Elezioni regionali 2020
4 Settembre 2020
23:50

Chi vince le elezioni regionali 2020 secondo gli ultimi sondaggi

Cosa dicono gli ultimi sondaggi sulle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre 2020: si vota in Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto e Campania. Ecco tutte le ultime rilevazioni sulle intenzioni di voto e i sondaggi affidabili per capire chi vincerà le elezioni regionali 2020.
A cura di Redazione
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni regionali 2020

Tutti gli ultimi sondaggi sui candidati alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre 2020, in programma in Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Valle d'Aosta, Campania e Veneto. Dalla mezzanotte di sabato 5 settembre, non è più possibile pubblicare i sondaggi con le intenzioni di voto degli elettori per il prossimo appuntamento alle urne. Stando agli ultimissimi sondaggi, il centrodestra è avanti in tre regioni (Veneto, Liguria, Marche), mentre il centrosinistra parte da un netto vantaggio in Campania. La vera sfida è nelle altre due regioni al voto, Puglia e Toscana. Ma vediamo gli ultimi sondaggi sui principali candidati alle elezioni regionali 2020.

I sondaggi per le regionali in Puglia

In Puglia le elezioni regionali vedono sfidarsi il governatore uscente Michele Emiliano, sostenuto dal centrosinistra (ma senza Italia Viva), e il deputato Raffaele Fitto, sostenuto dalla coalizione di centrodestra. Stando all'ultimo sondaggio dell'istituto Tecnè per il programma televisivo Quarta Repubblica, il candidato del centrodestra supera il governatore uscente Emiliano, totalizzando tra il 39% e il 43% dei consensi, mentre il candidato del centrosinistra si attesta tra il 36% e il 40%. Antonella Laricchia, del Movimento 5 Stelle, segue posizionandosi tra il 14 e il 18%. Si tratta quindi di una situazione invertita rispetto a quella registrata dall'istituto Troisi Ricerche lo scorso luglio, quando il governatore uscente Emiliano aveva quasi 4 punti percentuali di vantaggio su Raffaele Fitto.

Elezioni regionali in Toscana, cosa dicono gli ultimi sondaggi

Solo un punto percentuale di distacco tra il candidato di centrosinistra Eugenio Giani e la candidata leghista Susanna Ceccardi: è quanto fotografato dall'ultimo sondaggio sulle elezioni in Toscana, nonostante il governatore uscente abbia vinto le ultime due elezioni regionali con una maggioranza consolidata. Il centrosinistra è comunque in leggero vantaggio; tra i voti di lista spicca Italia Viva che, secondo la rilevazione Emg Acqua, raccoglierebbe il 7,5% dei consensi. Le precedenti rilevazioni sulle elezioni regionali in Toscana vedevano il candidato Eugenio Giani in testa con una forbice di consensi che andava dal 43 al 47%, seguito da Susanna Ceccardi che si attestava tra il 39 e il 43%. Lontanissima Irene Galletti, candidata del Movimento 5 Stelle, che si ferma tra il 5 e il 9%. Questo sondaggio confermava quanto già attestato nella rilevazione dello scorso 23 agosto, rendendo tuttavia meno concreta la possibilità da parte della candidata leghista Susanna Ceccardi di raggiungere il 40%, soglia oltre la quale per la legge elettorale regionale non scatterebbe il ballottaggio.

Regionali in Veneto, Luca Zaia favorito nei sondaggi

In Veneto è Luca Zaia, governatore uscente, il favorito nei sondaggi: tutte le proiezioni lo danno oltre il 70%, precisamente tra il 70 e il 74%. Poco da fare per il suo sfidante Arturo Lorenzoni, candidato del centrosinistra, che raccoglierebbe tra il 16 e il 20% dei consensi. Nella supermedia, Zaia è al 73,9% mentre Lorenzoni si ferma al 17,8%. La candidata di Italia Viva – che in Veneto corre separata dal PD – otterrebbe tra il 2 e il 4% dei consensi, mentre il pentastellato Enrico Cappelletti si posiziona tra il 3 il 7%.

Gli ultimi sondaggi in Liguria

Centrodestra in vantaggio anche in Liguria: gli ultimi sondaggi attestano il governatore uscente e candidato del centrodestra Giovanni Toti in vantaggio di oltre venti punti percentuali sul principale sfidante Ferruccio Sansa. Nella rilevazione precedente, Toti raccoglieva una percentuale di consensi che oscilla tra il 53 e il 57%, un dato di poco più basso a quello rilevato nel sondaggio del 28 agosto. Il candidato del centrosinistra e del Movimento 5 Stelle Ferruccio Sansa si attestava tra il 36 e il 40%; molto più lontano il candidato di Italia Viva Aristide Massaro, che si attestava tra il 3 il 5%.

I sondaggi sulle elezioni regionali nelle Marche

L'ultimo sondaggio sulle elezioni regionali nelle Marche vede il candidato del centrodestra Francesco Acquaroli al 48,7% dei consensi, con lo sfidante del centrosinistra Maurizio Mangialardi al 36,5% e Gian Mario Mercorelli (M5S) all'11,3%; l'appuntamento elettorale nella regione del centro Italia è particolarmente atteso perchè si tratta di una regione tradizionalmente "rossa" come nel caso della Toscana. Stando alle precedenti rilevazioni, il candidato del centrodestra Francesco Acquaroli era in vantaggio con una forbice di consenso che dal 43 al 47%. Il candidato del centrosinistra Maurizio Mangialardi si fermava a una percentuale dal 35 al 39%; più lontano il candidato del Movimento 5 Stelle Gian Mario Mercorelli, attestato tra il 13 e il 17%.

I sondaggi in Campania

Gli ultimi sondaggi sulle elezioni regionali in Campania vedono il governatore uscente e candidato del centrosinistra Vincenzo De Luca in vantaggio sullo sfidante del centrodestra Stefano Caldoro e sulla candidata del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino.

61 contenuti su questa storia
Regionali Puglia, Calenda: “Errore sostenere Scalfarotto, dovevamo fare di più con candidato forte”
Regionali Puglia, Calenda: “Errore sostenere Scalfarotto, dovevamo fare di più con candidato forte”
Regionali Valle d'Aosta, delusione per Salvini: Lega primo partito ma va verso l'opposizione
Regionali Valle d'Aosta, delusione per Salvini: Lega primo partito ma va verso l'opposizione
L'attivista Iacopo Melio è campione di preferenze nel collegio di Firenze città
L'attivista Iacopo Melio è campione di preferenze nel collegio di Firenze città
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni