Il centrodestra torna a vincere uno scontro elettorale. Dopo le vittorie del centrosinistra alle elezioni suppletive di Napoli e Roma, è una candidata della Lega a vincere invece in Umbria. Valeria Alessandrini è stata eletta al Senato in sostituzione di Donatella Tesei, anche lei esponente del Carroccio diventata ora presidente della Regione Umbria, motivo per cui il suo seggio a Palazzo Madama è rimasto vacante. Alessandrini si è imposta nelle elezioni suppletive del collegio uninominale Umbria 01, sconfiggendo la sua principale avversaria Maria Elisabetta Mascio, sostenuta dal centrosinistra. Nella notte è arrivato il primo commento della neo-senatrice con l’Ansa: “In Umbria si conferma un centrodestra unito e forte. È una grande soddisfazione e sono pronta a mettermi a disposizione della nazione”. Poi si è soffermata sulla situazione in Italia in questo momento in cui si sta affrontando l’epidemia del Coronavirus: “Nel Paese c’è una situazione difficile e stiamo vivendo una grande emergenza. Sono vicina a tutte le persone in campo, in particolare il personale sanitario e la polizia penitenziaria”.

Elezioni suppletive Umbria, i risultati: vince Alessandrini

Il voto delle elezioni suppletive si è svolto, in provincia di Perugia e Terni, rispettando le disposizioni utili per fronteggiare l’emergenza Coronavirus: nei seggi erano presenti soluzioni igienizzanti per le mani e presidenti, scrutatori e segretari dovevano rispettare la distanza minima di almeno un metro tra di loro. L’affluenza finale è stata del 14,51%: hanno votato solamente 44mila elettori. Alessandrini – sostenuta da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia – si è imposta con il 53,74% dei voti. Nettamente staccata Maria Elisabetta Mascio, sostenuta dalle liste Mascio per l’Umbria, Pd e Sinistra civica verde, con il 38,03% dei consensi. Male il Movimento 5 Stelle, con Roberto Alcidi che non va oltre il 7,49%. Infine Armida Gargani, della lista Riconquistare l’Italia, raccoglie lo 0,74%.

Chi è Valeria Alessandrini, eletta senatrice in Umbria

Valeria Alessandrini viene quindi eletta senatrice, prendendo il posto di Donatella Tesei. Alessandrini ha una carriera politica iniziata da poco, nel 2018, quando si è iscritta alla Lega. Si è poi candidata in consiglio comunale a Terni, a sostegno del candidato a sindaco Leonardo Latini. Una volta eletta è stata nominata, dallo stesso Latini, assessore alla Scuola e all’Università. Lascia il suo posto da assessore quando viene eletta, alla fine del 2019, nel consiglio regionale umbro, sempre tra le liste della Lega, raccogliendo quasi 5mila preferenze. Mantiene, però, la carica di consigliere comunale a Terni. Ora, con il voto di domenica 8 marzo, è stata eletta a Palazzo Madama.