marcatori"
Ceesay non guasta la festa a Lukaku, l'Inter passa 2-1 a Lecce con Dumfries
Ceesay non guasta la festa a Lukaku, l'Inter passa 2-1 a Lecce con Dumfries
Il Barcellona non può tesserare i nuovi acquisti: Kessié e Christensen possono andare via subito
Il Barcellona non può tesserare i nuovi acquisti: Kessié e Christensen possono andare via subito
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni