588 CONDIVISIONI
26 Novembre 2021
13:40

Sea Watch 4 arriva ad Augusta con 461 persone: a bordo 141 minori non accompagnati e 9 donne incinte

Sbarcheranno a breve i 461 migranti della Sea Watch 4, dopo più di una settimana in mare: assegnato il porto di Augusta. A bordo anche 178 minori, di cui 141 non accompagnati.
A cura di Annalisa Cangemi
588 CONDIVISIONI

Assegnato porto alla nave Sea Watch 4, dell'omonima ong tedesca: l'imbarcazione arriverà ad Augusta, in Sicilia. È la stessa organizzazione umanitaria a comunicare che "le autorità hanno assegnato un porto sicuro di sbarco a SeaWatch4: Augusta, dove siamo stati autorizzati a riparare dal maltempo nel corso della notte. Speriamo che le 461 persone rimaste a bordo possano sbarcare presto a terra".

A bordo ci sono 237 uomini, 46 donne, di cui 9 incinte. Ci sono anche 178 minori, di cui 141 non accompagnati: i bambini di 12 anni o meno sono in tutto 28, 18 hanno meno di 5 anni e 5 bimbi sono piccolissimi, hanno meno di 2 anni. È passata più di una settimana da quando Sea Watch 4 aveva effettuato la prima operazione di salvataggio della missione. Una settimana in cui l'ong ha inviato 11 richieste di Pos, cadute nel vuoto. L'Italia in un primo momento aveva negato un porto e da parte di Malta non c'è stata alcuna disponibilità ad accogliere i naufraghi.

Una prima evacuazione medica si era resa necessaria lunedì sera, quando sono state portate a terra 7 persone: una neonata di appena e la sua mamma, che aveva partorito a bordo del barcone, una donna incinta con suo figlio di 2 anni, e un uomo ferito con moglie e figlio al seguito. Alcune delle persone sono in mare da più di 8 giorni, al limite della sopportazione, e altre 21 sono state fatte scendere d'urgenza per motivi di salute: tra loro c'erano donne incinte, e migranti con gravi ustioni.

Nella notte la nave aveva dichiarato lo stato di necessità ed era stata autorizzata a riparare davanti al porto di Augusta, a causa del maltempo. La nave si è trovata a fronteggiare una tempesta, con vento e pioggia, con i migranti a bordo a rischio ipotermia. Quattro di loro hanno anche perso conoscenza e sono stati assistiti dal team medico.

Ora la nave con i 461 migranti è arrivata nelle acque antistanti ad Augusta. Il ministero dell'Interno ha autorizzato la nave ad ormeggiare nel porto commerciale della città in provincia di Siracusa e nel pomeriggio, come disposto dal prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto, inizieranno le procedure di sbarco. I migranti saranno sottoposti ai tamponi Covid-19. I minori non accompagnati saranno trasferiti in un centro di accoglienza: dato che nel siracusano mandano le strutture la Prefettura individuerà dei centri disponibili altrove. Gli altri saranno trasbordati sulla nave quarantena per il necessario periodo di isolamento previsto dai protocolli sanitari.

Nonostante i sopravvissuti abbiano cercato per giorni di ripararsi dal freddo sul ponte della nave il segretario della Lega Matteo Salvini ha incalzato così la ministra dell'Interno: "Ma come, ministro Lamorgese, c'è l'allarme varianti, ma per questi 461 nessun problema?". Il riferimento dell'ex titolare del Viminale è alla variante Nu, per la quale il ministero della Salute oggi ha emanato un'ordinanza che blocca gli arrivi dall'Africa meridionale.

588 CONDIVISIONI
Migranti, assegnato il porto di Augusta alla Geo Barents: 558 persone a bordo, moltissimi minori
Migranti, assegnato il porto di Augusta alla Geo Barents: 558 persone a bordo, moltissimi minori
Migranti, Sea Watch 3 e Geo Barents ancora in attesa di un porto: a bordo più di mille persone
Migranti, Sea Watch 3 e Geo Barents ancora in attesa di un porto: a bordo più di mille persone
Nel Mediterraneo ci sono mille persone che aspettando un porto sicuro
Nel Mediterraneo ci sono mille persone che aspettando un porto sicuro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni