1.269 CONDIVISIONI
19 Maggio 2021
22:53

La Juventus vince la Coppa Italia: Chiesa decide la finale con l’Atalanta

Al Mapei Stadium la Juventus ha vinto per la 14a volta la Coppa Italia. I bianconeri hanno sconfitto per 2-1 l’Atalanta. Gol di Kulusevski e Malinovskyi nel primo tempo e di Chiesa nella ripresa. Pirlo vince il secondo trofeo da allenatore. La Juventus vincendo la Coppa Italia disputerà la Supercoppa Italiana con l’Inter.
A cura di Alessio Morra
1.269 CONDIVISIONI

La Juventus ha vinto la Coppa Italia 2020-2021. Nella finale disputata al Mapei Stadium l'Atalanta è stata sconfitta per 2-1. A segno nel primo tempo Kulusevski e Malinovskyi, nella ripresa l'incontro è stato deciso da un gol di Federico Chiesa. Pirlo vince il secondo trofeo da allenatore, dopo la Supercoppa conquistata lo scorso gennaio. Per la Juventus è il 14° trionfo in Coppa Italia.

Gol di Kulusevski e Malinovskyi

I tifosi tornano sugli spalti e si sentono parecchio. La partita è bella, il primo tempo viene giocato a ritmi elevatissimi. La squadra di Gasperini con Pessina e Malinovskyi alle spalle di Zapata parte fortissimo e nei primi minuti ha subito due palle gol. La Juventus è sorniona, bada a non scoprirsi troppo ma quando può cerca di partire con Chiesa e Kulusevski che coadiuvano Ronaldo. L'Atalanta chiede un calcio di rigore per un fallo su Pessina, che per l'arbitro Valeri non c'è.

Al 31′ Juve in vantaggio con uno splendido gol di Kulusevski, lo svedese con un morbido sinistro a giro mette il pallone nell'angolino e non lascia scampo a Gollini. Kulusevski, ex della partita, si porta l'indice verso la bocca e zittisce probabilmente chi lo ha criticato in stagione. Pirlo corre verso i suoi giocatori e festeggia l'1-0. Non mancano le polemiche per un intervento di Cuadrado su Gosens,il VAR non poteva intervenire. L'Atalanta si scompone poco, continua ad attaccare e trova il pareggio al 41′ quando Malinovskyi da buona posizione e indisturbato trafigge Buffon.

Gol vittoria di Federico Chiesa

La ripresa è diversa. I ritmi non possono essere gli stessi. E con maggiore placidità in campo emerge la Juventus che ha più birra in corpo, gioca con intelligenza e nel secondo tempo va a un passo dal vantaggio con Chiesa che da buona posizione colpisce il palo. Il là ai cambi lo dà Gasperini schierando Muriel, Pirlo è pronto a mettere Dybala, l'argentino si prepara a sostituire Chiesa che prima di lasciare il campo realizza il 2-1. L'ex viola inizia l'azione chiede il triangolo a Kulusevski che lo imbecca magistralmente, davanti a Gollini stavolta l'esterno della Nazionale non può sbagliare. Gasperini manda in campo pure Ilicic (e Djimsiti). L'ultimo quarto d'ora è confusionario. L'Atalanta non è lucida e non ha freschezza, la Juventus con esperienza difende il 2-1. Pirlo fa il bis, la Juve vince la Coppa Italia numero 14.

1.269 CONDIVISIONI
L'Atalanta soffre ma batte un'ottima Salernitana: Zapata decide il match dell'Arechi
L'Atalanta soffre ma batte un'ottima Salernitana: Zapata decide il match dell'Arechi
Chiesa e Bernardeschi tornano a disposizione, Allegri ha due armi in più per Juventus-Milan
Chiesa e Bernardeschi tornano a disposizione, Allegri ha due armi in più per Juventus-Milan
Convocati Juventus-Milan: Allegri chiama anche Chiesa, Pioli non rinuncia a Maignan
Convocati Juventus-Milan: Allegri chiama anche Chiesa, Pioli non rinuncia a Maignan
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni