2.255 CONDIVISIONI

Le immagini non viste di Kvaratskhelia e Osimhen sul rigore: il georgiano resta di sasso

Sul momento non si era capito cosa fosse successo negli attimi che hanno preceduto il calcio di rigore assegnato al Napoli contro l’Ajax, adesso un video svela la verità. “Ah no?”, chiede un attonito Kvaratskhelia a Osimhen.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Paolo Fiorenza
2.255 CONDIVISIONI
Immagine

Il Napoli coccola il suo nuovo fenomeno, Khvicha Kvaratskhelia, godendosi il meritato incasso di quella che pareva una scommessa – sostituire il pilastro Insigne con un giocatore quasi sconosciuto proveniente dalla ugualmente poco nota Dinamo Batumi – e che invece si è rivelata l'ennesima pesca azzeccata di uno scouting che nell'era De Laurentiis ha piazzato colpi a ripetizione, rivenduti poi a cifre importanti.

C'è chi – come Antonio Cassano – vede il georgiano solo di passaggio a Napoli, prefigurando già un suo addio in tempi rapidi per andare "nelle squadre più forti del mondo", ma intanto gli azzurri volano trascinati dal ‘nuovo George Best' (come lo ha definito il radiocronista Rai Francesco Repice), mentre agli altri resta il rimpianto per non aver saputo vedere il talento debordante nel 21enne di Tbilisi. Tra questi anche la Juventus, cui Kvaratskhelia era stato segnalato dall'allora tecnico Sarri addirittura nel 2019, quando era appena maggiorenne.

Mercoledì sera il georgiano ha messo a segno il suo settimo gol stagionale realizzando il calcio di rigore del momentaneo 3-1 sull'Ajax ad inizio ripresa, dopo che nel primo tempo aveva smazzato il suo settimo assist per la rete di Raspadori. Peraltro in occasione del penalty il pallone se lo era preso Victor Osimhen, poi tuttavia è stato Kvaratskhelia ad andare sul dischetto e segnare. Sul momento non si era capito cosa fosse successo, ipotizzando che fosse stato quest'ultimo a chiedere al nigeriano di battere il rigore.

Khvicha Kvaratskhelia realizza il calcio di rigore del 3-1 sull'Ajax in Champions
Khvicha Kvaratskhelia realizza il calcio di rigore del 3-1 sull'Ajax in Champions

Nelle ultime ore sono tuttavia spuntate le immagini degli attimi immediatamente precedenti la battuta, diffuse dalla TV georgiana, che mostrano precisamente cosa è accaduto. Osimhen ha sì preso il pallone dando idea di volerlo calciare lui, ma ha poi indicato subito il compagno, andandogli vicino dopo aver allontanato un giocatore dell'Ajax. A quel punto si vede Kvaratskhelia chiedergli: "Lo tiri tu?". E poi: "Ah no?", in risposta alla replica di Osimhen. Victor allora consegna il pallone al georgiano e indica il dischetto, spiegandogli che voleva che battesse lui il rigore.

Il video mostra come il numero 77 resti molto sorpreso di fronte al comportamento del nigeriano: non si aspettava che gli cedesse il penalty, soprattutto considerando che era al rientro dopo l'infortunio e la sua voglia di gonfiare la rete era apparsa evidente fin dal primo istante in cui era entrato in campo al 50′ per sostituire Raspadori. Ma il buon Victor sapeva che anche per Khvicha quella non era una partita come le altre: in tribuna al Maradona erano presenti infatti i suoi genitori, vederlo segnare sarebbe stato troppo bello. Ed infatti la reazione commossa della mamma del georgiano ha dimostrato quanto ci tenessero a vivere quel momento indimenticabile, con un intero stadio ad urlare il nome del loro ragazzo.

Ed allora Osimhen ha dato il pallone a Kvaratskhelia, poi gli ha preso il volto tra le mani per trasmettergli fiducia ed affetto, gli ha dato ancora un buffetto sulla guancia e poi si è allontanato con la sicurezza che il compagno non lo avrebbe deluso. E così è stato. Due uomini al loro meglio: non è forse questa la materia di cui sono fatti i sogni?

2.255 CONDIVISIONI
Osimhen evita la beffa in Coppa d'Africa dopo la clamorosa scelta del VAR: partita decisa ai rigori
Osimhen evita la beffa in Coppa d'Africa dopo la clamorosa scelta del VAR: partita decisa ai rigori
Magia di Kvaratskhelia, il Napoli ribalta il Verona e si lancia alla rincorsa della zona Champions
Magia di Kvaratskhelia, il Napoli ribalta il Verona e si lancia alla rincorsa della zona Champions
Messi lascia la scena ai compagni sui rigori, ma è un disastro: a Leo non resta che ridere
Messi lascia la scena ai compagni sui rigori, ma è un disastro: a Leo non resta che ridere
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni