6 Luglio 2021
19:13

Barcellona, acquisti congelati: deve vendere mezza squadra per ricomprare Messi

Il presidente della Liga, Javier Tebas, è stato molto chiaro: il Barcellona deve abbattere il monte ingaggi di oltre il 50%, da 347 a 160 milioni. Se non lo fa salta tutto il mercato: i 4 acquisti (Memphis Depay, Sergio Agüero, Eric Garcia ed Emerson Royal) sono congelati. E rischia di non poter ricomprare Messi.
A cura di Maurizio De Santis

Come fa a riacquistare Lionel Messi un club, il Barcellona, che ha gravi problemi finanziari e deve abbattere i costi? Non può, se persistono condizioni del genere. Come può fare mercato? Non può e le operazioni già concluse restano sospese, non convalidate, col rischio che finisca tutto a carte e quarantotto se la società catalana non riuscirà a rientrare nei parametri indicati (e imposti) dalla Liga sul monte ingaggi.

Per ricomprare Messi deve vendere mezza squadra

La sforbiciata sarà tutt'altro che indolore ma necessaria per evitare il collasso: i blaugrana, che in questi anni hanno accumulato debiti per circa 1 miliardo di euro, dovranno abbassare il tetto degli stipendi di oltre il 50%, da 347 a 160 milioni di euro. Senza questo passaggio non potranno depositare nuovi contratti (Memphis Depay, Sergio Agüero, Eric Garcia ed Emerson Royal) né ipotizzare di intraprendere trattative per riportare la Pulce alla casa madre. Il messaggio del presidente della Liga, Javier Tebas, è stato molto chiaro (come riportato dall'emittente radiofonica catalana, Rac 1). E non sono ammessi sconti né dilazioni al riguardo. Il regolamento obbliga il Barça a tirare la cinghia e a varare un clima serrato di austerity.

Il piano delle cessioni del Barcellona per fare cassa

Si spiega anche così l'accelerata che ha subito in questi giorni il piano di cessioni. L'esempio tangibile sono il trasferimento del portoghese Trincao al Wolverhampton (nella scorsa estate era costato circa 30 milioni di euro) e la cessione di Junior Firpo in Premier League, al Leeds allenato da Marcelo Bielsa (transazione definita in tutti i dettagli e che porterà nelle casse 15 milioni).

Sul taccuino, alla voce ‘calciatori in lista di sbarco' ce ne sono altri che diranno addio nelle prossime settimane. Si tratta del difensore francese Samuel Umtiti e del centrocampista bosniaco Miralem Pjanic: entrambi hanno contratti abbastanza lunghi (fino a 2023 il primo, fino al 2024 l'ex Juve) ma saranno sacrificati per ragion di Stato. Il loro futuro sarà lontano da Barcellona. Quello di Messi è ancora tutto da decifrare.

Una cessione avrebbe permesso al Barcellona di tenere Messi: Laporta lo dichiarò 'incedibile'
Una cessione avrebbe permesso al Barcellona di tenere Messi: Laporta lo dichiarò 'incedibile'
"Voglio rescindere il contratto": il documento con cui Messi chiese di andare via dal Barcellona
"Voglio rescindere il contratto": il documento con cui Messi chiese di andare via dal Barcellona
Maglia numero 10 ad Ansu Fati: il Barcellona ha scelto l'erede di Messi
Maglia numero 10 ad Ansu Fati: il Barcellona ha scelto l'erede di Messi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni