I contagi di ritorno aumentano e il governo sta pensando se correre ai ripari prevedendo misure speciali per chi proviene dall’estero, anche per i turisti italiani che tornano dopo una vacanza in alcuni Paesi. In attesa della decisione definitiva a livello nazionale, alcune Regioni si sono già mosse con specifiche ordinanze che prevedono l’isolamento per chi torna da alcuni Paesi Ue o, anche, l’obbligo di sottoporsi a test sierologici o tamponi. Negli ultimi giorni i Paesi considerati più a rischio, per gli italiani che tornano dalle vacanze, sono Spagna, Grecia, Malta e Croazia. Motivo per cui già quattro Regioni hanno emanato o stanno emanando in queste ore specifiche ordinanze: si tratta di Puglia, Emilia-Romagna, Campania e Sicilia.

Puglia, obbligo di isolamento per chi torna da Grecia, Malta e Spagna

In Puglia il presidente Michele Emiliano ha fatto sapere che sta arrivando l’ordinanza che dispone “l’obbligo di isolamento fiduciario di 14 giorni per chi rientra in Puglia nella propria abitazione da Grecia, Malta e Spagna”. Allo stesso tempo, Emiliano ricorda gli obblighi già previsti a livello nazionale (oltre a quelli di questi tre Paesi) e sottolinea la necessità di autosegnalarsi per chiunque entri in Puglia da altre Regioni o dall’estero.

In Emilia-Romagna tampone per chi rientra da 4 Paesi

L’ordinanza che verrà firmata oggi da Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, prevede l’obbligo di sottoporsi al tampone per chi rientra da Spagna, Grecia, Malta e Croazia. Chi rientra, quindi, deve segnalarsi alle Ausl di residenza per poi essere sottoposto al tampone entro 24 ore. In caso di esito negativo non ci sarà bisogno di mettersi in quarantena.

Le ordinanze di Campania e Sicilia

Per i cittadini residenti in Campania che rientrano dall’estero, secondo l’ultima ordinanza firmata ieri da Vincenzo De Luca, è “fatto obbligo di segnalarsi alla competente asl per essere sottoposti a test sierologici e/o tamponi”. In questo caso l’obbligo vale per tutti i rientri dall’estero, indipendentemente dal luogo di provenienza. In Sicilia, invece, Nello Musumeci prepara l’ordinanza per imporre misure di controllo sanitario su chi rientra da Spagna, Malta e Grecia.