5.361 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Opinioni

Come ha fatto Perla a strappare a Beatrice Luzzi il titolo di vincitrice del Grande Fratello

Beatrice Luzzi doveva vincere il Grande Fratello perché è stata l’unica vera protagonista del reality, onnipresente in tutte le dinamiche, mai un passo indietro agli altri concorrenti e ampiamente generosa con il racconto della sua vita. Perla Vatiero ce l’ha fatta per un pelo e il motivo è solo uno: Mirko Brunetti. Temptation Island con i “perletti” hanno avuto la meglio.
A cura di Eleonora D'Amore
5.361 CONDIVISIONI
Immagine

Se ieri avessimo chiesto a chiunque abbia visto almeno una puntata del Grande Fratello edizione 2023/2024 chi avrebbe indicato come vincitrice, la risposta sarebbe stata sicuramente Beatrice Luzzi. L'unica vera protagonista, onnipresente in tutte le dinamiche, mai un passo indietro agli altri concorrenti e ampiamente generosa con il racconto della sua vita. Senza contare il contributo dato dal suo livello culturale, nettamente superiore allo standard del noto reality. Perla Vatiero ce l'ha fatta per un pelo e il motivo è solo uno: Mirko Brunetti. Temptation Island con i "perletti" hanno preso il sopravvento.

I gruppi di followers che si fondono in vere e proprie fandom affollate e iperattive sui social rappresentano un valore aggiunto imbattibile in termini di televoto. Beatrice Luzzi ha sempre avuto la considerazione del pubblico, favorita nei consensi e, di conseguenza, alla vittoria, ma non è riuscita a vincere il braccio di ferro con "i perletti", seguaci della coppia nata dal nulla una sera d'estate a Temptation Island. Coppia che si era disintegrata a causa di una ragazza, Greta Rossetti, tentatrice del villaggio poi diventata una concorrente del Grande Fratello, arrivata in finale con un fidanzato al suo fianco (Sergio D'Ottavi), nuovo quanto le sue consapevolezze. Non è dato sapere quali. Stretta anche l'amicizia con Perla nella Casa di Cinecittà, in nome di una solidarietà femminile che sulle spiagge del complesso Is Morus Relais ha latitato più di una volta, ha voltato le spalle a quell'amore con Mirko Brunetti che li aveva addirittura spinti a fare lo stesso tatuaggio dopo due settimane di conoscenza: "I tuoi occhi, la mia cura" riportava la scritta stilizzata. Che Battiato possa avere pietà di loro. 

Il pacchetto completo del triangolo prodotto dalla Fascino di Maria De Filippi, con annessi amici e parenti, è stato acquisito dal reality di Alfonso Signorini con la speranza che il travaso di ascolti da Temptation Island a GF fosse lineare. Non è stato così per l'edizione meno vista di sempre in valori assoluti, con una finale che ha registrato 3.039.000 spettatori con il 23,9% di share, ma almeno gli ha garantito seguito e, di conseguenza, la longevità che si aspettavano. Sette mesi in onda, spesso due volte la settimana, e una grande spinta aziendale con finestre ovunque, dai contenitori pomeridiani ai daytime, inclusive persino di lanci del Tg5. La presenza di Cesara Buonamici a garanzia di qualità nella delicata fase di epurazione dal trash, come parimenti sarà il giornalista Dario Maltese all'Isola dei Famosi in partenza, altro mezzo busto assoldato per rinfrancare la reputazione del reality isolano.

Movimenti interni da un programma all'altro, che sembrano un passaggio a staffetta con intenzioni ben chiare, ovvero impedire l'interruzione di storie che hanno funzionato, proponendo dei sequel studiati a tavolino perché restituiscano quel lieto fine mancato. Il desiderio del pubblico era uno, che poi è sempre lo stesso: l'amore trionfi. Non potevano disattenderlo. E dopo vari e vani tentativi di riportarli al centro dello studio con una pioggia di petali rossi, dopo i rispettivi rifiuti sul relazionarsi nuovamente come una coppia possibile e, ancora, dopo aver accolto l'idea di una friendzone come ultima spiaggia, Perla e Mirko hanno deciso di vincere, insieme si intende. Prima da single, poi, fallendo miseramente come voci sole, sono tornati all'ovile.

Immagine

Nulla avrebbe potuto Beatrice Luzzi con le macerie di una storia con Giuseppe Garibaldi, men che meno con la minestra riscaldata della famiglia allargata. Nessun appeal particolare che le avrebbe consentito di scalzare la concorrente napoletana intenzionata dal primo momento a portare a casa questa vittoria come risarcimento danni morali per l'ultima deprimente vetrina televisiva lasciata nel villaggio. Ci è riuscita, complice l'ex fidanzato, che prima lo era poi non più e ora di nuovo sì, con il quale si spera riuscirà a vivere un briciolo di realtà in mezzo a tanta tv.

Per quanto riguarda Beatrice, che dire, la regina incontrastata di Vivere, colei che ha avuto per anni sul groppone la fama di ‘cattiva delle fiction', potrà dirsi più che soddisfatta di aver fatto compagnia agli italiani per tutti questi mesi e di avere davanti a sé la possibilità di farlo ancora. Dove? Almeno su un set dove potrà avere il ruolo di protagonista indiscussa, quello che stavolta le hanno immotivatamente strappato nei titoli di coda.

5.361 CONDIVISIONI
Immagine
Casertana di origine, napoletana di adozione. Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università L'Orientale di Napoli, lavora a Fanpage.it dal 2010, anno in cui il giornale è nato. Caposervizio dell'area spettacolo.
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views