273 CONDIVISIONI
14 Giugno 2022
20:07

Amber Heard: “Con Johnny Depp ho fatto cose orribili, ma non ho mai mentito sulle botte che mi dava”

A una settimana dal verdetto che stabilisce la sua colpevolezza, Amber Heard torna a parlare del processo che l’ha vista contrapposta all’ex marito Johnny Depp. “Ho fatto cose orribili durante il nostro matrimonio, ma in tribunale lui ha mentito sulle violenze, finché vivrò ribadirò ogni parola della mia testimonianza”.
A cura di Stefania Rocco
273 CONDIVISIONI

Amber Heard non arretra e, nonostante la sentenza che ha stabilito sia colpevole di diffamazione ai danni dell’ex marito Johnny Depp, torna a ribadire la sua versione dei fatti: l’attore avrebbe mentito sulle botte che le dava, su quella violenza domestica che è stata centrale nella condanna al divo alla fine della causa contro il The Sun, ma completamente subordinata in questo processo.

L'attrice ne ha parlato durante la prima intervista rilasciata dopo il verdetto, che sarà trasmessa interamente dalla NBC venerdì prossimo nel corso di uno speciale della durata di un’ora sul caso. Una giuria ha stabilito che Amber ha mentito consapevolmente allo scopo di arrecare un danno all’immagine di Depp, ma la donna continua a professare la sua innocenza e ribadisce di avere sempre detto la verità: “Finché avrò vita, ribadirò ogni parola della mia testimonianza”.

“Umiliata durante il processo”, l’accusa ai fan di Depp

Intervistata da Savannah Guthrie durante il programma Today, in onda su NBC, Amber ha affrontato uno dei temi più caldi dell’intero processo: il sostegno dei fan evidentemente sbilanciato a favore di Depp. Heard è stata ridicolizzata sui social, ogni sua parola è finita sotto la lente di ingrandimento, ogni espressione è stata accuratamente analizzata allo scopo di dipingere di lei l’immagine peggiore possibile. “Il processo è stata la cosa più umiliante e difficile che abbia mai vissuto”, ha ammesso, “Non mi sono mai sentita così poco umana prima di quel momento. Il tifo dei suoi fan mi ha inflitto l’umiliazione più cocente della mia vita”.

Proprio la tifoseria sui social, evidentemente sbilanciata a favore di Depp, avrebbe finito per influenzare la giuria e il verdetto: “Anche per il giurato meglio intenzionato sarebbe stato difficile evitare di essere condizionato dai fan. Ogni giorno mi trovavo ad attraversare 3, 4, perfino 6 isolati fiancheggiati da persone che recavano cartelli sui quali era scritto ‘Bruciamo la strega’ o ‘A morte Amber’. L’attrice ha  addossato parte della responsabilità della sconfitta ai suoi legali: “Gli avvocati di Johnny hanno fatto un lavoro migliore nel distrarre la giuria dai problemi reali”. Ha inoltre ricordato che per gli stessi episodi, un processo in Gran Bretagna ha stabilito che Depp l’avesse picchiata. “Ho detto la verità di fronte al potere e ne ho pagato il prezzo”, ha concluso amara.

 

Amber Heard: “Con Depp ho fatto cose orribili”

Colpisce il passaggio in cui l’attrice si addossa parte della responsabilità del fallimento del suo matrimonio: “Ho fatto molti errori ma ho sempre detto la verità. Johnny e io siamo stati terribili l’uno con l’altro. Ho fatto cose orribili durante la nostra relazione. Sono stata spinta al punto da non riuscire più a riconoscere la differenza tra giusto e sbagliato. Ma non ho mai mentito”. Ha quindi ribadito di non avere mai istigato la violenza, ma di avere reagito ad essa, comportandosi allo stesso modo: “Non ho mai istigato la violenza fisica ma ho risposto ad essa. Quando vivi nella violenza, quando diventa normale, non puoi fare altro che adattarti ad essa”.

273 CONDIVISIONI
Amber Heard defecò nel letto di Johnny Depp:
Amber Heard defecò nel letto di Johnny Depp: "Un orribile scherzo andato storto"
Perché Johnny Depp non ha mai guardato Amber Heard negli occhi durante il processo
Perché Johnny Depp non ha mai guardato Amber Heard negli occhi durante il processo
Il processo di Johnny Depp e Amber Heard è diventato un film
Il processo di Johnny Depp e Amber Heard è diventato un film
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni