3 CONDIVISIONI

Consigli Fantacalcio 2023/24, la guida su chi prendere all’asta: divisione in fasce ruolo per ruolo

Fantacalcio 2023/24, i consigli sui giocatori della Serie A da prendere ruolo per ruolo e la guida completa per l’asta: ecco gli attaccanti, difensori, centrocampisti e portieri divisi per fascia su cui puntare.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Morra
3 CONDIVISIONI
Immagine

La guida e i consigli per l'asta del Fantacalcio 2023/24: ecco tutti i giocatori da prendere ruolo per ruolo con la divisione in fasce per attaccanti, difensori, centrocampisti e portieri. Con l'inizio della Serie A 2023-2024 tutti i fantallenatori hanno già iniziato a studiare per l'asta che qualcuno ha già completato tra inizio e fine agosto o anche nei primi giorni di settembre, valutando tutti i colpi di mercato.

Oltre ai calciatori bisogna anche valutare la strategia migliore in fase d'asta, bisogna capire qual è la strategia più giusta a livello di budget, sia per i rispettivi ruoli che per i vari slot, perché si può decidere di spendere tanto per un big oppure si può scegliere una tattica intermedia puntando su calciatori di medio alto livello, ma senza stelle assolute. Ecco la guida all'asta e i consigli sui giocatori da evitare e le scommesse su cui puntare per la propria formazione. Qui anche le probabili formazioni delle squadre per la prossima stagione.

Sono tantissimi i calciatori arrivati dall'estero: l'Inter ha preso Sommer, Thuram e Pavard, il Milan Loftus-Cheek e Pulisic, oltre a Reijnders e Okafor. Mentre la Juve ha acquistato Weah e il Napoli ha puntato su Natan, Cajuste e Lindstrom. La Lazio si è rinforzata con Kamada, ma ha preso pure Castellanos e Isaksen; mentre la Roma ha riportato in Italia Paredes e soprattutto Lukaku, ma ha comprato anche Renato Sanches e N'Dicka. L'Atalanta ha preso Scamaccca e la Fiorentina l'argentino Beltran.

Consigli Fantacalcio 2023, la griglia dei portieri della Serie A

Top: Maignan, Szczesny, Meret, Sommer 

Maignan in questi due campionati ha fatto la differenza. Il francese è stato determinante nello scudetto vinto due anni fa, decisivo anche nella passata stagione, pure quando non ha giocato. Perché in quei mesi la sua assenza ha pesato tanto sulle sorti del Milan. Al top con Mike Maignan naturalmente Szczesny, uno dei migliori portieri al mondo che difende i pali della Juventus. Grande coppia con Perin che resta un affidabilissimo vice. Il terzetto si completa con Alex Meret, campione d'Italia con il Napoli 2022-2023 e che lo scorso anno non ha subito tantissimi gol.

Tutti questi portieri sono anche bravi a parare i calci di rigore, come Sommer, preso dal Bayern e diventato titolare dell'Inter e che come vice ha Audero. Ivan Provedel ha vinto il premio di miglior portiere dell'ultimo campionato ed è in assoluto uno dei più affidabili, e guida una delle difese più arcigne, come tradizione vuole per Sarri. Tra quelli con i voti migliori nello scorso campionato anche Skorupski e Di Gregorio.

Immagine

La griglia dei portieri è sempre importante, può dare un aiuto soprattutto a chi non ha voglia di spendere tantissimo per i portieri, anche se lo zero, il numero magico, comunque è quello dei portieri delle squadre di Milano, Roma e Torino (che giocando una volta a testa in casa) si dividono le gare interne. Ma perfetto è anche l'incrocio tra i portieri di Empoli e Fiorentina. Anche se queste due squadre non hanno brillato in quest'avvio di stagione.

La griglia mostra dei dati molto interessanti perché chi vuole fare l'accoppiata di portieri con i numeri uno di Napoli e Salernitana può fare un'ottima scelta: solo una volta giocheranno entrambi in casa. I portieri di Napoli e Roma sommano invece solo due partite casalinghe in contemporanea. Tre quelle di Cagliari e Udinese, ma anche di Lazio e Salernitana, oltre che di Bologna e Monza.

  • Top: Maignan, Szczesny, Meret, Sommer
  • Semi top: Rui Patricio, Provedel, Terracciano, Musso
  • Buoni: Ochoa, Falcone, Silvestri, Milinkovic-Savic, Skorupski, Di Gregorio
  • Sorprese e scommesse: Caprile, Radunovic, Turati, Martinez

Difensori da prendere all'asta del Fantacalcio: titolari, low cost e big

Una grande difesa rappresenta un'enorme garanzia di successo, specie per i tornei con modificatore, e per questo in Serie A tutte le squadre migliori hanno difensori di qualità. Chi gioca al fantacalcio deve capire prima se puntare sui centrali che fanno gol o sugli esterni, soprattutto quelli che giocano a centrocampo. Il mix è la soluzione ideale. Ma può andar bene anche un terzetto o quartetto con giocatore affidabili.

Top: Hernandez, Bremer, Dimarco, Di Lorenzo, Danilo, Smalling, Bastoni, Pavard.

Theo Hernandez del Milan è da anni quello che garantisce tra i difensori voti di alto livello e gol, anche se nell'ultima stagione ha avuto un andamento leggermente altalenante. Bremer e Danilo della Juventus rappresentano l'elite difensiva, grande continuità per i due brasiliani che vedono bene la porta. Così come il capitano del Napoli Giovanni Di Lorenzo. Di livello altissimo è ovviamente l'interista Dimarco, cresciuto in modo enorme nell'ultima stagione. Tra i nerazzurri come non citare Bastoni, difensore da anni già su altissimi livelli. Pavard, arrivato negli ultimi giorni di mercato dal Bayern Monaco, sarà un titolare del terzetto difensivo nerazzurro e può interpretare tutti i ruoli del pacchetto arretrato di Simone Inzaghi ed è un calciatore più che affidabile. Con la Francia ha vinto i Mondiali 2018. Tra i più affidabili c'è anche il romanista Smalling, che da sempre ha medie voto altissime.

Immagine

Semi top: Rrahmani, Milenkovic, Romagnoli, N'Dicka, Cuadrado, Dumfries, Posch, Tomori, Carlos Augusto

Infinito l'elenco di difensori di valore. Innanzitutto nel listone vanno in blocco quelli della Roma di Mourinho, maestro della fase difensiva: Mancini, il nuovo acquisto N'Dicka e Llorente. Affidabile come pochi Rrahmani del Napoli, così come Olivera che si gioca sempre il posto con Mario Rui per la fascia sinistra del Napoli. Di prima fascia anche Romagnoli della Lazio e gli interisti Cuadrado e Dumfries. Il colombiano ha cambiato ruolo e avrà un peso specifico maggiore. Nell'elenco anche il bolognese Posch, autore di 6 gol nel 2022-2023, Buongiorno, il capitano del Toro, il rossonero Tomori e il nerazzurro Carlos Augusto, nella passata stagione al Monza.

Buoni: Biraghi, Dodò, Doig, Parisi, Schuurs, Mazzocchi, Kyriakopoulos

Occhio sugli esterni della Fiorentina (Biraghi e Parisi) e del Torino (Soppy e Vojvoda insieme a Bellanova), ma tra i granata c'è anche l'olandese Schuurs. Tra quelli di fascia medio-alta c'è anche Federico Baschirotto, diventato un idolo a Lecce. Di buon livello anche Gatti della Juventus oltre a Faraoni, che garantisce gol. Bijol all'Udinese ha saputo dimostrare di essere abile anche di testa e per questo consigliatissimo anche a pochi crediti in una lega a 8 o 10. Occhio a Mazzocchi della Salernitana e a Kyriakopoulos del Monza.

Immagine

Sorprese: Cittadini, Holm, Bakker, Bellanova, Cambiaso, Pellegrino, Bijol, Natan.

Dal vivaio dell'Atalanta al Monza, dopo un'esperienza in Serie B al Modena, Cittadini si presenta in Serie A in punta di piedi. L'Atalanta invece ha preso l'olandese Bakker, ex di Psg e Bayer Leverkusen, che fa gola a tanti fanta-allenatori così come Ruggeri. Ebuehi è stato un uomo assist con l'Empoli e può solo migliorare. Nell'elenco delle sorprese anche Bellanova, che ha giocato sì con l'Inter ma che con il Toro di Juric avrà il posto fisso e crescerà in modo notevole. Da tenere sotto stretta osservazione anche Cambiaso che Allegri terrà molto in considerazione nelle sue gerarchie. Esordio eccezionale per lui contro l'Udinese. Potrebbe trovare spazio con il passare del tempo anche Marco Pellegrino, colpo di prospettiva del Milan. Natan una volta entrato in campo e non essendo stato ancora visto in queste prime due giornate, può essere un colpo dal grande potenziale e a costo quasi pari a zero.

  • Top: Hernandez, Bremer, Dimarco, Di Lorenzo, Danilo, Smalling, Bastoni, Pavard.
  • Semi top: Tomori, Milenkovic, Rrahmani, Romagnoli, N'Dicka, Cuadrado, Dumfries, Posch, Carlos Augusto, Buongiorno
  • Buoni: Biraghi, Dodo, Doig, Parisi, Schuurs, Mazzocchi, Kyriakopoulos.
  • Sorprese: Cittadini, Bakker, Bellanova, Cambiaso, Pellegrino, Natan, Ruggeri, Zemura, Pirola, Ebuehi.

I migliori centrocampisti su cui puntare all'asta del Fantacalcio 23/24

Top: Luis Alberto, Pellegrini, Calhanoglu, Barella, Zaccagni, Pulisic, Felipe Anderson, Zielinski, Koopmeiners, Orsolini, Rabiot.

Rispetto allo scorso anno è forse il reparto con il minor numero di scelte di primo livello. Perché Kvaratskhelia e Chiesa sono passati tra gli attaccanti, mentre Tonali, Milinkovic-Savic e Brozovic sono andati via. Di centrocampisti di prima fascia ce ne sono comunque diversi. Si parte con quelli della Lazio, non fosse altro perché due di questi giocano in attacco: Felipe Anderson e Zaccagni, a loro si aggiunge Luis Alberto. Di livello alto il centrocampo dell'Inter con Calhanoglu, Barella e Frattesi.

Immagine

Lorenzo Pellegrini è sempre tra i top del centrocampo, così come Pulisic che il Milan ha preso dal Chelsea e Orsolini del Bologna, che giocano in attacco. I dieci gol siglati, e l'essere uno dei rigoristi, includono di diritto Koopmeiners dell'Atalanta. Tra quelli dei campioni d'Italia nell'elenco dei big va inserito Zielinski. E poi c'è Adrien Rabiot, autore di 8 gol con la Juventus nel 2022-2023.

Semi top: Loftus-Cheek, Anguissa, Bonaventura, Weah, Pasalic, Reijnders, Candreva, Strefezza, Lobotka, Ferguson, Chukwueze, De Ketelaere.

Tra i centrocampisti di medio alto livello vanno inseriti intanto Frank Anguissa e Lobotka del Napoli e il neoacquisto della Juventus Timothy Weah, figlio del grande George. Reijnders e Loftus-Cheek del Milan sono in quest'elenco. L'olandese e l'inglese sono due dei tanti acquisti del mercato rossonero. Naturalmente nell'elenco anche Mario Pasalic, che è stato il centrocampista con più gol nel 2021-2022. Come lui anche Bonaventura che a 33 anni fa sempre la differenza nella Fiorentina.

L'esperienza di Candreva e la fantasia di Strefezza possono attrarre e non poco molti fantallenatori. L'ex Inter, oggi alla Salernitana, ha già messo a segno due gol e un assist nelle prime due uscite stagionali dei granata. Occhio a Lewis Ferguson, scozzese del Bologna (in gol contro la Juve), e a Chukwueze del Milan che può rappresentare un'ottima soluzione considerando che Pioli lo schiererà in attacco. La ciliegina sulla torta per molti potrebbe essere De Ketelaere.

Immagine

Buoni: Politano, Mkhitaryan, Locatelli, Lovric, Ciurria, Aouar, Malinovskyi, L. Coulibaly, Lindstrom, Guendouzi, Pogba.

Lo scorso anno è stato, per un certo periodo rigorista, e ciò fa di Politano un obiettivo, ma non è detto che lo sia ancora. Mkhitarayan è un calciatore di altissimo livello, ma non avrà il posto fisso e così finisce in terza fascia, con Locatelli e Sabiri, alla ricerca di riscatto dopo un'annata orrenda. Ciurria e Lovric vanno inseriti in questa categoria di calciatori. In questa fascia pure il romanista Aouar. Malinovskyi al Genoa è sempre una garanzia per i fantallenatori. Lassana Coulibaly della Salernitana può garantire gol, assist e prestazioni importanti. E occhio al nipponico Kamada, che ha giocato con l'Eintracht Francoforte.

Il Napoli si è rinforzato con Lindstrom che può garantire tanti assist, come è accaduto con l'Eintracht, e gol. Occhio a Guendouzi, ex di Arsenal e Marsiglia che ha già avuto un bell'impatto con la Lazio. Poi c'è Pogba che quest'anno sarà un rischio calcolato, non ci si può più sperare per il francese come un tempo, ma se riesce a recuperare sarà un grandissimo colpo.

Immagine

Sorprese: Gudmundson, Saelemaekers, Duda, Thorstvedt, Fazzini, Boloca, Bove, Oristanio, Harroui, Legowski, Fabbian, Isaksen, Martegani, Rafia.

Lungo l'elenco delle sorprese anche tra i centrocampisti. Si parte con l'islandese Gudmundson del Genoa, autore di 11 gol nell'ultimo campionato di Serie B. Poi ci sono quelli del Sassuolo Thorstvedt e Boloca, oltre ad Harroui. Isaksen alla Lazio da tenere in considerazione. L'Empoli lancia i giovani e può essere l'anno buono per Fazzini. Nel Lecce anche Rafia può fare la differenza visto il suo talento e la sua tecnica, specie in casa.

Bove è già noto, ma quest'anno potrebbe esplodere, così come Oristanio del Cagliari che con pochi crediti si può portare a casa e può avere una buona continuità. Legowski può essere una bella sorpresa nella Salernitana al pari dell'argentino Martegani che ha mostrato piedi buoni e grande fantasia. Fabbian al Bologna può essere invece una piacevole sorpresa dopo quanto di buono fatto alla Reggina in B lo scorso anno. Saelemaekers è passato al Bologna e potrebbe essere una risorsa.

Gaetano Pio Oristanio è un giovane centrocampista, scuola Inter, che giocherà con il Cagliari.
Gaetano Pio Oristanio è un giovane centrocampista, scuola Inter, che giocherà con il Cagliari.
  • Top: Luis Alberto, Pellegrini, Calhanoglu, Barella, Zaccagni, Pulisic, Felipe Anderson, Zielinski, Koopmeiners, Orsolini, Rabiot.
  • Semi top: Loftus-Cheek, Anguissa, Bonaventura, Weah, Pasalic, Reijnders, Candreva, Strefezza, Lobotka, Ferguson, Chukwueze, De Ketelaere.
  • Buoni: Politano, Mkhitaryan, Locatelli, Lovric, Kamada, Ciurria, Aouar, Malinovskyi, L. Coulibaly, Lindstrom, Guendouzi, Pogba.
  • Sorprese: Gudmundson, Saelemaekers, Duda, Thorstvedt, Fazzini, Boloca, Bove, Oristanio, Harroui, Legowski, Fabbian, Isaksen, Martegani, Rafia.

Gli attaccanti per il fantacalcio: i migliori, le scommesse e le sorprese

Top: Osimhen, Lautaro Martinez, Immobile, Vlahovic, Dybala, Leao, Kvaratskhelia, Lukaku.

Al primo posto di diritto va Victor Osimhen, capocannoniere nella scorsa stagione con 26 reti. Tra gli attaccanti di primissima fascia naturalmente Lautaro Martinez (21 gol nel campionato 2022-2023) e Ciro Immobile, quattro volte re dei bomber della Serie A. Oltre a Dusan Vlahovic che la Juve ha rilanciato e senza coppe potrebbe anche trovare una certa continuità in campionato. Al momento sono i primi 3 bomber in cima alla lista di ogni fantallenatore per questa asta.

Nella top otto dei bomber ci sono anche Paulo Dybala e Kvicha Kvaratskhelia, che probabilmente non lotteranno per il titolo dei capocannonieri ma che regaleranno molti punti bonus (tra gol e assist) ai fantallenatori che li sceglieranno. Con loro inevitabilmente anche Romelu Lukaku che alla Roma farà coppia con la Joya. E poi c'è Leao, attaccante del Milan che garantisce gol e tanta qualità. Potrebbe lievitare molto il prezzo del portoghese ma non essendo proprio una punta bisogna sempre cercare di darsi un freno quando si va oltre.

Il georgiano in questa stagione ha cambiato ruolo per il fantacalcio, ora è un attaccante.
Il georgiano in questa stagione ha cambiato ruolo per il fantacalcio, ora è un attaccante.

Semi top: Dia, Berardi, Giroud, Lookman, Thuram, Chiesa, Milik, Laurienté.

Tra i bomber semi-top va inseriti di diritto Olivier Giroud, che non segna a raffica ma che garantisce la doppia cifra e sicuramente si può acquistare con una cifra minore rispetto a Lautaro, Vlahovic e Osimhen. Di seconda fascia ma con ampie garanzie di gol il centravanti della Salernitana Boulaye Dia, autore di 16 reti nell'ultimo campionato (anche se corre il rischio quest'anno di essere strapagato), così come Domenico Berardi, a segno 113 volte in Serie A.

Sorprendente nella passata stagione anche Lookman, che ora è chiamato a ripetersi. In quest'elenco ci va pure Marcus Thuram, che con la Francia ha disputato la finale dei Mondiali e ora sarà partner di Lautaro all'Inter. Di livello gli juventini Federico Chiesa e Milik. Il polacco è molto considerato da Allegri, mentre l'ex viola vuole riscattarsi dopo un paio d'annate sfortunate. Nel Sassuolo poi la garanzia può essere invece Laurienté che ora non è più un perfetto sconosciuto.

Immagine

Buoni: Beltran, Zapata, Arnautovic, Nico Gonzalez, Beltran, Sanabria, Retegui, Scamacca, Bonazzoli.

Tra i buoni c'è Arnautovic, attaccante di alto livello, che però non gioca con continuità e questo lo ha penalizzato nelle ultime stagioni. Di diritto in questa fascia Nzola della Fiorentina, ma anche il bomber del Toro Sanabria. E poi c'è Mateo Retegui, preso dal Genoa che ha deciso di puntare decisamente su uno dei due centravanti della Nazionale. Scamacca è invece uno di quegli investimenti importanti da parte dell'Atalanta e con la partenza di Zapata prenderà in mano le chiavi dell'attacco della Dea. Lo stesso Duvan al Torino può rappresentare una validissima alternativa a un top nel caso in cui non riusciste a prendere uno di primissima fascia. Il colombiano con Juric può essere davvero devastante. Stesso discorso per Beltran che alla Fiorentina può soffiare il posto a Nzola. L'argentino preso dal River Plate cercherà di essere il sostituto ideale di Cabral dopo la sua partenza.

Sorprese: Brenner, Almqvist, Kvernadze, Mulattieri, Okafor, Karlsson, Lucca, Cheddira, Colombo.

Nell'elenco delle sorprese vanno di diritto il brasiliano Brenner, che l'Udinese ha pescato dal Cincinnati, e lo svedese Almqvist, che a Lecce ha già mostrato il suo potenziale. Ma del Lecce è anche Krstovic, autore di due gol subito. Il Frosinone ha puntato su Kvernadze, nella speranza che dalla Georgia arrivi un altro Kvaratskhelia. Occhio pure a Mulattieri del Sassuolo. Okafor da tenere in considerazione nelle rotazioni Champions di Pioli. Attenzione invece a Karlsson che al Bologna crescerà parecchio, ed ha già una discreta esperienza. Mentre Cheddira con il Frosinone proverà a farsi valere anche in Serie A.

  • Top: Osimhen, Immobile, Vlahovic, Dybala, Leao, Kvaratskhelia, Lukaku.
  • Semi top: Dia, Berardi, Giroud, Lookman, Thuram, Chiesa, Milik, Laurienté.
  • Buoni: Beltran, Zapata, Arnautovic, Nico Gonzalez, Beltran, Sanabria, Retegui, Scamacca, Bonazzoli.
  • Sorprese: Brenner, Almqvist, Kvernadze, Mulattieri, Okafor, Karlsson, Lucca, Cheddira, Colombo

I rigoristi della Serie A: i consigli su chi prendere all'asta

Nella scorsa stagione tre calciatori hanno avuto una percentuale straordinaria dagli undici metri, tra i rigoristi con almeno cinque tiri dal dischetto. Dybala infallibile: 5 su 5. Immobile quasi: 4 gol su 5. Mentre Berardi ne ha trasformati 7 su 8. Bene anche Giroud, tris in Serie A, ma in Champions si è fatto ipnotizzare da Meret. Senza Lukaku, saranno Lautaro e Calhanoglu a dividersi il ruolo di tiratore dell'Inter, mentre Vlahovic sarà il rigorista della Juve, se rimarrà. Da capire chi li calcerà nella Fiorentina e nell'Atalanta, mentre Orsolini è il tiratore del Bologna, anche se salterà le prime giornate. Strefezza il tiratore del Lecce.

Ciro Immobile ha trasformato 4 rigori su 5 nella stagione 2022-2023.
Ciro Immobile ha trasformato 4 rigori su 5 nella stagione 2022-2023.

Guida all'asta del Fantacalcio 2023/24: come dividere budget e crediti per ogni slot

Nell'asta del fantacalcio è importante acquistare calciatori di livello, bisogna puntare su giocatori che avranno un grande rendimento, e naturalmente c'è bisogno anche un po' di fortuna. Ma altrettanto importante è dividere bene il budget. Ognuno di noi deve provare a capire come suddividerlo. Bisogna capire se puntare su uno dei big o su un gruppo di giocatori di buon livello, o magari si proverà a tenere da parte decine di milioni per provare a puntare sull'attaccante più forte in assoluto.

3 CONDIVISIONI
Consigli fantacalcio, chi prendere all'asta di riparazione dopo il calciomercato invernale
Consigli fantacalcio, chi prendere all'asta di riparazione dopo il calciomercato invernale
Nessuno in Serie A come Calafiori, il difensore-tuttocampista che si esalta nel Bologna di Motta
Nessuno in Serie A come Calafiori, il difensore-tuttocampista che si esalta nel Bologna di Motta
Che fine ha fatto Fabio Paratici dopo l'inibizione: è ancora al Tottenham con un ruolo diverso
Che fine ha fatto Fabio Paratici dopo l'inibizione: è ancora al Tottenham con un ruolo diverso
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni