La Juventus è in ansia per Szczesny. Il portiere bianconero è in ritiro con la Nazionale della Polonia per via degli impegni della selezione di Paulo Sousa in vista delle gare di qualificazione ai prossimi Mondiali 2022 in Qatar. Negli ultimi giorni però, oltre all'infortunio di Lewandowski, la Federazione polacca ha dovuto fare i conti anche dai contagi al Covid-19 che si sono verificati negli ultimi giorni. Nella giornata di ieri, dopo Łukasz Skorupski e Mateusz Klich, la Polonia ha comunicato che anche Grzegorz Krychowiak e Kamil Piatkowski sono risultati positivi al virus mentre i tamponi sugli altri giocatori hanno dato esito negativo.

Un piccolo focolaio che inizia a preoccupare anche la Juventus vista la presenza di Szczesny. Il portiere sarà in campo nell'ultimo impegno prima del rientro in Italia contro l'Inghilterra. Szczesny tornerà a Torino nella giornata di domani per preparare al meglio il derby contro il Torino. Sarà sicuramente lui il titolare dato che anche Buffon sarà indisponibile per squalifica a causa di una bestemmia. Ma nel caso in cui dovessero verificarsi complicazioni e condizioni per cui Szczesny non sarà in grado di scendere in campo, Pirlo dovrà optare per Carlo Pinsoglio. Il 31enne terzo portiere dei bianconeri che non gioca una partita da titolare dal 2019 contro la Sampdoria. Lo scorso anno per lui 18′ nella gara persa all'ultimo turno contro la Roma all'Allianz Stadium di Torino.

Il rendimento di Pinsoglio alla Juventus

Pinsoglio ha totalizzato solo 135′ in 4 stagioni trascorse con la Juventus. Un rendimento davvero minimo in un ruolo da terzo portiere che l'ha visto impiegato davvero in pochissime occasioni. Uomo spogliatoio e amico fidato di Cristiano Ronaldo, Pinsoglio potrebbe scendere in campo contro il Torino nel caso in cui dovessero esserci problemi per Szczesny.

Tutto da verificare nella giornata di domani con il 31enne estremo difensore bianconero che ha giocato la sua ultima partita da titolare nel lontano 2019, praticamente due anni fa, quando giocò contro la Sampdoria. Nel 2018 è invece sceso in campo per 27′ contro il Verona. La sua ultima apparizione più recente risale alla scorsa annata quando Sarri gli fece giocare gli ultimi 18′ di campionato nell'ultimo match di Serie A perso contro la Roma all'Allianz Stadum.