702 CONDIVISIONI
15 Ottobre 2021
16:12

Scontri no green pass, Meloni chiede le dimissioni della ministra Lamorgese: “Manifesta incapacità”

Giorgia Meloni torna ad attaccare la ministra Lamorgese e ne chiede le dimissioni per “manifesta incapacità quando non per spaventosa strategia”. La presidente di Fratelli d’Italia si riferisce agli scontri a Roma di sabato scorso durante la manifestazione no green pass e all’assalto alla Cgil: “Le violenze non sono solo state permesse, sono state agevolate”, accusa Meloni.
A cura di Tommaso Coluzzi
702 CONDIVISIONI

Giorgia Meloni ancora contro Luciana Lamorgese. Dopo il duro botta e risposta andato in scena appena due giorni fa alla Camera dei deputati, con la ministra dell'Interno che ha risposto a un'interrogazione parlamentare e la presidente di Fratelli d'Italia che ha replicato gridando al ritorno della strategia della tensione, è di nuovo Meloni ad attaccare direttamente la numero uno del Viminale e – ancora una volta – a chiederne le dimissioni. Con un breve video diffuso sui suoi social, la deputata romana spiega: "Apprendiamo dalla stampa che sabato scorso a Roma le autorità hanno permesso ai manifestanti di effettuare un percorso dinamico verso i locali della Cgil, al fine di ottenere un incontro con un leader sindacale così come chiesto dal leader romano di Forza Nuova Giuliano Castellino".

Per questo motivo, secondo Meloni, "i disordini di sabato sono stati volutamente consentiti, oggi scopriamo che il corteo da piazza del Popolo fino alla sede sindacale è stato autorizzato". Poi rincara la dose: "Ma vi rendete conto? Quindi le violenze non sono solo state permesse, sono state agevolate". La presidente di Fratelli d'Italia vuole le dimissioni della ministra Lamorgese, come recita chiaramente il banner nel video, ma vuole anche che questa richiesta sia condivisa dalla politica e non solo.

"Io mi aspetto che a chiedere le dimissioni del ministro dell'Interno sia innanzitutto il segretario della Cgil Landini, che ha subito la devastazione ignobile della sede del sindacato ed è la vittima principale di questa gestione dissennata dell'ordine pubblico – spiega – Mi aspetto che il Partito Democratico, il Movimento 5 Stelle e la sinistra abbiano la decenza di ammettere i propri errori, di chiedere scusa per aver tentato di gettare sull'opposizione responsabilità che sono esclusivamente e volutamente del governo, e di far dimettere oggi stesso, per manifesta incapacità quando non per spaventosa strategia, Luciana Lamorgese dal Ministero dell'Interno".

702 CONDIVISIONI
Meloni: "Abbiamo raccolto 150 mila firme per la petizione di sfiducia a Lamorgese"
Meloni: "Abbiamo raccolto 150 mila firme per la petizione di sfiducia a Lamorgese"
Stretta del Viminale fa infuriare i No Green Pass: "Non può vietarci di manifestare, ci sposteremo"
Stretta del Viminale fa infuriare i No Green Pass: "Non può vietarci di manifestare, ci sposteremo"
La stretta sulle manifestazioni No Green Pass, dove saranno vietate: ecco la direttiva del ministero
La stretta sulle manifestazioni No Green Pass, dove saranno vietate: ecco la direttiva del ministero
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni