4.724 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Giorgio Panariello: “Fuori dalla tv per una battuta, restai lontano dalla Rai per tre anni”

Giorgio Panariello ricorda quanto accadde negli anni ’80 quando, a causa di una battuta considerata eccessiva, restò fuori da ogni programma televisivo per 3 anni: “Accostai la parola ‘Madonna’ a ‘pomodoro’”.
A cura di Stefania Rocco
4.724 CONDIVISIONI
Immagine

Giorgio Panariello ha partecipato al podcast “Passa Dal BSMT” dove, intervistato da Gianluca Gazzoli, è tornato a ricordare quanto accaduto negli anni ’80 quando a causa di una gag fu costretto a restare fuori dalla tv per anni. “Quello che cambia è il cinismo, la cattiveria che tu metti nella battuta”, ha raccontato il popolare attore comico, “Noi comici toscani siamo stati accusati di essere volgari, adesso siamo delle educande, delle suore di qualche convento di Siena. I nostri spettacoli sono dei rosari in confronto a ciò che ascolto al giorno d'oggi”.

La gag che obbligò Giorgio Panariello ad allontanarsi dalla tv

Io sono stato fermo anni dalla televisione per aver detto una parola di troppo. Negli anni '80 stavo facendo l'imitazione di Roberto Benigni su Rai1, c'era sul set un telefono a forma di pomodoro e con gli autori mi ero messo d'accordo: ad un certo punto sarebbe dovuto suonare il telefono e io avrei detto la mia battuta e fatto la gag. Suona il telefono ripetutamente ma io non riuscivo a finire la gag, quindi mi sono girato e ho detto ‘Madonna pomodoro’, perché da noi si usa dire ‘Madonna’ seguito poi da qualcos'altro. Tipo se ti cade il bicchiere, ‘Madonna bicchiere’”, ha raccontato Panariello. Quell’espressione, tuttavia, non piacque alla Rai e agli spettatori e lo costrinse a un lungo periodo di “esilio” dal piccolo schermo.

Giorgio Panariello: “Su Rai1 non potevi dire certe cose”

Quel mio ‘Madonna Pomodoro’ mi ha fermato due, tre anni. Su Rai1 non potevi dire certe cose”, ha raccontato ancora l’attore, “Oggi stiamo tornando lì, forse perché c'è stato talmente tanto che c'è bisogno di tornare indietro. E poi perché le categorie che tu prima prendevi in giro, adesso alzano la voce e chiedono rispetto e penso anche giustamente: ti devi autoregolare”. Panariello è reduce dal suo ultimo successo professionale: proprio quest’anno ha vinto la quarta edizione di LOL, format in onda su Amazon Prime Video. L’attore ha deciso di devolvere il suo compenso in beneficenza: è stato destinato a un’associazione che si occupa dei diritti degli animali.

4.724 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views